Testo Pubblico
logo comune di Cigliano
COMUNE DI CIGLIANO
Provincia di Vercelli

VERBALE DI DELIBERAZIONE
DEL CONSIGLIO COMUNALE

N. 46 del 25/11/2013


OGGETTO: ESAME ED APPROVAZIONE DEL BILANCIO DI PREVISIONE PER L?ESERCIZIO FINANZIARIO 2013, DELLA RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA 2013-2014-2015 E DEL BILANCIO PLURIENNALE 2013-2014-2015.


Il giorno 25/11/2013 alle ore 21.00 nella sala delle adunanze consiliari, previa convocazione individuale effettuata nei modi e termini di legge, si è riunito il Consiglio Comunale in sessione ORDINARIA e in seduta pubblica di PRIMA convocazione.

All'appello risultano:

Presenti                                             Assenti                                             
1) Corgnati Giovanni
2) Castelli Gianni
3) Cena Giovanni Rocco
4) Rigazio Anna
5) Grigolo Emiliano
6) Savio Giovanni
7) Bono Giovanni
8) Autino Livio
9) Bobba Remo
1) Filippi Bruna
2) Andreone Federica
3) Vercellone Eliana
4) Barcotti Davide
Totale presenti 9Totale assenti 4



Assiste all'adunanza il Segretario Comunale Dott. Michelangelo La Rocca il quale provvede alla redazione del presente verbale.

Essendo legale il numero degli intervenuti, Corgnati Giovanni assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'oggetto sopra indicato, posto al n. 13 dell'ordine del giorno.
Assiste alla seduta l'Assessore esterno Sig. Bertotto Stefano.

-
Deliberazione CC n. 46 del 25/11/2013 - PROPOSTA
OGGETTO: ESAME ED APPROVAZIONE DEL BILANCIO DI PREVISIONE PER L?ESERCIZIO FINANZIARIO 2013, DELLA RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA 2013-2014-2015 E DEL BILANCIO PLURIENNALE 2013-2014-2015.


L?Amministratore competente

 

            Richiamato l?art. 151, del T.U.EE.LL. che ha stabilito al 31 dicembre il termine per l?approvazione del bilancio di previsione per l?anno successivo, salvo differimento disposto con decreto in presenza di motivate esigenze;

            Preso atto che il Decreto Legge 31 agosto 2013 n. 102, come convertito in Legge n. 124 del 28/10/2013, ha differito al 30 Novembre 2013 il termine per la deliberazione del bilancio di previsione per l?anno 2013 da parte degli enti locali;

            Considerato che:

?       l?art. 162 del D. Lgs. n. 267 del 18.08.2000 stabilisce che gli Enti Locali deliberano annualmente il bilancio di previsione finanziario, redatto in termini di competenza, osservando i principi di unit?, annualit?, universalit? ed integrit?, veridicit?, pareggio finanziario e pubblicit?;

?       gli artt.170 e 171 dello stesso D. Lgs. n. 267 del 18.08.2000 dispongono che siano allegati al bilancio annuale di previsione una relazione previsionale e programmatica, che copra un periodo pari a quello del bilancio pluriennale ed un bilancio pluriennale di competenza, di durata pari a quello della Regione di appartenenza e, comunque, non inferiore a tre anni, con osservanza degli stessi principi del bilancio, escluso il principio dell?annualit?;

?       l?art. 8 del vigente regolamento di contabilit? dispone che ? la Giunta ad approvare lo schema di bilancio annuale, con gli allegati documenti di programmazione, dandone poi comunicazione, a cura del Sindaco, ai Consiglieri Comunali;

?       con deliberazione della Giunta Comunale n. 100 in data 29/10/2013, sono stati approvati gli atti del bilancio annuale di previsione per l?esercizio 2013, del bilancio pluriennale e della relazione previsionale e programmatica per il triennio 2013/2015;

?       nei successivi giorni ne ? stata data comunicazione ai Consiglieri Comunali e gli atti sono stati messi a disposizione degli stessi;

?       nessun emendamento, entro i dieci giorni successivi dal deposito, cos? come dispone l?art. 8, comma 8, del vigente regolamento di contabilit?, ? stato presentato dai Consiglieri Comunali;

 

