Testo Pubblico
logo comune di Cigliano
COMUNE DI CIGLIANO
Provincia di Vercelli

VERBALE DI DELIBERAZIONE
DELLA GIUNTA COMUNALE

N. 51 del 15/04/2014


OGGETTO: APPROVAZIONE DEL PIANO PARTICOLAREGGIATO L2.


Il giorno 15/04/2014 alle ore 12,30 nella sala delle adunanze, previa osservanza di tutte le formalità prescritte dalla vigente legge, vennero oggi convocati a seduta i componenti della Giunta Comunale.




All'appello risultano:

Presenti                                             Assenti                                             
1) Rigazio Anna
2) Castelli Gianni
3) Filippi Bruna
4) Cena Giovanni Rocco
5) Bertotto Stefano
1) Corgnati Giovanni
2) Autino Livio
Totale presenti 5Totale assenti 2






Partecipa all'adunanza il Segretario Comunale Dott. Michelangelo La Rocca, il quale provvede alla redazione del presente verbale.

Essendo legale il numero degli intervenuti, Rigazio Anna assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'oggetto sopra indicato.

-
Deliberazione GC n. 51 del 15/04/2014 - PROPOSTA
OGGETTO: APPROVAZIONE DEL PIANO PARTICOLAREGGIATO L2.

       L?Amministratore competente

       Premesso che:

?           il Comune di Cigliano ? dotato di Piano Regolatore Generale, approvato con D.G.R. n. 9-910 del 03.11.2010;

?           con deliberazione del Consiglio Comunale n. 48 in data 26/09/2011 ? stata approvata la Variante Parziale n. 1 al P.R.G.C. e riguardante anche il riconoscimento della localizzazione commerciale urbano-periferica non addensata denominata L2;

?           l?area interessata dal Piano Particolareggiato L2 ? classificata dal P.R.G.C. vigente come ambito di trasformazione APT2 con destinazione terziaria e commerciale ed in specifico all?interno dell?ambito, come localizzazione commerciale urbano-periferica non addensata L2;

?           il Piano prevede che l?intero ambito sia sottoposto a Progetto Urbano di Coordinamento ai sensi dell?art. 20 delle Norme di Attuazione;

?           il Progetto Urbano di Coordinamento ? stato approvato dal Consiglio Comunale con Deliberazione n. 61 del 22/12/2011;

?           con Deliberazione della Giunta Comunale n. 69 del 19/09/2013 ? stato approvato il Progetto Unitario di Coordinamento della localizzazione L2;

?           con Determinazione del Responsabile del Servizio Tecnico n. 14 del 04/04/2013 veniva disposto di escludere il ?Piano Particolareggiato L2? dalla fase di valutazione della procedura di Valutazione Ambientale Strategica, a condizione che vengano interamente recepite le prescrizioni citate nei pareri A.R.P.A. e Provincia di Vercelli, allegati alla stessa a farne parte integrante e sostanziale;  

?           ai sensi dell?art. 11 del D.P.R. n. 327/2001 e s.m.i. come disposto dal comma 5 dell?art. 52 della L.R. 25/03/2013 n. 3,  in data 05/06/2013, prot. n. 5315, si ? proceduto a comunicare l?avvio del procedimento ai soggetti interessati e che, decorsi venti giorni dal ricevimento dell?avviso, gli stessi non hanno formulato alcuna osservazione in merito;

?           mediante deliberazione della Giunta Comunale n. 70 in data 19.09.2013 venne adottato il ?Piano Particolareggiato L2?;

?           lo stesso venne pubblicato per 60 giorni consecutivi, ossia dal 04.10.2013 al 02.12.2013 e che nel periodo dal 02.11.2013 al 02.12.2013 ? pervenuta n. 1 osservazione in data 05.11.2013, prot. n. 10197, da parte del sig. Argomennie geom. Massimo, domiciliato in Torrazza Piemonte, in qualit? di tecnico incaricato;

?           l?osservazione si fonda sulla considerazione che la documentazione costituente il Piano Particolareggiato in argomento non contiene elaborati che l?osservante dichiara obbligatori;

Considerato che all?osservazione si controdeduce quanto segue:

Gli elaborati del Piano Particolareggiato sono completi e rispettano le indicazioni contenute all?art. 39 della L.R. n. 56/77 e s.m.i.

La Relazione Illustrativa ? articolata in pi? elaborati:

-         L?elaborato A Relazione.

-         L?elaborato C Elenchi catastali delle propriet? con indicazione di quelle soggette ad esproprio.

-         L?elaborato D Stima dei Costi.

