Testo Pubblico
logo comune di Cigliano
COMUNE DI CIGLIANO
Provincia di Vercelli

VERBALE DI DELIBERAZIONE
DELLA GIUNTA COMUNALE

N. 70 del 19/09/2013


OGGETTO: ADOZIONE PIANO PARTICOLAREGGIATO L2.


Il giorno 19/09/2013 alle ore 10,00 nella sala delle adunanze, previa osservanza di tutte le formalità prescritte dalla vigente legge, vennero oggi convocati a seduta i componenti della Giunta Comunale.




All'appello risultano:

Presenti                                             Assenti                                             
1) Corgnati Giovanni
2) Rigazio Anna
3) Castelli Gianni
4) Filippi Bruna
5) Cena Giovanni Rocco
6) Bertotto Stefano
1) Autino Livio
Totale presenti 6Totale assenti 1






Partecipa all'adunanza il Segretario Comunale Dott. Michelangelo La Rocca, il quale provvede alla redazione del presente verbale.

Essendo legale il numero degli intervenuti, Corgnati Giovanni assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'oggetto sopra indicato.

-
Deliberazione GC n. 70 del 19/09/2013 - PROPOSTA
OGGETTO: ADOZIONE PIANO PARTICOLAREGGIATO L2.

L?Amministratore competente

                Premesso che:

?        il Comune di Cigliano ? dotato di Piano Regolatore Generale, approvato con D.G.R. n. 9-910 del 03.11.2010 e successive varianti;

?       con deliberazione C.C. n. 48 del 26/09/2011 ? stata approvata la Variante Parziale n. 1 al P.R.G.C. riguardante anche il riconoscimento della localizzazione commerciale urbano-periferica non addensata L2;

?         che l?area interessata dal Piano Particolareggiato L2 ? classificata dal P.R.G.C. vigente come ambito di trasformazione APT2 con destinazione terziaria e commerciale ed in specifico all?interno dell?ambito come localizzazione commerciale urbano-periferica non addensata L2;

?         che il Piano prevede che l?intero ambito sia sottoposto a Progetto Urbano di Coordinamento ai sensi dell?art. 20 delle Norme di Attuazione;

?         che il Progetto Urbano di Coordinamento ? stato approvato dal Consiglio Comunale con Deliberazione n. 61 del 22/12/2011;

?         che con Deliberazione della Giunta Comunale n 69 del 19/09/2013 ? stato approvato il Progetto Unitario di Coordinamento localizzazione L2; 

?         che con Determinazione del Responsabile del Servizio Tecnico n. 14 del 04/04/2013 veniva disposto di escludere il ?Piano Particolareggiato L2?dalla fase di valutazione della procedura di Valutazione Ambientale Strategica, conch? vengano interamente recepite le prescrizioni citate nei pareri A.R.P.A. e Provincia di Vercelli allegati alla stessa a farne parte integrante e sostanziale;   

?         che ai sensi art. 11 del d.p.r. 327/2001 e s.m.i. come disposto al comma 5 art. 52 della L.R. 25/03/2013 n. 3, in data 05/06/2013 prot. n. 5315 i ? proceduto a comunicare l?avvio del procedimento ai soggetti interessati e che decorsi i venti giorni dal ricevimento dell?avviso, gli stessi non hanno formulato alcuna osservazione in merito; 

Considerato che:

?        L?Amministrazione comunale intende, predisporre un Piano Particolareggiato che consenta di perseguire i seguenti obiettivi:

a)      dare attuazione al completamento dell?infrastrutture con l?avvio dell?attuazione del Progetto Urbano di Coordinamento dell?ambito di trasformazione APT2;

b)     ampliare l?offerta commerciale di Cigliano ad integrazione dell?addensamento in prossimit? ma in comune di Moncrivello;

c)      garantire l?unit? compositiva degli interventi edilizi e delle infrastrutture;

d)     promuovere la promozione dei prodotti locali e dell?immagine di Cigliano nel territorio;

e)      rendere compatibile l?insediamento commerciale con lo stato dei luoghi e con l?ambiente;

?               Il Piano Particolareggiato  individua 4 Ambiti di intervento con relative dimensioni e parametri di trasformazione, previsti dalla localizzazione commerciale urbano-periferica non addensata L2, di cui uno esclusivamente destinato alle infrastrutture viarie e ad una piazza pubblica;

 

      Vista la determinazione n. 142 del 08/10/2012 del Responsabile dei Servizio all?edilizia, urbanistica, ambiente e lavori pubblici ha predisposto l? affidamento incarico per la redazione del Piano Particolareggiato L2 allo Studio ?Arkistudio? societ? di progettazione s.r.l. di Vercelli.

