Testo Pubblico
logo comune di Cigliano
COMUNE DI CIGLIANO
Provincia di Vercelli

VERBALE DI DELIBERAZIONE
DEL CONSIGLIO COMUNALE

N. 29 del 18/05/2015


OGGETTO: INDIVIDUAZIONE DEGLI ORGANI COLLEGIALI RITENUTI INDISPENSABILI PER LA REALIZZAZIONE DEI FINI ISTITUZIONALI DELL?ENTE - ART. 96 DEL D. LGS. N. 267/2000 E SS.MM.II.


Il giorno 18/05/2015 alle ore 21.00 nella sala delle adunanze consiliari, previa convocazione individuale effettuata nei modi e termini di legge, si è riunito il Consiglio Comunale in sessione ORDINARIA e in seduta pubblica di PRIMA convocazione.

All'appello risultano:

Presenti                                             Assenti                                             
1) Rigazio Anna
2) Filippi Bruna
3) Castelli Gianni
4) Bobba Roberto
5) Autino Livio
6) Corgnati Giovanni
7) Cena Giovanni Rocco
8) Bertotto Stefano
9) Civati Fernanda
10) Saggio Claudia
1) Grigolo Emiliano
2) Germano Livio
3) Beltrame Donatella
Totale presenti 10Totale assenti 3



Assiste all'adunanza il Segretario Comunale Dott. Michelangelo La Rocca il quale provvede alla redazione del presente verbale.

Essendo legale il numero degli intervenuti, Rigazio Anna assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'oggetto sopra indicato, posto al n. 18 dell'ordine del giorno.

-
Deliberazione CC n. 29 del 18/05/2015 - PROPOSTA
OGGETTO: INDIVIDUAZIONE DEGLI ORGANI COLLEGIALI RITENUTI INDISPENSABILI PER LA REALIZZAZIONE DEI FINI ISTITUZIONALI DELL?ENTE - ART. 96 DEL D. LGS. N. 267/2000 E SS.MM.II.

L?Amministratore competente

Richiamato l?art. 96 del D. Lgs. n. 267/2000 e ss.mm.ii. (Testo Unico degli Enti Locali), il quale prevede che ?Al fine di conseguire risparmi di spese e recuperi di efficienza nei tempi dei procedimenti amministrativi i consigli e le giunte, secondo le rispettive competenze, con provvedimento da emanare entro sei mesi dall?inizio di ogni esercizio finanziario, individuano i comitati, le commissioni, i consigli e ogni altro organo collegiale con funzioni amministrative ritenuti indispensabili per la realizzazione dei fini istituzionali dell?amministrazione o dell?ente interessato. Gli organismi non identificati come indispensabili sono soppressi a decorrere dal mese successivo all?emanazione del provvedimento. Le relative funzioni sono attribuite all?ufficio che riveste preminente competenza nella materia.?;

 Dato atto che alla data odierna risultano istituiti presso questo Ente le seguenti commissioni:

- Commissione edilizia, come previsto dalla Legge Regionale n. 19 del 08/07/1999

- Commissione consiliare in materia di riforma dello Statuto e regolamenti

- Commissione consiliare in materia di piano regolatore generale comunale;

Ritenuto di prendere atto che risultano altres? istituite, in quanto espressamente previste per legge, le seguenti commissioni:

- Commissione elettorale

- Consiglio di Biblioteca

- Commissione consultiva comunale per l?agricoltura e le foreste

- Commissione formazione degli elenchi dei giudici popolari;

Ritenuto, per quanto di competenza del Consiglio Comunale, indispensabili le Commissioni sopra richiamate;

propone al Consilgio Comunale:

1) di individuare, ai sensi dell?art. 96 del Testo Unico Enti Locali approvato con decreto legislativo n. 267 del 18/08/2000, le seguenti commissioni indispensabili per la realizzazione dei fini istituzionali dell?amministrazione e dell?ente:

- Commissione edilizia, come previsto dalla Legge Regionale n. 19 del 08/07/1999

- Commissione consiliare in materia di riforma dello Statuto e regolamenti

- Commissione consiliare in materia di piano regolatore generale comunale;

2) di prendere atto che che risultano altres? istituite presso questo Ente, in quanto espressamente previste per legge, le seguenti commissioni:

- Commissione elettorale

- Consiglio di Biblioteca

- Commissione consultiva comunale per l?agricoltura e le foreste

- Commissione formazione degli elenchi dei giudici popolari.