 

Nell?elaborato A Relazione sono indicati i tempi di attuazione e le priorit?. Le priorit? sono indicate anche nell?art. 8 delle Norme di Attuazione del Piano.

Le tavole progettuali riportano quotature complete dell?area e delle opere previste sia in planimetria che in sezione. L?area interessata dal Piano ? completamente pianeggiante.

Le indicazioni relative all?arredo urbano ed al superamento delle barriere architettoniche sono contenute nelle tavole grafiche e nelle Norme Tecniche di Attuazione cos? come quelle riguardanti le caratteristiche dei fabbricati previsti anche se per queste ultime il comma 5 dell?art. 39 della L.R. n. 56/77, richiamato dall?osservante, recita: ?l?eventuale progetto plani-volumetrico degli interventi previsti, con profili e sezioni in scala adeguata e con indicaizone delle tipologie edilizie;?

Conseguentemente l?osservazione presentata non ? meritevole d?accoglimento, in quanto infondata;

       Atteso che l?Amministrazione comunale intende approvare il Piano Particolareggiato che consenta il perseguimento degli obiettivi dettagliatamente descritti nella deliberazione della Giunta Comunale n. 70 in data 19.09.2013.

     Vista la determinazione n. 142 del 08/10/2012 del Responsabile dei Servizio all?edilizia, urbanistica, ambiente e lavori pubblici, che ha predisposto l?affidamento dell?incarico per la redazione del Piano Particolareggiato L2 allo Studio?Arkistudio? societ? di progettazione s.r.l. di Vercelli.

Dato atto che:

?      In data 12/03/2014 Prot. n. 2435, ? stata consegnata la documentazione costituente il ?Piano Particolareggiato L2?, redatto dallo studio Studio ?Arkistudio? societ? di progettazione s.r.l. di Vercelli e composto dai seguenti elaborati:

Elaborati testuali

Allegato A Relazione

Allegato B Norme tecniche di attuazione

Allegato C Elenchi catastali delle propriet? con indicazione di quelle

                           soggette ad esproprio

Allegato D        Stima dei costi

Tavole grafiche

TavolaP1  Individuazione dell?area negli strumenti di governo del

                            territorio

TavolaP2         Stato di fatto dei luoghi

TavolaP3a       Planimetria normativa:individuazione degli ambiti

TavolaP3b       Planimetria normativa: individuazione degli usi

TavolaP3c       Planimetria normativa:individuazione delle aree a destinazione

                           Pubblica su base catastale

TavolaP4a       Proposta planivolumetrica ? Viste d?insieme

TavolaP4b       Proposta planivolumetrica ? Viste sui fabbricati

TavolaP5a       Opere di urbanizzazione: la viabilit?

TavolaP5b       Opere di urbanizzazione: i parcheggi, la piazza e gli spazi verdi

TavolaP5c/1   Opere di urbanizzazione: le reti tecnologiche - deflusso delle

                           Acque reflue e raccolta delle acque meteoriche

TavolaP5c/2   Opere di urbanizzazione: le reti tecnologiche - Forniture di acqua, gas ed energia elettrica

TavolaP5c/3   Opere di urbanizzazione: le reti tecnologiche - Illuminazione pubblica

 

 

?       L?attuazione del Piano Particolareggiato sar? accompagnata dalla stesura e sottoscrizione, previa approvazione della Giunta Comunale, di specifica Convenzione ai sensi art. 58 L.R. 3/2013;

Rilevato che con Determinazione del Responsabile del Servizio Tecnico n. 14 del 04/04/2013 veniva disposto di escludere il ?Piano Particolareggiato L2?dalla fase di valutazione della procedura di Valutazione Ambientale Strategica, conch? vengano interamente recepite le prescrizioni citate nei pareri A.R.P.A. e Provincia di Vercelli allegati alla stessa a farne parte integrante e sostanziale;  

Vistigli artt. 38, 39 e 40 della LR. 05.12.1977, n. 56 e s.m.i.;

Visto il D. Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 e s.m.i.;

Visto il parere favorevole espresso ai sensi dell?art. 49, 1? comma, del T.U. Enti Locali approvato con D. Lgs. 18 agosto 2000, n.267, in ordine alla regolarit? tecnica del responsabile del servizio tecnico;

propone alla Giunta Comunale:

1)Di approvare, il ?Piano ParticolareggiatoL2? quale parte integrante e sostanziale della presente deliberazione a firma studio Studio ?Arkistudio? societ? di progettazione s.r.l. di Vercelli composto dai seguenti elaborati:

Elaborati testuali

Allegato A Relazione

Allegato B Norme tecniche di attuazione

Allegato C Elenchi catastali delle propriet? con indicazione di quelle

                           soggette ad esproprio

Allegato D        Stima dei costi

Tavole grafiche

TavolaP1  Individuazione dell?area negli strumenti di governo del

                            territorio

TavolaP2         Stato di fatto dei luoghi

TavolaP3a       Planimetria normativa:individuazione degli ambiti

TavolaP3b       Planimetria normativa: individuazione degli usi

TavolaP3c       Planimetria normativa:individuazione delle aree a destinazione

                           Pubblica su base catastale

TavolaP4a       Proposta planivolumetrica ? Viste d?insieme

TavolaP4b       Proposta planivolumetrica ? Viste sui fabbricati

TavolaP5a       Opere di urbanizzazione: la viabilit?

TavolaP5b       Opere di urbanizzazione: i parcheggi, la piazza e gli spazi verdi

TavolaP5c/1   Opere di urbanizzazione: le reti tecnologiche - deflusso delle

                           Acque reflue e raccolta delle acque meteoriche

TavolaP5c/2   Opere di urbanizzazione: le reti tecnologiche - Forniture di acqua, gas ed energia elettrica

TavolaP5c/3   Opere di urbanizzazione: le reti tecnologiche - Illuminazione pubblica

2)Di dare atto che il presente Piano Particolareggiato ? escluso dal processo valutativo di V.A.S. (Valutazione Ambientale Strategica) ai sensi del D.G.R. 9 giugno 2008 n. 12-8931 a condizione che vengano interamente recepite le prescrizioni citate nei pareri A.R.P.A. e Provincia di Vercelli;

3)Di individuare quale Responsabile del procedimento in argomento il Responsabile dei Servizi all?edilizia, urbanistica, ambiente e lavori pubblici di questo Comune;

4)Di dare notizia dell?avvenuta approvazione della presente deliberazione sul sito Internet del Comune di Cigliano.

5)Di pubblicare la presente deliberazione, divenuta esecutivit?, sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte.

6)Di trasmettere alla Regione Piemonte, entro 30 giorni, copia della presente deliberazione divenuta esecutiva con una copia completa degli elaborati costituenti il Piano Particolareggiato.

 


-
Deliberazione GC n. 51 del 15/04/2014 - PARERI PREVENTIVI
OGGETTO: APPROVAZIONE DEL PIANO PARTICOLAREGGIATO L2.




Il/La sottoscritto/a, Giovanni Corgnati, Amministratore, propone che la Giunta Comunale approvi la proposta di deliberazione sopra esposta.

L'AMMINISTRATORE COMPETENTE
F.to Giovanni Corgnati







PARERI PREVENTIVI


Ai sensi dell'art. 49, comma 1, e dell'art. 147-bis, comma 1, del Decreto Legislativo n. 267 in data 18.08.2000, il RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità tecnica e alla regolarità e alla correttezza dell'azione amministrativa, in fase preventiva di formazione, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
F.to Pier Felice Comoglio





-
Deliberazione GC n. 51 del 15/04/2014 - DISCUSSIONE, VOTAZIONE E DISPOSTO
OGGETTO: APPROVAZIONE DEL PIANO PARTICOLAREGGIATO L2.

Successivamente il Presidente indice la votazione.


LA GIUNTA COMUNALE

Vista la sopraestesa proposta di deliberazione;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;


Con voti favorevoli 5, contrari 0 e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

di approvare la su estesa proposta di deliberazione che qui si intende integralmente riportata.







-
Deliberazione GC n. 51 del 15/04/2014


Letto, approvato e sottoscritto:

IL PRESIDENTE
F.to Rigazio Anna

IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Michelangelo La Rocca





RELAZIONE DI PUBBLICAZIONE

La suestesa deliberazione;

¤ E' stata pubblicata all'Albo Pretorio dal giorno al giorno ai sensi di Legge. Reg. Pubbl. n. /.

¤ Ai sensi dell'art. 125 del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, del presente verbale viene data comunicazione oggi _______________, giorno di pubblicazione, ai capigruppo consiliari (elenco n. _______ prot. n. _______).

¤ Trasmessa in copia alla Prefettura (prot. n. ____________).

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






Il sottoscritto Segretario Comunale certifica che la suestesa deliberazione è divenuta ESECUTIVA il ____________________ ai sensi dell'art. 134 - comma 3 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, decorsi dieci giorni dalla pubblicazione

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






LA PRESENTE COPIA E' CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO

Cigliano lì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
Clara Destro

_________________________