Dato atto che:

?        In data 14/12/2012 prot. n. 12708 ? stata consegnata la documentazione costituente il ?Piano Particolareggiato L2? redatto dallo studio Studio ?Arkistudio? societ? di progettazione s.r.l. di Vercelli.

      composto dai seguenti elaborati:

Elaborati testuali

Allegato A         Relazione illustrativa

Allegato B         Norme di attuazione

Allegato C         Elenchi catastali delle propriet? con indicazione di quelle

                            soggette ad esproprio

Allegato D         Stima dei costi

Tavole  grafiche

Tavola P1          Individuazione dell?area negli strumenti di governo del

                            territorio

Tavola P2          Stato di fatto dei luoghi

Tavola P3a        Planimetria normativa:individuazione degli ambiti

Tavola P3b        Planimetria normativa: individuazione degli usi

Tavola P3c        Planimetria normativa:individuazione delle aree a destinazione

                            pubblica

Tavola P4a        Proposta planivolumetrica ? Viste d?insieme

Tavola P4b        Proposta planivolumetrica ? Viste sui fabbricati

Tavola P5a        Opere di urbanizzazione:la viabilit?

Tavola P5b        Opere di urbanizzazione:i parcheggi e la piazza e gli spazi verdi

Tavola P5c/1    Opere di urbanizzazione:le reti tecnologiche deflusso delle

                            acque

Tavola P5c/2    Opere di urbanizzazione:Forniture di acqua, gas, energia

                            elettrica e linee dati

Tavola P5c/3    Opere di urbanizzazione: Illuminazione pubblica

 

 

  • L?attuazione del Piano Particolareggiato sar? accompagnata dalla stesura e sottoscrizione, previa approvazione della Giunta Comunale, di specifica Convenzione ai sensi art. 58 L.R. 3/2013;
  • Rilevato che  con Determinazione del Responsabile del Servizio Tecnico 14 del 04/04/2013 veniva disposto di escludere il ?Piano Particolareggiato L2?dalla fase di valutazione della procedura di Valutazione Ambientale Strategica, conch? vengano interamente recepite le prescrizioni citate nei pareri A.R.P.A. e Provincia di Vercelli allegati alla stessa a farne parte integrante e sostanziale;   

Visti gli artt. 38, 39 e 40 della LR. 05.12.1977, n. 56 e s.m.i.;

Visto il D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 e s.m.i.;

Visto il parere favorevole espresso ai sensi dell?art. 49, 1? comma, del T.U. Enti Locali approvato con D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267, in ordine alla regolarit? tecnica del responsabile del servizio tecnico;

propone alla Giunta Comunale

1)        Di adottare,  il ?Piano Particolareggiato L2? quale parte integrante e sostanziale della presente deliberazione a firma studio Studio ?Arkistudio? societ? di progettazione s.r.l. di Vercelli  composto dai seguenti elaborati:

Elaborati testuali

Allegato A         Relazione illustrativa

Allegato B         Norme di attuazione

Allegato C         Elenchi catastali delle propriet? con indicazione di quelle

                            soggette ad esproprio

Allegato D         Stima dei costi

Tavole  grafiche

Tavola P1          Individuazione dell?area negli strumenti di governo del

                            territorio

Tavola P2          Stato di fatto dei luoghi

Tavola P3a        Planimetria normativa:individuazione degli ambiti

Tavola P3b        Planimetria normativa: individuazione degli usi

Tavola P3c        Planimetria normativa:individuazione delle aree a destinazione

                            pubblica

Tavola P4a        Proposta planivolumetrica ? Viste d?insieme

Tavola P4b        Proposta planivolumetrica ? Viste sui fabbricati

Tavola P5a        Opere di urbanizzazione:la viabilit?