            Rilevato che il bilancio di previsione per l?esercizio 2013 ? stato redatto in termini di competenza e sono stati osservati i principi di unit?, annualit?, universalit? ed integrit?, veridicit?, pareggio finanziario e pubblicit? e si ? tenuto conto che lo stesso ha carattere autorizzatorio, costituendo limite agli impegni di spesa, fatta eccezione per i servizi  per conto di terzi;

 

            Considerato che  per quanto attiene alle previsioni annuali e pluriennali, oltre a quanto specificatamente rilevato nella deliberazione di G.C. n.  100 in data 29/10/2013;

a)    per quanto concerne le entrate correnti, si sono  prese a riferimento quelle previste nel bilancio del precedente esercizio, con le modifiche conseguenti al gettito tendenziale delle stesse, valutabile a questo momento, con riferimento alle norme legislative finora vigenti ed agli elementi di valutazione di cui all?attuale si dispone;

b)    per quanto concerne le spese correnti, sono stati previsti gli stanziamenti per assicurare l?esercizio delle funzioni e dei servizi attribuiti all?Ente con i criteri ritenuti pi? idonei per conseguire il miglior livello, consentito dalle risorse disponibili, di efficienza e di efficacia;

c)    per quanto concerne il finanziamento degli investimenti si ? tenuto conto delle norme relative alle fonti di finanziamento, stabilite dall?art. 199 del D. Lgs. n. 267/2000 e dalle risorse effettivamente acquisibili attraverso tali  fonti;

d)    si ? tenuto conto delle disposizioni per la programmazione degli investimenti di cui all?art.200 del D. Lgs. n. 267 del 18.08.2000;

e)    si ? tenuto conto del disposto dell?art.173 del D. Lgs. n. 267/2000 e successive modificazioni in merito ai valori   monetari contenuti nel bilancio pluriennale e nella relazione previsionale e programmatica;

 

            Rilevato inoltre che l?art. 54 del D.Lgs. 15.12.1997 n. 446 dispone che i Comuni approvino le tariffe e i prezzi dei servizi pubblici ai fini dell?approvazione del bilancio di previsione e l?art. 172 del D.Lgs. n. 267/2000, annovera fra i vari documenti da allegare al bilancio di previsione, le deliberazioni con le quali sono determinati, per l?esercizio successivo, le tariffe, le aliquote d?imposta e le eventuali maggiori detrazioni, le variazioni dei limiti di reddito per i tributi locali e per i servizi locali, nonch?, per i servizi a domanda individuale, i tassi di copertura in percentuale del costo di gestione dei servizi stessi;

 

         Dato atto che, dal combinato disposto dei suddetti due articoli, si pu? dedurre che l?ente deve allegare al bilancio le separate deliberazioni con le quali ha approvato le tariffe, le aliquote d?imposta e le eventuali maggiori detrazioni, per i tributi locali (di competenza della Giunta Comunale ai sensi degli articoli 42 e 48 del D. Lgs. n. 267 del 18.08.2000) ed i tassi di copertura, in percentuale, del costo di gestione dei servizi stessi, per i servizi a domanda individuale, mentre alla Giunta Comunale spetta di determinare gli specifici corrispettivi dovuti dagli utenti per i servizi a domanda individuale, nel rispetto del tasso di copertura complessivo deliberato dal Consiglio;

 

Richiamate le seguenti deliberazioni:

1.             G.C. n. 10 del 13/01/2003, con la quale sono stati fissati gli importi dei diritti di segreteria ad esclusivo vantaggio del Comune;

2.             G.C. n. 11 del 20.01.2005, con la quale sono state fissate le tariffe orarie a carico degli organizzatori di corsi in locali comunali;

3.             G.C. n. 12 del 20.01.2005, con la quale sono state fissate le tariffe Internet Point del Comune di Cigliano;

4.             C.C. n. 36 del 25/11/2013 ?Verifica quantit? e qualit? aree e fabbricati da de­stinarsi alla residenza, attivit? produttive e terziarie. L.18.04.1962 n.167, L.22.10.1971 n.265 e L.05.08.1978 n.457?;

5.             C.C. n. 42 del 25/11/2013 ?Determinazione aliquote e detrazioni per l?applicazione dell?imposta municipale propria IMU - anno 2013?;

6.             G.C. n. 99 del 29/10/2013 ?Conferma per l?anno 2013 delle tariffe del servizio mensa, trasporto scolastico, tassa per l?occupazione di spazi ed aree pubbliche e dell?imposta comunale sulla pubblicit? e diritti sulle pubbliche affissioni?;

7.      G.C. n. 58 del 24/08/2013 ?Servizio di dopo scuola: adeguamento delle tariffe?

8.      G.C. n. 68 del 14/09/2013 ?Istituzione sperimentale del servizio di trasporto scolastico per la scuola dell?Infanzia per l?anno scolastico 2013/2014? 

