Testo Pubblico
logo comune di Cigliano
COMUNE DI CIGLIANO
Provincia di Vercelli

VERBALE DI DELIBERAZIONE
DEL CONSIGLIO COMUNALE

N. 15 del 07/06/2014


OGGETTO: RIDETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI CUI AL TITOLO III, CAPO IV DELLA PARTE I DEL TUOEL AI SENSI DELL?ART. 1 COMMA 136 DELLA LEGGE 7 APRILE 2014 N. 56.


Il giorno 07/06/2014 alle ore 09.00 nella sala delle adunanze consiliari, previa convocazione individuale effettuata nei modi e termini di legge, si è riunito il Consiglio Comunale in sessione STRAORDINARIA e in seduta pubblica di PRIMA convocazione.

All'appello risultano:

Presenti                                             Assenti                                             
1) Rigazio Anna
2) Filippi Bruna
3) Castelli Gianni
4) Bobba Roberto
5) Grigolo Emiliano
6) Autino Livio
7) Corgnati Giovanni
8) Cena Giovanni Rocco
9) Bertotto Stefano
10) Germano Livio
11) Beltrame Donatella
12) Civati Fernanda
13) Saggio Claudia
Totale presenti 13Totale assenti 0



Assiste all'adunanza il Segretario Comunale Dott. Michelangelo La Rocca il quale provvede alla redazione del presente verbale.

Essendo legale il numero degli intervenuti, Rigazio Anna assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'oggetto sopra indicato, posto al n. 8 dell'ordine del giorno.

-
Deliberazione CC n. 15 del 07/06/2014 - PROPOSTA
OGGETTO: RIDETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI CUI AL TITOLO III, CAPO IV DELLA PARTE I DEL TUOEL AI SENSI DELL?ART. 1 COMMA 136 DELLA LEGGE 7 APRILE 2014 N. 56.

L?Amministratore competente

 

Premesso che:

-       la Legge 7 aprile 2014 n. 56 recante ?Disposizioni sulle citt?  metropolitane, sulle province, sulle unioni e fusioni di comuni?, all?art. 1 comma 135, ha modificato la composizione numerica dei Consigli Comunali degli enti con popolazione fino a 10.000 abitanti;

-       la suddetta modifica ha trovato immediata applicazione con le consultazioni elettorali amministrative del 25 maggio 2014 e pertanto il Consiglio Comunale di Cigliano risulta composto dal Sindaco e da dodici consiglieri, mentre il numero massimo di assessori ? stabilito in quattro;

-       in merito alla nuova composizione dell?organo consiliare il comma 136 dell?art. 1 della L. 56/2014 dispone che i Comuni provvedano a rideterminare gli oneri connessi con le attivit? in materia di status degli amministratori locali, di cui al titolo III, capo IV, della parte prima del testo unico, al fine di assicurare l?invarianza della relativa spesa in rapporto alla legislazione vigente e previa specifica attestazione del collegio dei revisori dei conti;

 

Richiamata la Circolare del Ministero degli Interni ? Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali, datata 24.04.2014 che fornisce una prima interpretazione inerente i parametri di riferimento per assicurare l?invarianza di spesa, ed in particolare:

-       la rideterminazione degli oneri per assicurare l?invarianza della spesa deve essere riparametrata al numero di amministratori indicati all?art. 16, comma 17, del decreto legge 13.08.2011 n. 138 convertito con modificazioni dalla Legge 14/09/2011 n. 148 (per il Comune di Cigliano il numero di assessori era 3 e il numero di consiglieri era 7);

-       gli atti di rideterminazione degli oneri di cui si sta trattando non deliberati dal consiglio comunale, ai sensi dell?art. 42 comma 2 lettera i) del TUOEL,

-       l?obbligo pu? essere assolto anche dai nuovi organi consiliari, nel corso della prima delibera del consiglio comunale, fermo restando che l?invarianza di spesa dovr? essere assicurata a far data dalla proclamazione degli eletti nei singoli comuni;

-       rimangono incluse nel computo di detti oneri le indennit? e i gettoni, le spese di viaggio e quelle sostenute per la partecipazione alle associazioni rappresentative degli enti locali, disciplinate dagli artt. 84 e 85, comma 2, del TUOEL;

 

Visti:

-       il Titolo III, Capo IV del D. Lgs. n. 267 del 18/08/2000 e ss.mm.ii. riservato allo status degli amministratori locali;

-       il D.M. 4 aprile 2000 n. 119 recante ?Regolamento recante norme per la determinazione della misura dell?indennit? di funzione e dei gettoni di presenza per gli amministratori locali, a norma dell?articolo 23 della legge 3 agosto 1999 n. 265?;

-       l?art. 1, comma 54, della legge finanziaria 2005 n. 266 del 23/12/2005 che ha previsto la riduzione del 10% delle indennit? e dei gettoni di presenza per un triennio a decorrere dall?anno 2006;

-       la suddetta riduzione ? da ritenersi strutturale e non temporanea;

 

Vista l?attestazione del Revisore dei Conti di questo Comune;

 

