Testo Pubblico
logo comune di Cigliano
COMUNE DI CIGLIANO
Provincia di Vercelli

VERBALE DI DELIBERAZIONE
DELLA GIUNTA COMUNALE

N. 100 del 29/10/2013


OGGETTO: SCHEMI DI BILANCIO ANNUALE DI PREVISIONE PER L?ESERCIZIO FINANZIARIO 2013, BILANCIO PLURIENNALE, RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA PER IL TRIENNIO 2013/2015.


Il giorno 29/10/2013 alle ore 11,30 nella sala delle adunanze, previa osservanza di tutte le formalità prescritte dalla vigente legge, vennero oggi convocati a seduta i componenti della Giunta Comunale.




All'appello risultano:

Presenti                                             Assenti                                             
1) Corgnati Giovanni
2) Castelli Gianni
3) Filippi Bruna
4) Cena Giovanni Rocco
1) Rigazio Anna
2) Autino Livio
3) Bertotto Stefano
Totale presenti 4Totale assenti 3






Partecipa all'adunanza il Segretario Comunale Dott. Michelangelo La Rocca, il quale provvede alla redazione del presente verbale.

Essendo legale il numero degli intervenuti, Corgnati Giovanni assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'oggetto sopra indicato.

-
Deliberazione GC n. 100 del 29/10/2013 - PROPOSTA
OGGETTO: SCHEMI DI BILANCIO ANNUALE DI PREVISIONE PER L?ESERCIZIO FINANZIARIO 2013, BILANCIO PLURIENNALE, RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA PER IL TRIENNIO 2013/2015.

            L?Amministratore competente

 

            Considerato:

-       che l?art. 162 del D. Lgs. n. 267 del 18.08.2000 e successive modificazioni stabilisce che gli Enti locali deliberano annualmente il bilancio di previsione finanziario, redatto in termini di competenza, osservando i principi di unit?, annualit?, universalit? ed integrit?, veridicit?, pareggio finanziario e pubblicit?;

-       che gli artt. 170 e 171 dello stesso D. Lgs. n. 267 del 18.08.2000 dispongono che siano allegati al bilancio annuale di previsione una relazione previsionale e programmatica, che copra un periodo pari a quello del bilancio pluriennale ed un bilancio pluriennale di competenza, di durata pari a quello della Regione di appartenenza e, comunque, non inferiore a tre anni, con osservanza degli stessi principi del bilancio, escluso il principio dell?annualit?;

-       che l?art. 151, comma 1, del D. Lgs. n. 267/2000 fissa al 31 Dicembre il termine per deliberare il bilancio di previsione per l?anno successivo da parte degli enti locali;

-       che il Decreto Legge 31 agosto 2013 n. 102, come convertito in Legge n. 124 del 28/10/2013, ha differito al 30 Novembre 2013 il termine per la deliberazione del bilancio di previsione degli enti locali;

 

Visto il D.P.R. 31 gennaio 1996 n. 194 con cui sono stati approvati i modelli di bilancio di previsione annuale e pluriennale dei Comuni, quest?ultimo modello, fermo restando l?obbligo del sistema di codifica dei titoli di entrata e di spesa, reso facoltativo per i Comuni dall?art. 9, comma 5, della Legge 15 maggio 1997 n. 127, ed il modello di relazione previsionale e programmatica, cos? come approvato con D.P.R. 03.08.1998 n. 326;

 

            Rilevato che l?art. 8 del vigente Regolamento di Contabilit? dispone che ? la Giunta ad approvare lo schema di bilancio annuale con gli allegati documenti di programmazione, dandone poi comunicazione, a cura del Sindaco, ai Consiglieri Comunali;

 

Richiamata la deliberazione della Giunta Comunale n. 40 del 25/05/2013 con la quale veniva adottato lo schema di programma triennale delle opere pubbliche (2013/2015) del Comune di Cigliano;

 

Richiamata la deliberazione della Giunta Comunale n. 97 del 29/10/2013 avente per oggetto ?Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari, ovvero elenco degli immobili non strumentali all?esercizio delle proprie funzioni istituzionali e suscettibile di valorizzazione ovvero di dismissione?;

 

Visto all?uopo gli schemi di bilancio annuale di previsione per l?esercizio 2013, della relazione previsionale e programmatica e del bilancio di previsione pluriennale per il triennio 2013/2015, allegati alla presente;

 

Rilevato in particolare sul versante delle entrate:

?  conferma delle aliquote relative all?Imposta comunale sulla pubblicit?;

?  conferma della Tassa sull?occupazione spazi ed aree pubbliche;

?  conferma dell?aliquota dell?addizionale comunale facoltativa all?IRPEF nella misura dello 0,30%;

