Testo Pubblico
logo comune di Cigliano
COMUNE DI CIGLIANO
Provincia di Vercelli

VERBALE DI DELIBERAZIONE
DEL CONSIGLIO COMUNALE

N. 58 del 28/11/2015


OGGETTO: REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA: PRESA D?ATTO PARERE A.S.L. VC.


Il giorno 28/11/2015 alle ore 09.30 nella sala delle adunanze consiliari, previa convocazione individuale effettuata nei modi e termini di legge, si è riunito il Consiglio Comunale in sessione ORDINARIA e in seduta pubblica di PRIMA convocazione.

All'appello risultano:

Presenti                                             Assenti                                             
1) Rigazio Anna
2) Filippi Bruna
3) Castelli Gianni
4) Bobba Roberto
5) Autino Livio
6) Corgnati Giovanni
7) Cena Giovanni Rocco
8) Bertotto Stefano
9) Germano Livio
10) Civati Fernanda
11) Saggio Claudia
1) Grigolo Emiliano
2) Beltrame Donatella
Totale presenti 11Totale assenti 2



Assiste all'adunanza il Segretario Comunale Dott. Michelangelo La Rocca il quale provvede alla redazione del presente verbale.

Essendo legale il numero degli intervenuti, Rigazio Anna assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'oggetto sopra indicato, posto al n. 4 dell'ordine del giorno.

-
Deliberazione CC n. 58 del 28/11/2015 - PROPOSTA
OGGETTO: REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA: PRESA D?ATTO PARERE A.S.L. VC.

L?Amministratore competente

Richiamata la deliberazione del Consiglio Comunale n. 51 del 24/10/2015 di approvazione del Regolamento comunale di Polizia Mortuaria, composto da n. 119 articoli;

Dato atto che nota Prot. n. 7583 del 24/09/2015 ? stato richiesto parere in merito all?ASL VC;

Visto il parere dell?A.S.L. VC pervenuto in data 04/11/2015 di valutazione degli aspetti igienico-sanitari, in conformit? alle norme attualmente in vigore, il quale segnala la necessit? di correttivi in alcuni termini e di modifica agli articoli 27 (orario dei trasporti) e 47 (zona di rispetto);

Ritenuto prendere atto del parere dell?A.S.L. VC apportando le correzioni e modificando in particolare gli articoli 27 e 47 come di seguito:

ARTICOLO 27 - ORARIO DEI TRASPORTI
Il comma 1 viene cos? modificato:
?I trasporti funebri, sia in ambito Comunale che per gli altri Comuni, si effettuano dal luned? al sabato secondo orari stabiliti dagli organi competenti; la domenica e nei giorni festivi, quando di norma non hanno luogo le sepolture, possono essere autorizzati per gravi motivi in accordo con il Sindaco e a condizione che gli adempimenti necessari siano stati effettuati nella precedente giornata?.

