Testo Pubblico
logo comune di Cigliano
COMUNE DI CIGLIANO
Provincia di Vercelli

VERBALE DI DELIBERAZIONE
DEL CONSIGLIO COMUNALE

N. 8 del 28/03/2015


OGGETTO: APPROVAZIONE DEL PIANO OPERATIVO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SOCIETA? PARTECIPATE E DELLE PARTECIPAZIONI SOCIETARIE (ART. 1 CO. 612 LEGGE 190/2014).


Il giorno 28/03/2015 alle ore 09.00 nella sala delle adunanze consiliari, previa convocazione individuale effettuata nei modi e termini di legge, si è riunito il Consiglio Comunale in sessione STRAORDINARIA e in seduta pubblica di PRIMA convocazione.

All'appello risultano:

Presenti                                             Assenti                                             
1) Rigazio Anna
2) Filippi Bruna
3) Castelli Gianni
4) Bobba Roberto
5) Autino Livio
6) Corgnati Giovanni
7) Cena Giovanni Rocco
8) Bertotto Stefano
9) Civati Fernanda
10) Saggio Claudia
1) Grigolo Emiliano
2) Germano Livio
3) Beltrame Donatella
Totale presenti 10Totale assenti 3



Assiste all'adunanza il Segretario Comunale Dott. Michelangelo La Rocca il quale provvede alla redazione del presente verbale.

Essendo legale il numero degli intervenuti, Rigazio Anna assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'oggetto sopra indicato, posto al n. 4 dell'ordine del giorno.

-
Deliberazione CC n. 8 del 28/03/2015 - PROPOSTA
OGGETTO: APPROVAZIONE DEL PIANO OPERATIVO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SOCIETA? PARTECIPATE E DELLE PARTECIPAZIONI SOCIETARIE (ART. 1 CO. 612 LEGGE 190/2014).

L?Amministratore competente

Premesso che: 

- il comma 611 della legge 190/2014 dispone che, allo scopo di assicurare il ?coordinamento della finanza pubblica, il contenimento della spesa, il buon andamento dell?azione amministrativa e la tutela della concorrenza e del mercato?, gli enti locali devono avviare un ?processo di razionalizzazione? delle societ? e delle partecipazioni, dirette e indirette, che permetta di conseguirne una riduzione entro il 31 dicembre 2015;   

- lo stesso comma 611 indica i criteri generali cui si deve ispirare il ?processo di razionalizzazione?:

eliminare le societ? e le partecipazioni non indispensabili al perseguimento delle finalit? istituzionali, anche mediante liquidazioni o cessioni;

sopprimere le societ? che risultino composte da soli amministratori o da un numero di amministratori superiore a quello dei dipendenti;

eliminare le partecipazioni in societ? che svolgono attivit? analoghe o similari a quelle svolte da altre societ? partecipate o da enti pubblici strumentali, anche mediante operazioni di fusione o di internalizzazione delle funzioni;

aggregare societ? di servizi pubblici locali di rilevanza economica;

contenere i costi di funzionamento, anche mediante la riorganizzazione degli organi amministrativi e di controllo e delle strutture aziendali, ovvero riducendo le relative remunerazioni.

 

Atteso che:

il comma 612 della legge 190/2014 prevede che i sindaci e gli altri organi di vertice delle amministrazioni, ?in relazione ai rispettivi ambiti di competenza?, definiscano e approvino, entro il 31 marzo 2015, un piano operativo di razionalizzazione delle societ? e delle partecipazioni, le modalit? e i tempi di attuazione, l?esposizione in dettaglio dei risparmi da conseguire; 

al piano operativo ? allegata una specifica relazione tecnica;

il piano ? trasmesso alla competente sezione regionale di controllo della Corte dei conti e pubblicato nel sito internet dell?amministrazione;

i sindaci e gli altri organi di vertice delle amministrazioni, ?in relazione ai rispettivi ambiti di competenza?, entro il 31 marzo 2016, hanno l?onere di predisporre una relazione sui risultati conseguiti;

anche tale relazione ?a consuntivo? deve essere trasmessa alla competente sezione regionale di controllo della Corte dei conti e, quindi, pubblicata nel sito internet dell?amministrazione interessata;


Considerato che:

- lo schema di Piano operativo di razionalizzazione delle societ? partecipate ? stato predisposto per iniziativa e secondo le direttive del sindaco;

- il Piano ? stato elaborato dal Responsabile del Servizio Finanziario in collaborazione con il Segretario Comunale, senza l?ausilio di consulenti e, pertanto, senza oneri aggiuntivi per il comune; 

- questa assemblea ha esaminato l?allegato Piano operativo di razionalizzazione delle societ? partecipate in versione definitiva;


Stante la competenza a deliberare, ai sensi dell?art. 42 del D. Lgs. n. 267 del 18/08/2000 e ss.mm.ii.;

propone al Consiglio Comunale

1.  
di approvare i richiami, le premesse e l?intera narrativa quali parti integranti e sostanziali del dispositivo;

 2.   di approvare e fare proprio il Piano operativo di razionalizzazione delle societ? partecipate che al presente si allega a formarne parte integrante e sostanziale;

 

3.   di trasmettere il piano alla competente sezione regionale di controllo della Corte dei Conti e di pubblicarlo nel sito internet del Comune di Cigliano nella sezione amministrazione trasparente.


