Testo Pubblico
logo comune di Cigliano
COMUNE DI CIGLIANO
Provincia di Vercelli

VERBALE DI DELIBERAZIONE
DELLA GIUNTA COMUNALE

N. 143 del 30/10/2014


OGGETTO: APPROVAZIONE ACCORDO DI PARTENARIATO PER LA REGISTRAZIONE E LA VALORIZZAZIONE DEGLI ITINERARI DEL ?SENTIERO DELLE PIETRE BIANCHE? AI SENSI DELLA LEGGE REGIONALE N. 12/2010 E DEL REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE 9/R DEL 16/11/2012.


Il giorno 30/10/2014 alle ore 10,20 nella sala delle adunanze, previa osservanza di tutte le formalità prescritte dalla vigente legge, vennero oggi convocati a seduta i componenti della Giunta Comunale.




All'appello risultano:

Presenti                                             Assenti                                             
1) Rigazio Anna
2) Filippi Bruna
3) Castelli Gianni
1) Autino Livio
2) Bertotto Stefano
Totale presenti 3Totale assenti 2






Partecipa all'adunanza il Segretario Comunale Dott. Michelangelo La Rocca, il quale provvede alla redazione del presente verbale.

Essendo legale il numero degli intervenuti, Rigazio Anna assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'oggetto sopra indicato.

-
Deliberazione GC n. 143 del 30/10/2014 - PROPOSTA
OGGETTO: APPROVAZIONE ACCORDO DI PARTENARIATO PER LA REGISTRAZIONE E LA VALORIZZAZIONE DEGLI ITINERARI DEL ?SENTIERO DELLE PIETRE BIANCHE? AI SENSI DELLA LEGGE REGIONALE N. 12/2010 E DEL REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE 9/R DEL 16/11/2012.

L?Amministratore competente

 Premesso:

- che la Costituzione Italiana, all?articolo 118, prevede che ?Stato, Regioni, Citt? metropolitane, Province e Comuni favoriscano l?autonoma iniziativa dei cittadini, singoli e associati, per lo svolgimento di attivit? di interesse generale, sulla base del principio di sussidiariet?.?;

- che l?articolo 3 del D.Lgs. 267/2000 testualmente recita:

al comma 2. ?Il comune ? l?ente locale che rappresenta la propria comunit?, ne cura gli interessi e ne promuove lo sviluppo.?;

al comma 5. ?I comuni e le province sono titolari di funzioni proprie e di quelle conferite loro con legge dello Stato e della regione, secondo il principio di sussidiariet?. I comuni e le  province svolgono le loro funzioni anche attraverso le attivit? che possono essere adeguatamente esercitate dalla autonoma iniziativa dei cittadini e delle loro formazioni sociali;

- che i Comuni di Barone Canavese, Candia Canavese, Caluso, Mazz?, Montalenghe, Villareggia, Vische, componenti della disciolta Unione di Comuni Comunit? Collinare Terre dell?Erbaluce, con la fattiva collaborazione di numerosi volontari, oggi componenti l?Associazione Terre dell?Erbaluce, avevano avviato il progetto ?Sentiero delle Pietre Bianche? con l?intento di valorizzare il territorio ed in particolare la rete di sentieri che si sviluppa sulle colline moreniche della Comunit? Collinare attraverso la realizzazione di un itinerario escursionistico, educativo-funzionale dove poter scoprire la natura, il paesaggio, la cultura del posto, trascorrere tempo libero di qualit? e praticare attivit? sportive all?aria aperta.

- che per la realizzazione del suddetto progetto ? stato ottenuto un contributo finanziario nell?ambito del Programma INFEA 2010-2011 della Provincia di Torino - ?Iniziative di educazione ambientale e alla sostenibilit? per il biennio 2010-20112, DGP n. 197-5838 del 01/03/2011?;

- che ? stato formalmente definito e approvato il tracciato degli itinerari del ?Sentiero delle Pietre Bianche?, con Deliberazione della Giunta della disciolta Comunit? Collinare n. 11 del 15/09/2011, percorsi che attraversano il territorio di 11 Comuni e l?Area Protetta del Parco Naturale del Lago di Candia;