?  conferma della tariffa del servizio mensa scolastica in ? 3,50 (per i residenti) e nella misura pari all?intero costo del pasto, cos? come praticato al Comune dalla ditta appaltatrice del servizio di ristorazione scolastica (per i non residenti);

?  conferma della tariffa del servizio scuolabus ? 33,00;

?  conferma delle altre tariffe di entrate extratributarie (diritti di segreteria, pesa pubblica)

?  conferma dei diritti di segreteria di esclusiva pertinenza del Comune;

?  conferma dell?indennit? di carica del Sindaco e dell?indennit? di funzione degli Assessori cos? come stabilito dall?art. 1, comma 54, della Legge 23.12.2005, n. 266;

 

Atteso che per la parte della spesa si rinvia il dettaglio all?allegata relazione previsionale e programmatica;

           Ritenuto che sussistano tutte le condizioni previste dalla legge per approvare i predetti schemi di documenti contabili;

 

propone alla Giunta Comunale

 

1)    DI APPROVARE conformemente al disposto del Decreto Legislativo n. 267/2000:

a)    L?allegato schema di bilancio annuale di previsione per l?esercizio 2013;

b)    L?allegato schema di relazione revisionale e programmatica per il triennio 2013/2015;

c)    L?allegato schema di bilancio di previsione pluriennale per il triennio 2013/2015;

d)  Le allegate tabelle relative alla copertura della spesa di alcuni servizi, finanziamento con proventi sanzioni al codice della strada, oneri di urbanizzazione, avanzo di amministrazione e capacit? di indebitamento ed altre verifiche del rispetto di finanza pubblica;

 

2)      DI DARE ATTO che si dovr? provvedere ai sensi di quanto dispone l?art. 8 del vigente regolamento di contabilit? comunale.


 


-
Deliberazione GC n. 100 del 29/10/2013 - PARERI PREVENTIVI
OGGETTO: SCHEMI DI BILANCIO ANNUALE DI PREVISIONE PER L?ESERCIZIO FINANZIARIO 2013, BILANCIO PLURIENNALE, RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA PER IL TRIENNIO 2013/2015.




Il/La sottoscritto/a, Giovanni Corgnati, Amministratore, propone che la Giunta Comunale approvi la proposta di deliberazione sopra esposta.

L'AMMINISTRATORE COMPETENTE
F.to Giovanni Corgnati







PARERI PREVENTIVI


Ai sensi dell'art. 49, comma 1, e dell'art. 147-bis, comma 1, del Decreto Legislativo n. 267 in data 18.08.2000, il RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità tecnica e alla regolarità e alla correttezza dell'azione amministrativa, in fase preventiva di formazione, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
F.to Alessandro Andreone




Ai sensi dell'art. 49, comma 1, e dell'art. 147-bis, comma 1, del Decreto Legislativo n. 267 in data 18.08.2000, il RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità contabile, in fase preventiva di formazione, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO
F.to Alessandro Andreone





-
Deliberazione GC n. 100 del 29/10/2013 - DISCUSSIONE, VOTAZIONE E DISPOSTO
OGGETTO: SCHEMI DI BILANCIO ANNUALE DI PREVISIONE PER L?ESERCIZIO FINANZIARIO 2013, BILANCIO PLURIENNALE, RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA PER IL TRIENNIO 2013/2015.

Successivamente il Presidente indice la votazione.


LA GIUNTA COMUNALE

Vista la sopraestesa proposta di deliberazione;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità contabile espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;


Con voti favorevoli 4, contrari 0 e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

di approvare la su estesa proposta di deliberazione che qui si intende integralmente riportata.







-
Deliberazione GC n. 100 del 29/10/2013


Letto, approvato e sottoscritto:

IL PRESIDENTE
F.to Corgnati Giovanni

IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Michelangelo La Rocca





RELAZIONE DI PUBBLICAZIONE

La suestesa deliberazione;

¤ E' stata pubblicata all'Albo Pretorio dal giorno al giorno ai sensi di Legge. Reg. Pubbl. n. /.

¤ Ai sensi dell'art. 125 del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, del presente verbale viene data comunicazione oggi _______________, giorno di pubblicazione, ai capigruppo consiliari (elenco n. _______ prot. n. _______).

¤ Trasmessa in copia alla Prefettura (prot. n. ____________).

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






Il sottoscritto Segretario Comunale certifica che la suestesa deliberazione è divenuta ESECUTIVA il ____________________ ai sensi dell'art. 134 - comma 3 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, decorsi dieci giorni dalla pubblicazione

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






LA PRESENTE COPIA E' CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO

Cigliano lì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
Clara Destro

_________________________