9.      C.C. n. 32 del 18/10/2013 ?Approvazione delle tariffe TARES?;

10.     G.C. n. 5 del 21/01/2012 ?Approvazione tariffe impianti sportivi comunali?;

11.             C.C. n. 37 del 25/11/2013 ?Servizi pubblici a domanda individuale. Tassi percentuali di copertura del costo di gestione per l?esercizio 2013?;

12.             C.C. n. 38 del 25/11/2013 ?Gettone di presenza ai Consiglieri Comunali per l?esercizio 2013?;

13.         G.C. n. 98 del 29/10/2013 e C.C. n. 43 del 25/11/2013 ?Conferma per l?anno 2013 dell?aliquota dell?addizionale comunale sul reddito delle persone fisiche?;

14.         G.C. n. 19 del 16/02/2008 ?Aggiornamento dei contributi relativi agli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria ex art. 5 e 10 della Legge n. 10 del 28/01/1977?

 

Richiamate altres?:

la propria precedente deliberazione di approvazione del programma triennale dei lavori pubblici 2013-2015 e dell?elenco annuale 2013;

la propria precedente deliberazione di approvazione del piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari, ovvero degli immobili non strumentali all?esercizio delle proprie funzioni istituzionali e suscettibili di valorizzazione ovvero di dismissione;

         Visto il parere favorevole con il quale il Revisore del Conto accompagna il Bilancio annuale di previsione ed i documenti allo stesso allegati;

 

            Ritenuto che sussistano tutte le condizioni per procedere all?approvazione del bilancio annuale, per l?esercizio 2013 con gli atti dei quali a norma di legge ? corredato;

 

            Visto il vigente regolamento di contabilit?;

 

            Visto il D. Lgs. 18.08.2000 n. 267;

 

            Visto il D. Lgs. 15.12.1997 n. 446;

 

propone al Consiglio Comunale

 

1)        di dare atto, a norma dell?art.54 del D.Lgs. 15.12.1997 n. 446, che le tariffe e i prezzi dei servizi pubblici sono stati cos? approvati:

 

2)      di approvare il bilancio di previsione 2013, allegato al presente atto per farne parte integrante e sostanziale, le cui risultanze finali sono le seguenti:

 

ENTRATE

SPESA

Titolo I - Entrate tributarie

2.110.015,55

Titolo I - Spese correnti

3.253.541,55

Titolo II - Entrate derivanti da contributi e trasferimenti correnti dello Stato, della regione e di altri enti pubblici anche in rapporto all?esercizio di funzioni delegate dalla regione

449.826,00

Titolo II - Spese in conto capitale

  192.500,00

Titolo III - Entrate extra tributarie

931.300,00

 

 

Titolo IV - Entrate derivanti da alienazioni, da trasferimenti di capitale e da riscossione di crediti

  82.500,00

 

 

Totale Entrate Finali

3.573.641,55

Totale Spese Finali

3.446.041,55

Titolo V - Entrate derivanti da accensione di prestiti

0,00

Titolo III - Spese per rimborso di prestiti

245.500,00

Titolo VI - Entrate da servizi per conto di terzi

496.500,00

Titolo IV - Spese per servizi per conto di terzi

496.500,00

Totale

4.070.141,55

Totale

4.188.041,55

Avanzo di amministrazione

117.900,00

Disavanzo di amministrazione

0,00

TOTALE COMPLESSIVO ENTRATE

4.188.041,55

TOTALE COMPLESSIVO SPESE

4.188.041,55

 

 

3)      di approvare la relazione previsionale e programmatica per il triennio 2013/2015, allegata al presente atto per farne parte integrante e sostanziale;

 

4)      di approvare il bilancio di previsione pluriennale per il triennio 2013/2015, allegato al presente atto per farne parte integrante e sostanziale;

 

5)      di dare atto che la presente Adunanza ha approvato, con separato atto e di cui alla deliberazione n. 40 in data odierna, il programma pluriennale delle opere pubbliche, che si allega al presente atto in quanto parte integrante e sostanziale;

6)   di dare atto che la presente Adunanza ha approvato, con separato atto di cui alla deliberazione n. 41 in data odierna il piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari, ovvero degli immobili non strumentali all?esercizio delle proprie funzioni istituzionali e suscettibili di valorizzazione ovvero di dismissione.