- che il  Comune di Orio Canavese  ha successivamente aderito al progetto;

- che con nota del 22 aprile 2013 trasmessa alla Provincia di Torino - Servizio Sviluppo Montano, Rurale, e Valorizzazione Produzioni Tipiche - i Comuni di Barone Canavese, Caluso, Candia Canavese, Mazz?, Montalenghe, Orio Canavese, Villareggia e  Vische hanno proposto l?inserimento dei percorsi del Sentiero delle Pietre Bianche all?interno del Programma Provinciale di interventi di manutenzione della rete sentieristica promuovendone contestualmente il prosieguo dell?iter di accatastamento dei medesimi nel  Catasto regionale del patrimonio escursionistico L.R. 18 febbraio 2010. N? 12;

- che l?Associazione Terre dell?Erbaluce, svolge un intenso ed attivo ruolo nella tutela, promozione e sviluppo sostenibile del territorio, con particolare riferimento alla valorizzazione dei percorsi escursionistici del ?Sentiero delle Pietre Bianche?, nonch? nell?organizzazione di eventi turistici, culturali, didattici e sportivi, grazie al fattivo contributo dei volontari ad essa associati;

- che in data 06/03/2014 i Comuni di  Barone Canavese, Candia Canavese, Caluso, Mazz?, Montalenghe, Orio Canavese, Villareggia, Vische e l?Associazione Terre dell?Erbaluce hanno gi? sottoscritto un Protocollo d?Intesa finalizzato a dar continuit? al progetto per la valorizzazione del Sentiero delle Pietre Bianche e avente lo scopo di avvicinare le istituzioni firmatarie e non disperdere il valore aggiunto venutosi a creare con la disciolta Comunit? Collinare Terre dell?Erbaluce e che, successivamente alla recente tornata elettorale amministrativa, i medesimi soggetti intendono ulteriormente rafforzare con la sottoscrizione del presente Accordo;

- che i Comuni di Cigliano, Mercenasco e Moncrivello hanno successivamente aderito al progetto di valorizzazione dei percorsi del Sentiero delle Pietre Bianche;

- che ? intenzione dei Comuni e della Provincia di Torino - Servizio Pianificazione e Gestione Rete Ecologica, Aree Protette e Vigilanza Ambientale sottoscrittori del presente Accordo svolgere un ruolo attivo di supporto istituzionale all?Associazione Terre dell?Erbaluce al fine di ottimizzare le risorse e gli sforzi organizzativi per una migliore incisivit? derivante da un?azione congiunta riferita alle funzioni di valorizzazione e promozione degli itinerari escursionistici del ?Sentiero delle Pietre Bianche? che ne favorisca la fruizione ai fini turistici, culturali, didattici e sportivi ed in genere di promozione del territorio;

- che l?articolo 7 della Legge Regionale 29 giugno 2009, n. 19 recita:

al comma 1. lettera a) ?i soggetti gestori delle aree naturali protette perseguono le finalit? di tutelare le risorse naturali del territorio attraverso strategie di gestione sostenibile concertate tra le istituzioni; lettera b) ?promuovere la fruizione sociale e sostenibile e la diffusione della cultura e dell?educazione ambientale?; lettera e) ?favorire la partecipazione dei cittadini attraverso forme associative a sostegno delle azioni volte al raggiungimento delle finalit? dell?area protetta?;

al comma 2. lettera a) ?i soggetti gestori perseguono, inoltre, le finalit? di ?promuovere iniziative di sviluppo compatibile con l?ambiente favorendo le attivit? produttive e lo sviluppo delle potenzialit? turistiche e di altre forme di fruizione dell?area protetta che realizzano una equilibrata integrazione delle attivit? umane con la conservazione degli ecosistemi naturali.?;

 Visti:

- l?art. 15 della Legge n. 241/1990 che dispone : ? ?le amministrazioni pubbliche  possono sempre concludere tra loro accordi per disciplinare lo svolgimento in collaborazione di attivit? di interesse comune?;

- la Legge Regionale n. 12 del 18 Febbraio 2010 recupero e valorizzazione del patrimonio escursionistico del Piemonte;

