logo certificazione
Testo Pubblico
logo comune di Cigliano
COMUNE DI CIGLIANO
Provincia di Vercelli

VERBALE DI DELIBERAZIONE
DELLA GIUNTA COMUNALE

N. 6 del 24/01/2013


OGGETTO: MISURE ORGANIZZATIVE PER L?EMISSIONE DI BUONI D?ORDINE.


Il giorno 24/01/2013 alle ore 10,00 nella sala delle adunanze, previa osservanza di tutte le formalità prescritte dalla vigente legge, vennero oggi convocati a seduta i componenti della Giunta Comunale.




All'appello risultano:

Presenti                                             Assenti                                             
1) Corgnati Giovanni
2) Castelli Gianni
3) Filippi Bruna
4) Nicolotti Valentino
5) Bertotto Stefano
1) Rigazio Anna
2) Autino Livio
Totale presenti 5Totale assenti 2






Partecipa all'adunanza il Segretario Comunale Dott. Michelangelo La Rocca, il quale provvede alla redazione del presente verbale.

Essendo legale il numero degli intervenuti, Corgnati Giovanni assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'oggetto sopra indicato.

-
Deliberazione GC n. 6 del 24/01/2013 - PROPOSTA
OGGETTO: MISURE ORGANIZZATIVE PER L?EMISSIONE DI BUONI D?ORDINE.

L?Amministratore competente

 

            Premesso che:

-          spetta ai responsabili degli uffici e dei servizi la direzione degli stessi, l?adozione di atti che impegnano l?Amministrazione verso l?esterno, mediante autonomi poteri di spesa, di organizzazione delle risorse umane e strumentali di controllo, nonch? tutti i compiti di attuazione degli obiettivi e dei programmi stabiliti dagli organi di governo;

-          gli articoli 183 e 184 del D. Lgs. N. 267/2000 e ss.mm.ii. dettano norme relative alle fasi dell?impegno e della liquidazione della spesa, definendo ?determinazione? l?atto di impegno da adottarsi dal responsabile del servizio;

-          gli enti locali possono effettuare spese solo se sussiste l?impegno contabile registrato sul competente intervento o capitolo del bilancio di previsione e l?attestazione della copertura finanziaria;

-          durante la gestione possono essere prenotati impegni relativi a procedure in via di espletamento che sono poi formalizzati tramite buono d?ordine emesso ai sensi dell?art. 151, comma 4, del D. Lgs. n. 267 del 18/08/2000 e ss.mm.;

-          la formalizzazione della richiesta di forniture di beni e/o servizi tramite buono d?ordine avviene unicamente per le spese in economia di importo inferiore a ? 5.000,00;

 

Richiamati:

-            gli articoli 15 e 17 del vigente regolamento comunale di contabilit? concernenti la prenotazione dell?impegno di spesa e l?emissione di buoni d?ordine;

-          gli articoli 33, 55 e seguenti del regolamento comunale dei contratti che disciplinano la forma dei contratti e l?esecuzione delle spese in economia;

-          l?articolo 18 del D.L. n. 83/2012, convertito in Legge n. 134/2012, che prevede che l?attribuzione di corrispettivi e di compensi a persone, professionisti, imprese ed enti privati, di importo complessivo superiore a mille euro nel corso dell?anno solare, ? soggetta alla pubblicit? sulla rete internet;

-          la deliberazione della Giunta Comunale n. 4 del 19/01/2013 con la quale sono state adottate le misure organizzative per la pubblicazione delle informazioni richieste dall?art. 18 sopra richiamato;

 

Ritenuto opportuno adottare, in conformit? a tutte le norme legislative e regolamentari richiamate, le  seguenti misure organizzative per l?emissione di buoni d?ordine da parte dei Responsabili dei Servizi:

-            formalizzazione della richiesta di forniture di beni e/o servizi tramite buono d?ordine unicamente per spese in economia di importo non superiore a ? 1.000,00 (I.V.A. inclusa);

 

propone alla Giunta Comunale

 

1)        di adottare, in conformit? a tutte le norme legislative e regolamentari  in premessa richiamate, le seguenti misure organizzative per l?emissione di buoni d?ordine da parte dei Responsabili dei Servizi:

-          formalizzazione della richiesta di forniture di beni e/o servizi tramite buono d?ordine unicamente per spese in economia di importo non superiore a ? 1.000,00 (I.V.A. inclusa).

 


-
Deliberazione GC n. 6 del 24/01/2013 - PARERI PREVENTIVI
OGGETTO: MISURE ORGANIZZATIVE PER L?EMISSIONE DI BUONI D?ORDINE.




Il/La sottoscritto/a, Valentino Nicolotti, Amministratore, propone che la Giunta Comunale approvi la proposta di deliberazione sopra esposta.

L'AMMINISTRATORE COMPETENTE
F.to Valentino Nicolotti







PARERI PREVENTIVI


Ai sensi dell'art. 49, comma 1, e dell'art. 147-bis, comma 1, del Decreto Legislativo n. 267 in data 18.08.2000, il RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità tecnica e alla regolarità e alla correttezza dell'azione amministrativa, in fase preventiva di formazione, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
F.to Michelangelo La Rocca




Ai sensi dell'art. 49, comma 1, e dell'art. 147-bis, comma 1, del Decreto Legislativo n. 267 in data 18.08.2000, il RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità contabile, in fase preventiva di formazione, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO
F.to Alessandro Andreone





-
Deliberazione GC n. 6 del 24/01/2013 - DISCUSSIONE, VOTAZIONE E DISPOSTO
OGGETTO: MISURE ORGANIZZATIVE PER L?EMISSIONE DI BUONI D?ORDINE.

Successivamente il Presidente indice la votazione.


LA GIUNTA COMUNALE

Vista la sopraestesa proposta di deliberazione;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità contabile espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;


Con voti favorevoli 5, contrari 0 e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

di approvare la su estesa proposta di deliberazione che qui si intende integralmente riportata.







-
Deliberazione GC n. 6 del 24/01/2013


Letto, approvato e sottoscritto:

IL PRESIDENTE
F.to Corgnati Giovanni

IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Michelangelo La Rocca





RELAZIONE DI PUBBLICAZIONE

La suestesa deliberazione;

¤ E' stata pubblicata all'Albo Pretorio dal giorno al giorno ai sensi di Legge. Reg. Pubbl. n. /.

¤ Ai sensi dell'art. 125 del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, del presente verbale viene data comunicazione oggi _______________, giorno di pubblicazione, ai capigruppo consiliari (elenco n. _______ prot. n. _______).

¤ Trasmessa in copia alla Prefettura (prot. n. ____________).

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






Il sottoscritto Segretario Comunale certifica che la suestesa deliberazione è divenuta ESECUTIVA il ____________________ ai sensi dell'art. 134 - comma 3 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, decorsi dieci giorni dalla pubblicazione

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






LA PRESENTE COPIA E' CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO

Cigliano lì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
Clara Destro

_________________________