7)   di dare atto altres?, della previsione di rispetto dei vincoli del Patto di stabilit? interno, come risulta dal prospetto allegato al Bilancio di Previsione 2013 e Pluriennale 2013-2015

 


-
Deliberazione CC n. 46 del 25/11/2013 - PARERI PREVENTIVI
OGGETTO: ESAME ED APPROVAZIONE DEL BILANCIO DI PREVISIONE PER L?ESERCIZIO FINANZIARIO 2013, DELLA RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA 2013-2014-2015 E DEL BILANCIO PLURIENNALE 2013-2014-2015.




Il/La sottoscritto/a, Giovanni Corgnati, Amministratore, propone che il Consiglio Comunale approvi la proposta di deliberazione sopra esposta.

L'AMMINISTRATORE COMPETENTE
F.to Giovanni Corgnati







PARERI PREVENTIVI


Ai sensi dell'art. 49, comma 1, e dell'art. 147-bis, comma 1, del Decreto Legislativo n. 267 in data 18.08.2000, il RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità tecnica e alla regolarità e alla correttezza dell'azione amministrativa, in fase preventiva di formazione, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
F.to Alessandro Andreone




Ai sensi dell'art. 49, comma 1, e dell'art. 147-bis, comma 1, del Decreto Legislativo n. 267 in data 18.08.2000, il RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità contabile, in fase preventiva di formazione, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO
F.to Alessandro Andreone





-
Deliberazione CC n. 46 del 25/11/2013 - DISCUSSIONE, VOTAZIONE E DISPOSTO
OGGETTO: ESAME ED APPROVAZIONE DEL BILANCIO DI PREVISIONE PER L?ESERCIZIO FINANZIARIO 2013, DELLA RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA 2013-2014-2015 E DEL BILANCIO PLURIENNALE 2013-2014-2015.

Udita l?esauriente e completa relazione del Responsabile dei Servizi Finanziari, alle Imprese ed E- Gov. Alessandro Andreone che si avvale della proiezione di alcuni grafici dando atto che per il testo di tale relazione si fa espresso rinvio alla registrazione audio della seduta;

 

Udite le relazioni svolte dal Sindaco Giovanni Corgnati e dagli assessori Livio Autino, Gianni Castelli, Giovanni Cena, Stefano Bertotto ed Anna Rigazio che illustrano le previsioni di bilancio relative alla competenza dei loro rispettivi assessorati mentre quelle di competenza dell?Assessore Bruna Filippi, assente in questa seduta, vengono illustrate dallo stesso Sindaco Giovanni Corgnati dando atto che per i testi di tali relazioni si fa espresso rinvio alla registrazione audio della seduta;

 

Udito l?intervento del Consigliere Comunale Giovanni Savio per il cui testo si fa espresso rinvio alla registrazione audio della seduta;

 

 

Successivamente il Presidente indice la votazione.


IL CONSIGLIO COMUNALE

Vista la sopraestesa proposta di deliberazione;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità contabile espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;


Con voti favorevoli 9, contrari 0 e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

di approvare la su estesa proposta di deliberazione che qui si intende integralmente riportata.



Successivamente, stante l'urgenza di provvedere;
Con voti favorevoli 9, contrari 0 e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

Di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134 - comma 4 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267






-
Deliberazione CC n. 46 del 25/11/2013


Letto, approvato e sottoscritto:

IL PRESIDENTE
F.to Corgnati Giovanni

IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Michelangelo La Rocca





RELAZIONE DI PUBBLICAZIONE

La suestesa deliberazione;

¤ E' stata pubblicata all'Albo Pretorio dal giorno al giorno ai sensi di Legge. Reg. Pubbl. n. /.

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






Il sottoscritto Segretario Comunale certifica che la suestesa deliberazione è divenuta ESECUTIVA il ____________________ ai sensi dell'art. 134 - comma 3 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, decorsi dieci giorni dalla pubblicazione

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






LA PRESENTE COPIA E' CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO

Cigliano lì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
Clara Destro

_________________________