Testo Pubblico
logo comune di Cigliano
COMUNE DI CIGLIANO
Provincia di Vercelli

VERBALE DI DELIBERAZIONE
DEL CONSIGLIO COMUNALE

N. 25 del 18/05/2015


OGGETTO: CONFERMA PER L?ANNO 2015 DELL?ALIQUOTA DELL?ADDIZIONALE COMUNALE SUL REDDITO DELLE PERSONE FISICHE.


Il giorno 18/05/2015 alle ore 21.00 nella sala delle adunanze consiliari, previa convocazione individuale effettuata nei modi e termini di legge, si è riunito il Consiglio Comunale in sessione ORDINARIA e in seduta pubblica di PRIMA convocazione.

All'appello risultano:

Presenti                                             Assenti                                             
1) Rigazio Anna
2) Filippi Bruna
3) Castelli Gianni
4) Bobba Roberto
5) Autino Livio
6) Corgnati Giovanni
7) Cena Giovanni Rocco
8) Bertotto Stefano
9) Civati Fernanda
10) Saggio Claudia
1) Grigolo Emiliano
2) Germano Livio
3) Beltrame Donatella
Totale presenti 10Totale assenti 3



Assiste all'adunanza il Segretario Comunale Dott. Michelangelo La Rocca il quale provvede alla redazione del presente verbale.

Essendo legale il numero degli intervenuti, Rigazio Anna assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'oggetto sopra indicato, posto al n. 14 dell'ordine del giorno.

-
Deliberazione CC n. 25 del 18/05/2015 - PROPOSTA
OGGETTO: CONFERMA PER L?ANNO 2015 DELL?ALIQUOTA DELL?ADDIZIONALE COMUNALE SUL REDDITO DELLE PERSONE FISICHE.

            L?Amministratore competente 

 

            Visto il Decreto Legislativo 28/09/1998 n. 360 istitutivo dell?addizionale comunale sull?imposta sul reddito delle persone fisiche con decorrenza 1? gennaio 1999, in attuazione della delega recata dall?art. 7, comma 3 bis, della Legge 15.03.1997 n. 59;

 

            Dato atto che:

-         l?addizionale ? dovuta al Comune nel quale il contribuente ha il domicilio fiscale alla data del 31 dicembre dell?anno cui si riferisce l?addizionale stessa, ovvero relativamente ai redditi di lavoro dipendente e a quelli assimilati ai medesimi redditi, al Comune in cui il sostituto ha il domicilio fiscale alla data di effettuazione delle operazioni di conguaglio I.R.P.E.F.;

-         i Comuni, con regolamento adottato ai sensi dell?articolo 52 del D. Lgs. n. 446/97, possono deliberare la variazione dell?aliquota di compartecipazione dell?addizionale di cui al comma 2 con deliberazione da pubblicare sul sito individuato con decreto 31 Maggio 2002 dal Capo del Dipartimento per le Politiche Fiscali del Ministero dell?Economia e delle Finanze pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 130 del 5 Giugno 2002;

-         l?efficacia della deliberazione decorre dalla data di pubblicazione nel predetto sito informatico;

-         ai sensi delle disposizioni di legge citate le variazioni dell?aliquota di compartecipazione dell?addizionale non pu? eccedere complessivamente 0,8 punti percentuali, come previsto dal comma 142 lett. a) dell?art. 1 della legge n. 296 del 27/12/2006;

 

Richiamate:

-         la deliberazione del Consiglio Comunale n. 3 del 25/01/2001 di applicazione per l?anno 2001 dell?addizionale comunale sul reddito delle persone fisiche nell?aliquota dello 0,2%;

-         la deliberazione della Giunta Comunale n. 98 del 17/12/2001 di incremento per l?anno 2002 dell?addizionale comunale sul reddito delle persone fisiche dello 0,10%, fissandola pertanto nella misura definitiva dello 0,30%;

-         la deliberazione della Giunta Comunale n. 7 del 26/01/2006 di conferma per l?anno 2006  dell?addizionale comunale sul reddito delle persone fisiche nell?aliquota dello 0,30%;

-         la deliberazione del Consiglio Comunale n. 3 del 25/01/2007 di approvazione del regolamento dell?addizionale comunale I.R.P.E.F.;

-         la deliberazione della Giunta Comunale n. 6 del 01/02/2007 di conferma per l?anno 2007 dell?aliquota di compartecipazione dell?addizionale comunale sul reddito delle persone fisiche nella misura dello 0,30%;

-         la deliberazione della Giunta Comunale n. 4 del 10/01/2008 di conferma per l?anno 2008 dell?aliquota di compartecipazione dell?addizionale comunale sul reddito delle persone fisiche nella misura dello 0,30%;

-     la deliberazione della Giunta Comunale n. 127 del 20/12/2008 di conferma per l?anno 2009 dell?aliquota di compartecipazione dell?addizionale comunale sul reddito delle persone fisiche nella misura dello 0,30%;

-     la deliberazione della Giunta Comunale n. 9 del 23/01/2010 di conferma per l?anno 2010 dell?aliquota di compartecipazione dell?addizionale comuanle sul reddito delle persone fisiche nella misura dello 0,30%;

