Testo Pubblico
logo comune di Cigliano
COMUNE DI CIGLIANO
Provincia di Vercelli

VERBALE DI DELIBERAZIONE
DEL CONSIGLIO COMUNALE

N. 21 del 18/05/2015


OGGETTO: APPROVAZIONE DEL PIANO FINANZIARIO E RELATIVA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL SERVIZIO DI GESTIONE INTEGRATA DEL CICLO DEI RIFIUTI.


Il giorno 18/05/2015 alle ore 21.00 nella sala delle adunanze consiliari, previa convocazione individuale effettuata nei modi e termini di legge, si è riunito il Consiglio Comunale in sessione ORDINARIA e in seduta pubblica di PRIMA convocazione.

All'appello risultano:

Presenti                                             Assenti                                             
1) Rigazio Anna
2) Filippi Bruna
3) Castelli Gianni
4) Bobba Roberto
5) Autino Livio
6) Corgnati Giovanni
7) Cena Giovanni Rocco
8) Bertotto Stefano
9) Civati Fernanda
10) Saggio Claudia
1) Grigolo Emiliano
2) Germano Livio
3) Beltrame Donatella
Totale presenti 10Totale assenti 3



Assiste all'adunanza il Segretario Comunale Dott. Michelangelo La Rocca il quale provvede alla redazione del presente verbale.

Essendo legale il numero degli intervenuti, Rigazio Anna assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'oggetto sopra indicato, posto al n. 10 dell'ordine del giorno.

-
Deliberazione CC n. 21 del 18/05/2015 - PROPOSTA
OGGETTO: APPROVAZIONE DEL PIANO FINANZIARIO E RELATIVA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL SERVIZIO DI GESTIONE INTEGRATA DEL CICLO DEI RIFIUTI.

L?ASSESSORE COMPETENTE

Richiamato

l?art. 1, comma 639 della L. n. 147/2013 e s.m.i. che istituisce l?imposta unica comunale a far data dal 1 gennaio 2014, disciplinando la tassa sui rifiuti TARI quale componente della imposta unica comunale I.U.C., destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, con contestuale soppressione della TARES;

Considerato che

in virt? delle predette disposizioni, con decorrenza dal 31/12/2013, cessa di avere applicazione nel Comune Cigliano il tributo TARES, ferme restando le obbligazioni sorte prima di predetta data;

Con deliberazione del C.C. n. 24 del 26 luglio 2014 ? stato approvato il Regolamento comunale che disciplina le diverse componenti della I.U.C. tra le quali la componente TARI;

il tributo TARI ? istituito per la copertura integrale degli interventi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani e assimilati, comprensivi di tutti i costi relativi ad investimenti per opere e relativi ammortamenti, nonch? di tutti i costi d?esercizio del servizio di gestione dei rifiuti, inclusi i costi dello smaltimento dei rifiuti nelle discariche ed i costi per il servizio di spazzamento e lavaggio delle strade pubbliche;

i costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani e assimilati vengono individuati facendo riferimento ai criteri definiti dal D.P.R. 27/04/1999, n.158 e definiti ogni anno sulla base del Piano finanziario degli interventi che ne determina i costi operativi di gestione (CG) e i costi comuni (CC) nonch? i costi d?uso del capitale (CK);

la predetta metodologia di quantificazione dei costi e di determinazione delle tariffa si articola ulteriormente nelle fasi fondamentali di classificazione ed individuazione del complesso unitario dei costi diretti ed indiretti inerenti alla gestione del servizio, nonch? di suddivisione dei costi tra fissi e variabili;

l?art. 1, comma 654 della L. n. 147/2013 prevede l?obbligo di assicurare la copertura integrale dei costi di investimento e di esercizio risultante dal piano finanziario, con conseguente impossibilit? per il Comune di coprire una percentuale del costo con altre entrate;

il D.Lgs. n. 267 del 18 Agosto 2000 e s.m.i., con particolare riferimento all?art. 42 relativo alle competenze del Consiglio Comunale, nonch? l?art. 1, comma 683 del della L. n. 147/2013 e s.m.i.;

le linee guida per la redazione del piano finanziario ai fini TARES definite dal Ministero dell?Economia e Finanze-Dipartimento delle Finanze;

l?art. 53, comma 16 della Legge n. 388 del 23.12.2000 come modificato dall?art. 27, comma 8 della Legge n. 448 del 28 Dicembre 2001 prevede: ?il termine per deliberare le aliquote e le tariffe dei tributi locali? ? stabilito entro la data fissata da norme statali per la deliberazione del bilancio di previsione.?;

l?art.1, comma 169 della L. 296/2006 che prevede quale termine per la deliberazione delle aliquote e delle tariffe dei tributi locali quello legislativamente fissato per l?approvazione del Bilancio di Previsione;

 

PROPONE AL CONSIGLIO COMUNALE

1) Di approvare, per le motivazioni espresse in narrativa, l?allegata proposta del piano finanziario anno 2015 del servizio di gestione integrata del ciclo dei rifiuti e la relazione illustrativa relativa, di esso parte integrante ed essenziale.


