Testo Pubblico
logo comune di Cigliano
COMUNE DI CIGLIANO
Provincia di Vercelli

VERBALE DI DELIBERAZIONE
DEL CONSIGLIO COMUNALE

N. 2 del 21/02/2015


OGGETTO: DETERMINAZIONI IN MERITO AL VALORE DEI TERRENI INCLUSI NEGLI AMBITI DI TRASFORMAZIONE ATR1, ATR2, ATR3, ATR4 E AIA1.


Il giorno 21/02/2015 alle ore 09.00 nella sala delle adunanze consiliari, previa convocazione individuale effettuata nei modi e termini di legge, si è riunito il Consiglio Comunale in sessione STRAORDINARIA e in seduta pubblica di PRIMA convocazione.

All'appello risultano:

Presenti                                             Assenti                                             
1) Rigazio Anna
2) Filippi Bruna
3) Castelli Gianni
4) Bobba Roberto
5) Grigolo Emiliano
6) Autino Livio
7) Cena Giovanni Rocco
8) Bertotto Stefano
9) Beltrame Donatella
10) Civati Fernanda
11) Saggio Claudia
1) Corgnati Giovanni
2) Germano Livio
Totale presenti 11Totale assenti 2



Assiste all'adunanza il Segretario Comunale Dott. Michelangelo La Rocca il quale provvede alla redazione del presente verbale.

Essendo legale il numero degli intervenuti, Rigazio Anna assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'oggetto sopra indicato, posto al n. 2 dell'ordine del giorno.

-
Deliberazione CC n. 2 del 21/02/2015 - PROPOSTA
OGGETTO: DETERMINAZIONI IN MERITO AL VALORE DEI TERRENI INCLUSI NEGLI AMBITI DI TRASFORMAZIONE ATR1, ATR2, ATR3, ATR4 E AIA1.

IL SINDACO

PREMESSO che:

Il Consiglio Comunale con deliberazione n.  17 del 25/03/2010 ha adottato la variante Generale del PRGC poi approvato dalla Regione Piemonte con DGR 9-910 del 03/11/2010.

La Relazione alla Variante Generale del Piano chiarisce l?impostazione metodologica del Piano in relazione alla sua componente strutturale ed alla sua componente operativa:

?La componente strutturale potr? avere cos? la possibilit? di definire il quadro generale delle scelte necessario per avviare un corretto sviluppo a medio termine della citt? e del territorio senza assumere uno specifico valore cogente sui suoli e, quindi, determinare automatici ed immediati vantaggi o svantaggi alle propriet? dei suoli interessati.

Potr?, inoltre, fornire un proficuo contributo ai processi di pianificazione territoriale senza dover coinvolgere interessi specifici e particolari.

Sar?, invece, la fase operativa di Piano a definire nel breve periodo le procedure attuative, individuare le modalit? di trasformazione delle aree, stabilire le procedure perequative tra le diverse propriet? private e l?Ente pubblico.?

 

?Nella disciplina per i luoghi ed i territori di trasformazione si manifesta, in modo nuovo, la prima separazione tra il Piano strutturale ed il Piano attuativo e si affida alla fase attuativa del Piano la definizione progettuale della trasformazione con l?applicazione delle regole perequative.?

 

Nel PRGC vigente sono stati individuati ambiti di trasformazione per nuovi impianti con la sigla ATR1, ATR2, ATR3, ATR4, ATR5 con destinazione residenziale, APT2, APT3 con destinazione polifunzionale e terziaria e con la sigla AIA1 con destinazione industriale per i quali ? ammessa l?utilizzazione edilizia solo a seguito di approvazione da parte del Consiglio Comunale di un Progetto Urbano di Coordinamento ex art. 20 delle Norme di Attuazione del Piano a cui dovranno fare seguito la predisposizione ed approvazione di strumenti urbanistici esecutivi (SUE) e interventi diretti convenzionati.

CONSIDERATO che:

Per tali ambiti di trasformazione ATR1, ATR2, ATR3, ATR4, ATR5 e AIA1 il Consiglio Comunale non ha approvato ad oggi lo specifico Progetto Urbano di Coordinamento.

Le aree interessate da tali ambiti non sono poste nella condizione operativa di fruire dei diritti edificatori ad esse connessi;

PRESO ATTO che:

Con Deliberazione della Giunta Comunale n. 112 del 06/12/2007 ? stato determinato il valore medio delle aree edificabili ai fini I.C.I

PROPONE

Di dare atto che il valore dei terreni inclusi negli ambiti di trasformazione ATR1, ATR2, ATR3, ATR4, ATR5 e AIA1, fino all?approvazione  dei rispettivi Progetti Urbani di Coordinamento, pu? non tenere conto degli effetti derivanti dalla destinazione d?uso indicata in PRGC.