Ritenuto, con la presente deliberazione, dover determinare gli oneri connessi con le attivit? in materia di status degli amministratori locali;

 

propone al Consiglio Comunale

 

1)        di determinare, al fine di garantire l?invarianza della spesa, gli oneri connessi con le attivit? in materia di status degli amministratori locali, di cui al titolo III, capo IV, della parte prima del D. Lgs. n. 267/2000 e ss.mm.ii. come segue:

-          limite di spesa (spesa annua teorica) per indennit? di funzione del Sindaco e degli Assessori

                                                                                                                                 ? 37.091,99

-          limite di spesa (spesa annua teorica) per gettone di presenza dei consiglieri comunali  ?     842,79

-          limite di spesa (spesa annua teorica) rimborsi spese viaggio e partecipazione alle associazioni rappresentative degli enti locali (art. 84 e 85 c.2 del TUOEL)                                                                                   ?     693,94

 

2)        di dare atto che la suddetta determinazione ? avvenuta considerando la spesa teorica in base alla composizione numerica dei consigli comunali prevista dalla Legge n. 148 del 14/09/2011 (per i comuni con popolazione superiore a 3000 e fino a 5000 abitanti il consiglio comunale ? composto, oltre che dal Sindaco, da sette consiglieri ed il numero massimo degli assessori ? stabilito in tre);

3)        di dare atto che la presente deliberazione costituisce atto di indirizzo e programmazione ai fini della predisposizione del bilancio di previsione 2014 e seguenti e della determinazione dell?importo dell?indennit? mensile del Sindaco e degli Assessori e dell?importo del gettone di presenza dei consiglieri, per i quali si rimanda ai rispettivi organi l?assunzione dei competenti provvedimenti;

4)        di comunicare l?adozione della presente deliberazione all?Ufficio Territoriale del Governo ? Prefettura di Vercelli.

 


-
Deliberazione CC n. 15 del 07/06/2014 - PARERI PREVENTIVI
OGGETTO: RIDETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI CUI AL TITOLO III, CAPO IV DELLA PARTE I DEL TUOEL AI SENSI DELL?ART. 1 COMMA 136 DELLA LEGGE 7 APRILE 2014 N. 56.




Il/La sottoscritto/a, Anna Rigazio, Amministratore, propone che il Consiglio Comunale approvi la proposta di deliberazione sopra esposta.

L'AMMINISTRATORE COMPETENTE
F.to Anna Rigazio







PARERI PREVENTIVI


Ai sensi dell'art. 49, comma 1, e dell'art. 147-bis, comma 1, del Decreto Legislativo n. 267 in data 18.08.2000, il RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità tecnica e alla regolarità e alla correttezza dell'azione amministrativa, in fase preventiva di formazione, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
F.to Michelangelo La Rocca




Ai sensi dell'art. 49, comma 1, e dell'art. 147-bis, comma 1, del Decreto Legislativo n. 267 in data 18.08.2000, il RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità contabile, in fase preventiva di formazione, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO
F.to Alessandro Andreone





-
Deliberazione CC n. 15 del 07/06/2014 - DISCUSSIONE, VOTAZIONE E DISPOSTO
OGGETTO: RIDETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI CUI AL TITOLO III, CAPO IV DELLA PARTE I DEL TUOEL AI SENSI DELL?ART. 1 COMMA 136 DELLA LEGGE 7 APRILE 2014 N. 56.

Udita l?introduzione del Sindaco Sig.ra Anna Rigazio per il cui testo si rinvia alla registrazione audio della seduta;

 

Udito l?intervento del capo gruppo consiliare Giovanni Corgnati per il cui testo si rinvia alla registrazione audio della seduta;

 

Successivamente il Presidente indice la votazione.

 

 

IL CONSIGLIO COMUNALE

 

Vista la sopraestesa proposta di deliberazione;

 

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarit? tecnica espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell?art. 49 del D.Lgs 18/08/2000 n. 267;

 

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarit? contabile espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell?art. 49 del D.Lgs 18/08/2000 n. 267;

 

All?unanimit?;

 

D E L I B E R A

 

di prendere atto, approvandola, della su estesa proposta di deliberazione che qui si intende integralmente riportata.

 

 

 

Si d? atto che alle ore 10,00 il Sindaco sig.ra Anna Rigazio dichiara chiusa la seduta del Consiglio Comunale.

 






-
Deliberazione CC n. 15 del 07/06/2014


Letto, approvato e sottoscritto:

IL PRESIDENTE
F.to Rigazio Anna

IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Michelangelo La Rocca





RELAZIONE DI PUBBLICAZIONE

La suestesa deliberazione;

¤ E' stata pubblicata all'Albo Pretorio dal giorno al giorno ai sensi di Legge. Reg. Pubbl. n. /.

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






Il sottoscritto Segretario Comunale certifica che la suestesa deliberazione è divenuta ESECUTIVA il ____________________ ai sensi dell'art. 134 - comma 3 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, decorsi dieci giorni dalla pubblicazione

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






LA PRESENTE COPIA E' CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO

Cigliano lì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
Clara Destro

_________________________