-     la deliberazione della Giunta Comunale n. 4 del 22/01/2011 di conferma per l?anno 2011 dell?aliquota di compartecipazione dell?addizionale comuanle sul reddito delle persone fisiche nella misura dello 0,30%;

-     la deliberazione della Giunta Comunale n. 18 del 10/03/2012 di conferma per l?anno 2012 dell?aliquota di compartecipazione dell?addizionale comuanle sul reddito delle persone fisiche nella misura dello 0,30%;

-     la deliberazione della Giunta Comunale n. 98 del 29/10/2013 di conferma per l?anno 2013 dell?aliquota di compartecipazione dell?addizionale comunale sul reddito delle persone fisiche nella misura dello 0,30%;

-       la deliberazione della Giunta Comunale n. 78 del 23/06/2014 di conferma per l?anno 2014 dell?aliquota di compartecipazione dell?addizionale comunale sul reddito delle persone fisiche nella misura dello 0,30%;

-     la deliberazione della Giunta Comunale n. 36 del 18/04/2015 di conferma per l?anno 2015 dell?aliquota di compartecipazione dell?addizionale comunale sul reddito delle persone fisiche nella misura dello 0,30%;

 

            Visto l?art. 27, comma 8, della Legge n. 448/2001 che dispone che il termine per deliberare le aliquote e le tariffe dei tributi locali ? stabilito entro la data fissata da norme statali per la deliberazione del bilancio di previsione;

 

           Visto il Decreto del Ministero dell?Interno del 13/05/2015 che ha differito al 30 Luglio 2015 il termine per la deliberazione del bilancio di previsione degli enti locali;

  

propone al Consiglio Comunale

 

1.       di confermare l?aliquota dell?addizionale comunale sul reddito delle persone fisiche per l?anno 2015, nella misura dello 0,30% da applicarsi ai redditi e secondo le modalit? di cui al D. Lgs. 28.09.1998 n. 360 e successive modificazioni ed integrazioni;

2.       di disporre la pubblicazione della presente deliberazione ai sensi e per gli effetti dell?art. 1, comma 3, del D. Lgs. n. 360/1998, cos? come modificato dall?art. 1 ? comma 142 - della Legge 27/12/2006 n. 296.



-
Deliberazione CC n. 25 del 18/05/2015 - PARERI PREVENTIVI
OGGETTO: CONFERMA PER L?ANNO 2015 DELL?ALIQUOTA DELL?ADDIZIONALE COMUNALE SUL REDDITO DELLE PERSONE FISICHE.




Il/La sottoscritto/a, Livio Autino, Amministratore, propone che il Consiglio Comunale approvi la proposta di deliberazione sopra esposta.

L'AMMINISTRATORE COMPETENTE
F.to Livio Autino







PARERI PREVENTIVI


Ai sensi dell'art. 49, comma 1, e dell'art. 147-bis, comma 1, del Decreto Legislativo n. 267 in data 18.08.2000, il RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità tecnica e alla regolarità e alla correttezza dell'azione amministrativa, in fase preventiva di formazione, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
F.to Alessandro Andreone




Ai sensi dell'art. 49, comma 1, e dell'art. 147-bis, comma 1, del Decreto Legislativo n. 267 in data 18.08.2000, il RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità contabile, in fase preventiva di formazione, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO
F.to Alessandro Andreone





-
Deliberazione CC n. 25 del 18/05/2015 - DISCUSSIONE, VOTAZIONE E DISPOSTO
OGGETTO: CONFERMA PER L?ANNO 2015 DELL?ALIQUOTA DELL?ADDIZIONALE COMUNALE SUL REDDITO DELLE PERSONE FISICHE.

Udita la Relazione del Sindaco Anna Rigazio che illustra la proposta relativa alla conferma per l?anno 2015 dell?aliquota dell?addizionale comunale sul reddito delle persone fisiche.

 

Dato atto che per i testi integrali degli interventi di coloro che hanno partecipato alla discussione su questo punto si fa espresso rinvio alla registrazione audio della seduta.

Successivamente il Presidente indice la votazione.


IL CONSIGLIO COMUNALE

Vista la sopraestesa proposta di deliberazione;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità contabile espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;


Con voti favorevoli 9, contrari 0 e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

di approvare la su estesa proposta di deliberazione che qui si intende integralmente riportata.


Successivamente, stante l'urgenza di provvedere;
Con voti favorevoli 9, contrari 0 e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

Di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134 - comma 4 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267






-
Deliberazione CC n. 25 del 18/05/2015


Letto, approvato e sottoscritto:

IL PRESIDENTE
F.to Rigazio Anna

IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Michelangelo La Rocca





RELAZIONE DI PUBBLICAZIONE

La suestesa deliberazione;

¤ E' stata pubblicata all'Albo Pretorio dal giorno al giorno ai sensi di Legge. Reg. Pubbl. n. /.

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






Il sottoscritto Segretario Comunale certifica che la suestesa deliberazione è divenuta ESECUTIVA il ____________________ ai sensi dell'art. 134 - comma 3 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, decorsi dieci giorni dalla pubblicazione

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






LA PRESENTE COPIA E' CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO

Cigliano lì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
Clara Destro

_________________________