- gli articoli 7-10-11-12-13-14.-15 del Regolamento 9/R 2012 attuativo della Legge Regionale n. 12 del 18 Febbraio 2010 relativi alle modalit? di registrazione di percorsi ed itinerari nella rete regionale e alla classificazione fisica e qualitativa degli itinerari escursionistici;

- la Determinazione Dirigenziale n. 1510 del 26 Maggio 2014 con cui la Direzione regionale Opere pubbliche, difesa del suolo economia montana e foreste approva l?avviso pubblico con le disposizioni procedurali e la relativa modulistica  per la manifestazione d?interesse alla registrazione e classificazione di percorsi ed itinerari nel catasto escursionistico regionale ai sensi degli articoli 7-10-11-12-13-14-15 del Regolamento attuativo della sopracitata legge regionale n. 12/2010;

- la Legge Regionale 29 giugno 2009, n. 19 testo unico sulla tutela delle aree naturali e della biodiversit? che all?articolo 12, comma 1, lettera a) trasferisce la gestione dell?area protetta Parco Naturale del Lago di Candia alla Provincia di Torino;

- la Legge Regionale 29 agosto 1994, n. 38 valorizzazione e promozione del volontariato.

 Considerato:

- che il sopracitato avviso, di cui alla Determinazione Dirigenziale n. 1510 del 26 Maggio 2014, stabilisce che ai fini della registrazione e della valorizzazione degli itinerari escursionistici sia stipulato un Accordo tra i Comuni e la Provincia di Torino - Ente Gestore dell?Area Protetta Parco Naturale Lago di Candia - i cui territori sono attraversati dagli stessi itinerari che preveda specifici impegni a carico degli Enti aderenti all?Accordo e l?individuazione di un soggetto capofila proponente al registrazione alla Regione Piemonte;

- altres? che, in base alle disposizioni di legge e regolamentari, sono titolati a proporre la registrazione di percorsi ed itinerari escursionistici i soggetti indicati all?art. 10 della L.R. n. 12/2010 ovvero Province, ex Comunit? Montane, Unioni di Comuni montani e collinari, Comuni per i territori che non ricadono in una forma associativa, Enti di Gestione delle Aree Protette;

- che la politica di turismo culturale perseguita dalla Variante al Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale ?PTC2? della Provincia di Torino, approvata dalla Regione Piemonte con Deliberazione del Consiglio Regionale n. 121-29759 del 21 luglio 2011, propone la valorizzazione e fruizione culturale del territorio per mezzo di percorsi che, congiungendo singoli monumenti affini per ruolo e per caratteristiche storiche, definiscono la specializzazione e favoriscono la percezione dei sistemi territoriali;

- che il PTC2 della Provincia di Torino contempla gli obiettivi di sistema ?Favorire lo sviluppo di un?economia basata sul turismo, coerente con le specificit? e potenzialit? dei luoghi? e ?Integrare le attivit? turistiche con le altre attivit? economiche presenti sul territorio e con le esigenze di tutela delle risorse naturali;

- che il PTC2 della Provincia di Torino prevede, in coerenza con il Piano Territoriale Regionale e il Piano Strategico per il Turismo, che la promozione ed il sostegno alla connessione tra ?specificit?? locali, vengano perseguiti anche attraverso la definizione di nuovi itinerari tematici (percorsi storici, culturali, enogastronomici, escursionistici);

- che la rete ecologica provinciale ? una rete multifunzionale che integra le esigenze di perseguimento di obiettivi di qualit? ambientale, paesaggistica e turistico-ricreativa in modo non conflittuale;

- che il PTC2 promuove lo sviluppo della rete ecologica provinciale perseguendo anche l?obiettivo di promuovere il miglioramento del paesaggio, attraverso la creazione di percorsi a basso impatto ambientale (sentieri e piste ciclabili) che consentano di attraversare il territorio e al contempo di fruire delle risorse ambientali-paesaggistiche e storico-culturali;

- che gli Enti aderenti all?Accordo oggetto della presente deliberazione intendono collaborare per l?attuazione di iniziative comuni di valorizzazione degli itinerari del Sentiero delle Pietre Bianche;

 Esaminata la bozza di Accordo di partenariato per la registrazione e la valorizzazione degli itinerari del ?Sentiero delle Pietre Bianche?, ai sensi della Legge Regionale n. 12 /2010 e del regolamento di attuazione   9/R del 16/11/2012, allegata al presente atto per formarne parte integrante e sostanziale.