Di dare atto che il valore dei terreni di cui sopra resta fissato ai sensi della Deliberazione della Giunta Comunale n. 112 del 06/12/2007 in ?/MQ 5,00;

Di dare atto che tale condizione avr? effetto fino all?approvazione da parte del Consiglio Comunale del Progetto Urbano di Coordinamento di cui all?art. 20 delle Norme di Attuazione del Piano riferito a ciascun ambito di trasformazione.


-
Deliberazione CC n. 2 del 21/02/2015 - PARERI PREVENTIVI
OGGETTO: DETERMINAZIONI IN MERITO AL VALORE DEI TERRENI INCLUSI NEGLI AMBITI DI TRASFORMAZIONE ATR1, ATR2, ATR3, ATR4 E AIA1.




Il/La sottoscritto/a, Gianni Castelli, Amministratore, propone che il Consiglio Comunale approvi la proposta di deliberazione sopra esposta.

L'AMMINISTRATORE COMPETENTE
F.to Gianni Castelli







PARERI PREVENTIVI


Ai sensi dell'art. 49, comma 1, e dell'art. 147-bis, comma 1, del Decreto Legislativo n. 267 in data 18.08.2000, il RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità tecnica e alla regolarità e alla correttezza dell'azione amministrativa, in fase preventiva di formazione, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
F.to Pier Felice Comoglio





-
Deliberazione CC n. 2 del 21/02/2015 - DISCUSSIONE, VOTAZIONE E DISPOSTO
OGGETTO: DETERMINAZIONI IN MERITO AL VALORE DEI TERRENI INCLUSI NEGLI AMBITI DI TRASFORMAZIONE ATR1, ATR2, ATR3, ATR4 E AIA1.

Udita l?introduzione del Sindaco Anna Rigazio la quale precisa che il piano regolatore prevedeva che in alcune aree per poter edificare fosse necessaria l?approvazione di un piano di coordinamento  e che, anche a causa della crisi economica, ci sono tutt?ora delle aree per le quali non si ? ancora riusciti a fare un piano coordinato e la parte attuativa non ? stata ancora realizzata  e, pertanto, per tali aree si propone di abbassare il valore visto che al momento sono  solo potenzialmente edificabili;

 

Udito l?intervento dell?Assessore Gianni Castelli che precisa che il valore proposto per le aree solo potenzialmente edificabili ? di 5 ? mq.;

 

Lo stesso Assessore Gianni Castelli coglie l?occasione per ricordare che c?? la possibilit? di chiedere modifiche al PRG entro il 28/02/2015 ed assicura che c?? la disponibilit? dell?Amministrazione Comunale  ad esaminare le richieste che perverrano;

 

Udito l?intervento dell?Assessore Livio Autino che, rispondendo ad una domanda del Consigliere Comunale Giovanni Rocco Cena, precisa che il valore dei terreni ai fini delle nostre imposte ? di ? 5 al mq perch? l?edificabilit? ? vincolata ad alcuni presupposti che non si sono ancora realizzati;

 

Si d? atto che per il testo integrale degli interventi si fa espresso rinvio alla registrazione audio della seduta.

 

Successivamente il Presidente indice la votazione.


IL CONSIGLIO COMUNALE

Vista la sopraestesa proposta di deliberazione;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;


Con voti favorevoli 11, contrari 0 e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

di approvare la su estesa proposta di deliberazione che qui si intende integralmente riportata.

 



Successivamente, stante l'urgenza di provvedere;
Con voti favorevoli 11, contrari 0 e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

Di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134 - comma 4 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267






-
Deliberazione CC n. 2 del 21/02/2015


Letto, approvato e sottoscritto:

IL PRESIDENTE
F.to Rigazio Anna

IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Michelangelo La Rocca





RELAZIONE DI PUBBLICAZIONE

La suestesa deliberazione;

¤ E' stata pubblicata all'Albo Pretorio dal giorno al giorno ai sensi di Legge. Reg. Pubbl. n. /.

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






Il sottoscritto Segretario Comunale certifica che la suestesa deliberazione è divenuta ESECUTIVA il ____________________ ai sensi dell'art. 134 - comma 3 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, decorsi dieci giorni dalla pubblicazione

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






LA PRESENTE COPIA E' CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO

Cigliano lì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
Clara Destro

_________________________