ARTICOLO 47 - ZONA DI RISPETTO
l?articolo viene cos? riscritto:
?I cimiteri devono essere collocati alla distanza di almeno 200 metri dal centro abitato. E? vietato costruire intorno ai cimiteri nuovi edifici entro il raggio di 200 metri dal perimetro dell?impianto cimiteriale quale risultante dagli strumenti urbanistici vigenti nel Comune o, in difetto di essi, comunque quale esistente in fatto, salve eventuali deroghe ed eccezioni previste dalla legge. Il Consiglio Comunale pu? approvare, previo parere favorevole della ASL competente per territorio, la costruzione di nuovi cimiteri o l?ampliamento di quelli esistenti ad una distanza inferiore a 200 metri dal centro abitato, purch? non oltre il limite di 50 metri, quando ricorrano, anche alternativamente le seguenti condizioni:
a) risulti accertato dal medesimo Consiglio Comunale che, per particolari condizioni locali, non sia possibile provvedere altrimenti;
b) l?impianto cimiteriale sia separato dal centro urbano da strade pubbliche almeno di livello comunale, sulla base della classificazione prevista ai sensi della legislazione vigente, o da fiumi, laghi o dislivelli naturali rilevanti, ovvero da ponti o da impianti ferroviari.
Per dare esecuzione ad un?opera pubblica o all?attuazione di un intervento urbanistico, purch? non vi ostino ragioni igienico-sanitarie, il Consiglio Comunale pu? consentire, previo parere favorevole della ASL, la riduzione della zona di rispetto tenendo conto degli elementi ambientali di pregio dell?area, autorizzando l?ampliamento di edifici preesistenti o la costruzione di nuovi edifici. La riduzione di cui al periodo precedente si applica con identica procedura anche per la realizzazione di parchi, giardini e annessi, parcheggi pubblici e privati, attrezzature sportive, locali tecnici e serre. Al fine dell?acquisizione del parere della ASL, previsto dal presente articolo, decorsi inutilmente due mesi dalla richiesta, il parere si ritiene espresso favorevolmente. All?interno della zona di rispetto, per gli edifici esistenti sono consentiti interventi di recupero ovvero interventi funzionali all?utilizzo dell?edificio stesso, tra cui l?ampliamento nella percentuale massima del 10 per cento e i cambi di destinazione d?uso, oltre a quelli previsti dalle lettere a), b), c) e d) del primo comma dell?articolo 31 della legge 5 agosto 1978, n. 457?.

Visto l?art. 42 del D. Lgs. n. 267 del 18/08/2000 e successive modifiche;

propone al Consiglio Comunale

1) di prendere atto del parere dell?A.S.L. VC, come pervenuto in data 04/11/2015, relativo al regolamento comunale di Polizia Mortuaria approvato con deliberazione del C.C. n. 51 del 24/10/2015

2) di apportare di conseguenza le correzioni e modifiche al regolamento richieste, in particolare gli articoli 27 e 47 come di seguito:

ARTICOLO 27 - ORARIO DEI TRASPORTI
Il comma 1 viene cos? modificato:
?I trasporti funebri, sia in ambito Comunale che per gli altri Comuni, si effettuano dal luned? al sabato secondo orari stabiliti dagli organi competenti; la domenica e nei giorni festivi, quando di norma non hanno luogo le sepolture, possono essere autorizzati per gravi motivi in accordo con il Sindaco e a condizione che gli adempimenti necessari siano stati effettuati nella precedente giornata?.

ARTICOLO 47 - ZONA DI RISPETTO
l?articolo viene cos? riscritto:
?I cimiteri devono essere collocati alla distanza di almeno 200 metri dal centro abitato. E? vietato costruire intorno ai cimiteri nuovi edifici entro il raggio di 200 metri dal perimetro dell?impianto cimiteriale quale risultante dagli strumenti urbanistici vigenti nel Comune o, in difetto di essi, comunque quale esistente in fatto, salve eventuali deroghe ed eccezioni previste dalla legge. Il Consiglio Comunale pu? approvare, previo parere favorevole della ASL competente per territorio, la costruzione di nuovi cimiteri o l?ampliamento di quelli esistenti ad una distanza inferiore a 200 metri dal centro abitato, purch? non oltre il limite di 50 metri, quando ricorrano, anche alternativamente le seguenti condizioni:
a) risulti accertato dal medesimo Consiglio Comunale che, per particolari condizioni locali, non sia possibile provvedere altrimenti;
b) l?impianto cimiteriale sia separato dal centro urbano da strade pubbliche almeno di livello comunale, sulla base della classificazione prevista ai sensi della legislazione vigente, o da fiumi, laghi o dislivelli naturali rilevanti, ovvero da ponti o da impianti ferroviari.
Per dare esecuzione ad un?opera pubblica o all?attuazione di un intervento urbanistico, purch? non vi ostino ragioni igienico-sanitarie, il Consiglio Comunale pu? consentire, previo parere favorevole della ASL, la riduzione della zona di rispetto tenendo conto degli elementi ambientali di pregio dell?area, autorizzando l?ampliamento di edifici preesistenti o la costruzione di nuovi edifici. La riduzione di cui al periodo precedente si applica con identica procedura anche per la realizzazione di parchi, giardini e annessi, parcheggi pubblici e privati, attrezzature sportive, locali tecnici e serre. Al fine dell?acquisizione del parere della ASL, previsto dal presente articolo, decorsi inutilmente due mesi dalla richiesta, il parere si ritiene espresso favorevolmente. All?interno della zona di rispetto, per gli edifici esistenti sono consentiti interventi di recupero ovvero interventi funzionali all?utilizzo dell?edificio stesso, tra cui l?ampliamento nella percentuale massima del 10 per cento e i cambi di destinazione d?uso, oltre a quelli previsti dalle lettere a), b), c) e d) del primo comma dell?articolo 31 della legge 5 agosto 1978, n. 457?.