-
Deliberazione CC n. 21 del 18/05/2015 - PARERI PREVENTIVI
OGGETTO: APPROVAZIONE DEL PIANO FINANZIARIO E RELATIVA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL SERVIZIO DI GESTIONE INTEGRATA DEL CICLO DEI RIFIUTI.




Il/La sottoscritto/a, Livio Autino, Amministratore, propone che il Consiglio Comunale approvi la proposta di deliberazione sopra esposta.

L'AMMINISTRATORE COMPETENTE
F.to Livio Autino







PARERI PREVENTIVI


Ai sensi dell'art. 49, comma 1, e dell'art. 147-bis, comma 1, del Decreto Legislativo n. 267 in data 18.08.2000, il RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità tecnica e alla regolarità e alla correttezza dell'azione amministrativa, in fase preventiva di formazione, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
F.to Alessandro Andreone




Ai sensi dell'art. 49, comma 1, e dell'art. 147-bis, comma 1, del Decreto Legislativo n. 267 in data 18.08.2000, il RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità contabile, in fase preventiva di formazione, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO
F.to Alessandro Andreone





-
Deliberazione CC n. 21 del 18/05/2015 - DISCUSSIONE, VOTAZIONE E DISPOSTO
OGGETTO: APPROVAZIONE DEL PIANO FINANZIARIO E RELATIVA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL SERVIZIO DI GESTIONE INTEGRATA DEL CICLO DEI RIFIUTI.

Udita la Relazione del Sindaco Anna Rigazio che illustra la proposta relativa all?approvazione del piano finanziario e relativa relazione illustrativa del servizio di gestione integrata del ciclo dei rifiuti.

 

Lo stesso Sindaco Anna Rigazio precisa che la TARI nel 2014 ha sostituito la TARES e prevede l?integrale copertura dei costi del servizio.

 

Udito l?intervento dell?Assessore Gianni Castelli il quale precisa che ? stata mantenuta la stessa percentuale dello scorso anno e che dopo la sperimentazione della tariffa puntuale verranno valutate eventuali variazioni.

 

Udito l?intervento dell?Assessore Livio Autino il quale  sostiene che occorre andare avanti con la sperimentazione per poi valutare i risultati ottenuti.

 

Udito l?intervento del Sindaco Anna Rigazio che precisa come la sperimentazione potr? servire anche ad altri Comuni e che la campagna informativa si ? svolta senza costi per il Comune di Cigliano.

 

Lo stesso Sindaco Anna Rigazio  esprime l?auspicio che con la raccolta differenziata si raggiungano i risultati richiesti dall?Europa, si dice fiduciosa che si possa arrivare almeno al 65% al fine di evitare il pagamento di eventuali multe e sottolinea l?importanza dell?attivit? di prevenzione degli abusi rispetto alla repressione degli stessi.

 

Uditi gli interventi del Consigliere Giovanni Rocco Cena e dell?Assessore Bruna Filippi che chiedono ed ottengono dei chiarimenti rispetto ad alcuni aspetti del servizio di gestione integrata del ciclo dei rifiuti.

 

Dato atto che per i testi integrali degli interventi di coloro che hanno partecipato alla discussione su questo punto si fa espresso rinvio alla registrazione audio della seduta

Successivamente il Presidente indice la votazione.


IL CONSIGLIO COMUNALE

Vista la sopraestesa proposta di deliberazione;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità contabile espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;


Con voti favorevoli 9, contrari 0 e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

di approvare la su estesa proposta di deliberazione che qui si intende integralmente riportata.


Successivamente, stante l'urgenza di provvedere;
Con voti favorevoli 9, contrari 0 e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

Di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134 - comma 4 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267






-
Deliberazione CC n. 21 del 18/05/2015


Letto, approvato e sottoscritto:

IL PRESIDENTE
F.to Rigazio Anna

IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Michelangelo La Rocca





RELAZIONE DI PUBBLICAZIONE

La suestesa deliberazione;

¤ E' stata pubblicata all'Albo Pretorio dal giorno al giorno ai sensi di Legge. Reg. Pubbl. n. /.

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






Il sottoscritto Segretario Comunale certifica che la suestesa deliberazione è divenuta ESECUTIVA il ____________________ ai sensi dell'art. 134 - comma 3 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, decorsi dieci giorni dalla pubblicazione

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






LA PRESENTE COPIA E' CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO

Cigliano lì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
Clara Destro

_________________________

Allegato Allegato Allegato