Tavola P5b        Opere di urbanizzazione:i parcheggi e la piazza e gli spazi verdi

Tavola P5c/1    Opere di urbanizzazione:le reti tecnologiche deflusso delle

                            acque

Tavola P5c/2    Opere di urbanizzazione:Forniture di acqua, gas, energia

                            elettrica e linee dati

Tavola P5c/3    Opere di urbanizzazione: Illuminazione pubblica

2)        Di dare atto che il presente Piano Particolareggiato ? escluso dal processo valutativo di V.A.S. (Valutazione Ambientale Strategica) ai sensi del D.G.R. 9 giugno 2008 n. 12-8931 conch? vengano interamente recepite le prescrizioni citate nei pareri A.R.P.A. e Provincia di Vercelli;

3)       Di predisporre il deposito degli atti in visione presso la Segreteria Comunale e la pubblicazione della presente deliberazione all?Albo Pretorio del Comune per complessivi sessanta giorni consecutivi;

4)        Di dare atto che, dal trentunesimo al sessantesimo giorno di pubblicazione, chiunque ne abbia interesse, ivi compresi i soggetti portatori di interessi diffusi, pu? presentare osservazioni e proposte anche munite di supporti esplicativi;

5)        Di individuare quale Responsabile del procedimento in argomento il Responsabile dei Servizi all?edilizia, urbanistica, ambiente e lavori pubblici di questo Comune;

6)        Di dare notizia dell?avvenuto deposito della presente deliberazione sul sito Internet del Comune di Cigliano.

 

 


-
Deliberazione GC n. 70 del 19/09/2013 - PARERI PREVENTIVI
OGGETTO: ADOZIONE PIANO PARTICOLAREGGIATO L2.




Il/La sottoscritto/a, Giovanni Corgnati, Amministratore, propone che la Giunta Comunale approvi la proposta di deliberazione sopra esposta.

L'AMMINISTRATORE COMPETENTE
F.to Giovanni Corgnati







PARERI PREVENTIVI


Ai sensi dell'art. 49, comma 1, e dell'art. 147-bis, comma 1, del Decreto Legislativo n. 267 in data 18.08.2000, il RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità tecnica e alla regolarità e alla correttezza dell'azione amministrativa, in fase preventiva di formazione, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
F.to Annunziata Gattaf?





-
Deliberazione GC n. 70 del 19/09/2013 - DISCUSSIONE, VOTAZIONE E DISPOSTO
OGGETTO: ADOZIONE PIANO PARTICOLAREGGIATO L2.

Successivamente il Presidente indice la votazione.


LA GIUNTA COMUNALE

Vista la sopraestesa proposta di deliberazione;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;


Con voti favorevoli 6, contrari 0 e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

di approvare la su estesa proposta di deliberazione che qui si intende integralmente riportata.







-
Deliberazione GC n. 70 del 19/09/2013


Letto, approvato e sottoscritto:

IL PRESIDENTE
F.to Corgnati Giovanni

IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Michelangelo La Rocca





RELAZIONE DI PUBBLICAZIONE

La suestesa deliberazione;

¤ E' stata pubblicata all'Albo Pretorio dal giorno al giorno ai sensi di Legge. Reg. Pubbl. n. /.

¤ Ai sensi dell'art. 125 del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, del presente verbale viene data comunicazione oggi _______________, giorno di pubblicazione, ai capigruppo consiliari (elenco n. _______ prot. n. _______).

¤ Trasmessa in copia alla Prefettura (prot. n. ____________).

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






Il sottoscritto Segretario Comunale certifica che la suestesa deliberazione è divenuta ESECUTIVA il ____________________ ai sensi dell'art. 134 - comma 3 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, decorsi dieci giorni dalla pubblicazione

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






LA PRESENTE COPIA E' CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO

Cigliano lì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
Clara Destro

_________________________