 Visto il D.Lgs 18.08.2000 n. 267;

propone alla Giunta Comunale

1) di approvare l?Accordo di partenariato per la registrazione e la valorizzazione degli itinerari del ?Sentiero delle Pietre Bianche?, ai sensi della Legge Regionale n. 12 /2010 e del regolamento di attuazione   9/R del 16/11/2012, che, composto di 11 articoli, ? allegato al presente atto per formarne parte integrante e sostanziale.

 2) di demandare al Responsabile del servizio l?esecuzione della presente deliberazione e l?adozione di tutti gli atti ad essa conseguenti;

 3) di dare mandato al Sindaco di sottoscrivere il presente Accordo ivi comprese le eventuali modifiche tecniche non sostanziali che si rendessero necessarie nel rispetto delle normative vigenti.



-
Deliberazione GC n. 143 del 30/10/2014 - PARERI PREVENTIVI
OGGETTO: APPROVAZIONE ACCORDO DI PARTENARIATO PER LA REGISTRAZIONE E LA VALORIZZAZIONE DEGLI ITINERARI DEL ?SENTIERO DELLE PIETRE BIANCHE? AI SENSI DELLA LEGGE REGIONALE N. 12/2010 E DEL REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE 9/R DEL 16/11/2012.




Il/La sottoscritto/a, Gianni Castelli, Amministratore, propone che la Giunta Comunale approvi la proposta di deliberazione sopra esposta.

L'AMMINISTRATORE COMPETENTE
F.to Gianni Castelli







PARERI PREVENTIVI


Ai sensi dell'art. 49, comma 1, e dell'art. 147-bis, comma 1, del Decreto Legislativo n. 267 in data 18.08.2000, il RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità tecnica e alla regolarità e alla correttezza dell'azione amministrativa, in fase preventiva di formazione, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
F.to Pier Felice Comoglio





-
Deliberazione GC n. 143 del 30/10/2014 - DISCUSSIONE, VOTAZIONE E DISPOSTO
OGGETTO: APPROVAZIONE ACCORDO DI PARTENARIATO PER LA REGISTRAZIONE E LA VALORIZZAZIONE DEGLI ITINERARI DEL ?SENTIERO DELLE PIETRE BIANCHE? AI SENSI DELLA LEGGE REGIONALE N. 12/2010 E DEL REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE 9/R DEL 16/11/2012.

Successivamente il Presidente indice la votazione.


LA GIUNTA COMUNALE

Vista la sopraestesa proposta di deliberazione;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;


Con voti favorevoli 3, contrari 0 e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

di approvare la su estesa proposta di deliberazione che qui si intende integralmente riportata.

Successivamente, considerata l?urgenza di dare immediata attuazione al presente provvedimento data la scadenza imminente del 31/10 per la presentazione della domanda di partecipazione all?avviso pubblico;
Con voti favorevoli 3, contrari 0 e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell?art. 134 - comma 4 - del D. Lgs. 18/08/2000 n. 267.








-
Deliberazione GC n. 143 del 30/10/2014


Letto, approvato e sottoscritto:

IL PRESIDENTE
F.to Rigazio Anna

IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Michelangelo La Rocca





RELAZIONE DI PUBBLICAZIONE

La suestesa deliberazione;

¤ E' stata pubblicata all'Albo Pretorio dal giorno al giorno ai sensi di Legge. Reg. Pubbl. n. /.

¤ Ai sensi dell'art. 125 del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, del presente verbale viene data comunicazione oggi _______________, giorno di pubblicazione, ai capigruppo consiliari (elenco n. _______ prot. n. _______).

¤ Trasmessa in copia alla Prefettura (prot. n. ____________).

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






Il sottoscritto Segretario Comunale certifica che la suestesa deliberazione è divenuta ESECUTIVA il ____________________ ai sensi dell'art. 134 - comma 3 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, decorsi dieci giorni dalla pubblicazione

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






LA PRESENTE COPIA E' CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO

Cigliano lì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
Clara Destro

_________________________

Allegato Allegato Allegato