 


-
Deliberazione CC n. 29 del 18/05/2015 - PARERI PREVENTIVI
OGGETTO: INDIVIDUAZIONE DEGLI ORGANI COLLEGIALI RITENUTI INDISPENSABILI PER LA REALIZZAZIONE DEI FINI ISTITUZIONALI DELL?ENTE - ART. 96 DEL D. LGS. N. 267/2000 E SS.MM.II.




Il/La sottoscritto/a, Anna Rigazio, Amministratore, propone che il Consiglio Comunale approvi la proposta di deliberazione sopra esposta.

L'AMMINISTRATORE COMPETENTE
F.to Anna Rigazio







PARERI PREVENTIVI


Ai sensi dell'art. 49, comma 1, e dell'art. 147-bis, comma 1, del Decreto Legislativo n. 267 in data 18.08.2000, il RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità tecnica e alla regolarità e alla correttezza dell'azione amministrativa, in fase preventiva di formazione, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
F.to Michelangelo La Rocca





-
Deliberazione CC n. 29 del 18/05/2015 - DISCUSSIONE, VOTAZIONE E DISPOSTO
OGGETTO: INDIVIDUAZIONE DEGLI ORGANI COLLEGIALI RITENUTI INDISPENSABILI PER LA REALIZZAZIONE DEI FINI ISTITUZIONALI DELL?ENTE - ART. 96 DEL D. LGS. N. 267/2000 E SS.MM.II.

Udita la Relazione del Sindaco Anna Rigazio che illustra la proposta relativa all?individuazione degli organi ritenuti indispensabili per la realizzazione dei fini istituzionali dell?Ente ai sensi dell?art. 96 del D.Lgs n. 267/2000;

 

Lo stesso Sindaco Anna Rigazio sottolinea come sia stata mantenuta la Commissione edilizia nonostante sia ormai facoltativa e provvede ad elencare le altre commissioni che continueranno ad operare: la commissione biblioteca (che ? molto attiva e si riunisce spesso dopo l?istituzione dell?universit? popolare), quella sui giudici popolari, la Commissione consiliare in materia di riforma dello Statuto e regolamenti, la commissione consiliare in materia di piano regolatore generale comunale, la commissione elettorale, la commissione consultiva comunale per l?agricoltura e le foreste e la commissione formazione degli elenchi dei giudici popolari;

 

Dato atto che per i testi integrali degli interventi di coloro che hanno partecipato alla discussione su questo punto si fa espresso rinvio alla registrazione audio della seduta.

 

Successivamente il Presidente indice la votazione.


IL CONSIGLIO COMUNALE

Vista la sopraestesa proposta di deliberazione;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;


Con voti favorevoli 9, contrari 0 e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

di approvare la su estesa proposta di deliberazione che qui si intende integralmente riportata.







-
Deliberazione CC n. 29 del 18/05/2015


Letto, approvato e sottoscritto:

IL PRESIDENTE
F.to Rigazio Anna

IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Michelangelo La Rocca





RELAZIONE DI PUBBLICAZIONE

La suestesa deliberazione;

¤ E' stata pubblicata all'Albo Pretorio dal giorno al giorno ai sensi di Legge. Reg. Pubbl. n. /.

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






Il sottoscritto Segretario Comunale certifica che la suestesa deliberazione è divenuta ESECUTIVA il ____________________ ai sensi dell'art. 134 - comma 3 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, decorsi dieci giorni dalla pubblicazione

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






LA PRESENTE COPIA E' CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO

Cigliano lì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
Clara Destro

_________________________