3) di riapprovare il Regolamento comunale di Polizia Mortuaria coordinato con le modifiche sopra riportate, nel testo allegato alla presente deliberazione per farne parte integrante e sostanziale e composto da n. 119 articoli.


-
Deliberazione CC n. 58 del 28/11/2015 - PARERI PREVENTIVI
OGGETTO: REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA: PRESA D?ATTO PARERE A.S.L. VC.




Il/La sottoscritto/a, Gianni Castelli, Amministratore, propone che il Consiglio Comunale approvi la proposta di deliberazione sopra esposta.

L'AMMINISTRATORE COMPETENTE
F.to Gianni Castelli







PARERI PREVENTIVI


Ai sensi dell'art. 49, comma 1, e dell'art. 147-bis, comma 1, del Decreto Legislativo n. 267 in data 18.08.2000, il RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità tecnica e alla regolarità e alla correttezza dell'azione amministrativa, in fase preventiva di formazione, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
F.to Michelangelo La Rocca





-
Deliberazione CC n. 58 del 28/11/2015 - DISCUSSIONE, VOTAZIONE E DISPOSTO
OGGETTO: REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA: PRESA D?ATTO PARERE A.S.L. VC.

Udita l?introduzione  del Sindaco Anna Rigazio;


Udita la relazione del Consigliere Comunale Roberto Bobba che, relazionando sul punto relativo all?approvazione del regolamento di polizia mortuaria, precisa che ? pervenuto il parere da parte dell?ASL di Vercelli la quale ha chiesto di modificare soltanto due articoli ed aggiunge che le modifiche richieste riguardano soltanto degli aspetti formali che non incidono sulla sostanza del regolamento approvato dal Consiglio Comunale di Cigliano;


Lo stesso Consigliere Comunale Roberto Bobba conclude il proprio intervento affermando che l?obiettivo di avere un nuovo regolamento di polizia mortuaria pu? dirsi raggiunto;


Si d? atto che per gli interventi relativi alla discussione su questo punto dell?ordine del giorno si fa espresso rinvio alla registrazione audio della seduta.


Successivamente il Presidente indice la votazione.


IL CONSIGLIO COMUNALE

Vista la sopraestesa proposta di deliberazione;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;


Con voti favorevoli 10, contrari 0 e astenuti 1 (Civati) espressi in forma palese;

D E L I B E R A

di approvare la su estesa proposta di deliberazione che qui si intende integralmente riportata.








-
Deliberazione CC n. 58 del 28/11/2015


Letto, approvato e sottoscritto:

IL PRESIDENTE
F.to Rigazio Anna

IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Michelangelo La Rocca





RELAZIONE DI PUBBLICAZIONE

La suestesa deliberazione;

¤ E' stata pubblicata all'Albo Pretorio dal giorno al giorno ai sensi di Legge. Reg. Pubbl. n. /.

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






Il sottoscritto Segretario Comunale certifica che la suestesa deliberazione è divenuta ESECUTIVA il ____________________ ai sensi dell'art. 134 - comma 3 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, decorsi dieci giorni dalla pubblicazione

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






LA PRESENTE COPIA E' CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO

Cigliano lì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
Clara Destro

_________________________

Allegato Allegato Allegato