-
Deliberazione CC n. 8 del 28/03/2015 - PARERI PREVENTIVI
OGGETTO: APPROVAZIONE DEL PIANO OPERATIVO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SOCIETA? PARTECIPATE E DELLE PARTECIPAZIONI SOCIETARIE (ART. 1 CO. 612 LEGGE 190/2014).




Il/La sottoscritto/a, Anna Rigazio, Amministratore, propone che il Consiglio Comunale approvi la proposta di deliberazione sopra esposta.

L'AMMINISTRATORE COMPETENTE
F.to Anna Rigazio







PARERI PREVENTIVI


Ai sensi dell'art. 49, comma 1, e dell'art. 147-bis, comma 1, del Decreto Legislativo n. 267 in data 18.08.2000, il RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità tecnica e alla regolarità e alla correttezza dell'azione amministrativa, in fase preventiva di formazione, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
F.to Michelangelo La Rocca




Ai sensi dell'art. 49, comma 1, e dell'art. 147-bis, comma 1, del Decreto Legislativo n. 267 in data 18.08.2000, il RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità contabile, in fase preventiva di formazione, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO
F.to Alessandro Andreone





-
Deliberazione CC n. 8 del 28/03/2015 - DISCUSSIONE, VOTAZIONE E DISPOSTO
OGGETTO: APPROVAZIONE DEL PIANO OPERATIVO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SOCIETA? PARTECIPATE E DELLE PARTECIPAZIONI SOCIETARIE (ART. 1 CO. 612 LEGGE 190/2014).

Udita la relazione del Sindaco Anna Rigazio che illustra la proposta relativa all??APPROVAZIONE DEL PIANO OPERATIVO DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SOCIETA? PARTECIPATE E DELLE PARTECIPAZIONI SOCIETARIE (ART. 1 CO. 612 LEGGE 190/2014)? e legge l?elenco delle partecipate del Comune di Cigliano sia quelle a partecipazione diretta che quelle a partecipazione indiretta;

 

Lo stesso Sindaco Anna Rigazio precisa che le suddette partecipate svolgono attivit? di indubbio interesse istituzionale ed aggiunge che si tratta di partecipazioni di modesta entit? che non hanno riflessi negativi sul bilancio del Comune di Cigliano e che, pertanto, non necessitano dell?approvazione di piani operativi di razionalizzazione;

 

Uditi gli interventi dei Consiglieri Comunali Corgnati e Cena sul valore di qualche partecipazione e sul comportamento di una delle partecipate;

 

Si d? atto che per i testi integrali degli interventi dei Consiglieri Comunali che hanno preso parte alla discussione sul presente punto dell?ordine del giorno si fa espresso rinvio alla registrazione audio della seduta;

 

Si d? atto che il Consigliere Comunale Giovanni Corgnati alle 9,55 esce dall?aula ed alla votazione su questo punto parteciperanno soltanto 9 Consiglieri Comunali;

 

Successivamente il Presidente indice la votazione.


IL CONSIGLIO COMUNALE

Vista la sopraestesa proposta di deliberazione;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità contabile espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;


Con voti favorevoli 9, contrari 0 e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

di approvare la su estesa proposta di deliberazione che qui si intende integralmente riportata.

 

 

 

Si d? atto che il Consigliere Comunale Giovanni Corgnati alle 10,05 rientra in aula ed i presenti diventano 10. 








-
Deliberazione CC n. 8 del 28/03/2015


Letto, approvato e sottoscritto:

IL PRESIDENTE
F.to Rigazio Anna

IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Michelangelo La Rocca





RELAZIONE DI PUBBLICAZIONE

La suestesa deliberazione;

¤ E' stata pubblicata all'Albo Pretorio dal giorno al giorno ai sensi di Legge. Reg. Pubbl. n. /.

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






Il sottoscritto Segretario Comunale certifica che la suestesa deliberazione è divenuta ESECUTIVA il ____________________ ai sensi dell'art. 134 - comma 3 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, decorsi dieci giorni dalla pubblicazione

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






LA PRESENTE COPIA E' CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO

Cigliano lì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
Clara Destro

_________________________

Allegato Allegato Allegato