logo certificazione
Testo Pubblico
logo comune di Cigliano
COMUNE DI CIGLIANO
Provincia di Vercelli

VERBALE DI DELIBERAZIONE
DEL CONSIGLIO COMUNALE

N. 32 del 26/09/2012


OGGETTO: ADEGUAMENTO DEL REGOLAMENTO COMUNALE DEI CONTRATTI.


Il giorno 26/09/2012 alle ore 21.00 nella sala delle adunanze consiliari, previa convocazione individuale effettuata nei modi e termini di legge, si è riunito il Consiglio Comunale in sessione ORDINARIA e in seduta pubblica di PRIMA convocazione.

All'appello risultano:

Presenti                                             Assenti                                             
1) Corgnati Giovanni
2) Castelli Gianni
3) Filippi Bruna
4) Cena Giovanni Rocco
5) Andreone Federica
6) Grigolo Emiliano
7) Nicolotti Valentino
8) Savio Giovanni
9) Bono Giovanni
10) Vercellone Eliana
11) Scavarda Claudia Maria
12) Campanella Paolo
13) Barcotti Davide
14) Regis Cristiana
1) Rigazio Anna
2) Autino Livio
3) Bobba Stefano
Totale presenti 14Totale assenti 3



Assiste all'adunanza il Segretario Comunale Dott. Michelangelo La Rocca il quale provvede alla redazione del presente verbale.

Essendo legale il numero degli intervenuti, Corgnati Giovanni assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'oggetto sopra indicato, posto al n. 9 dell'ordine del giorno.

-
Deliberazione CC n. 32 del 26/09/2012 - PROPOSTA
OGGETTO: ADEGUAMENTO DEL REGOLAMENTO COMUNALE DEI CONTRATTI.

L?Amministratore competente

Richiamati:

- la deliberazione del Consiglio Comunale n. 30 del 28/06/2007 di riapprovazione del regolamento comunale dei contratti;

-- il titolo VI del suddetto regolamento che disciplina i contratti in economia;

- il Decreto Legislativo n. 163 del 12/04/2006 e ss.mm.ii. che disciplina i contratti pubblici in materia di lavori, servizi e forniture ed in particolare l?art. 125 che disciplina lavori, servizi e forniture in economia;

Atteso che dall?approvazione del regolamento come sopra richiamato sono intervenute numerose modifiche alla disciplina dei contratti e che per quanto riguarda le spese in economia relative alle forniture e ai sevizi occorre adeguare i limiti di importo secondo le rideterminazioni e modifiche del Regolamento UE del 30/11/2011 n. 1251 e dalla Legge n. 106/2011;

Ritenuto pertanto modificare gli articoli  58 e 59 del regolamento comunale dei contratti come segue:

Art. 58 - comma 1 - al secondo punto dell?elenco dopo le parole ?.... per importi inferiori a 200.000 ...? si cancellano le parole ?... ECU paria ora a 211.000 ...?

Art. 59 - comma 2 - dopo le parole ?... per servizi o forniture ...? si cancellano le parole ?... inferiori a ventimila euro, con esclusione dell?IVA, ...?

Visto l?art. 42 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000 e successive modifiche;

propone al Consiglio Comunale:

1) di modificare, per le motivazioni in premessa indicate, gli articoli 58 e 59 del regolamento comunale dei contratti come segue:

Art. 58 - comma 1 - al secondo punto dell?elenco dopo le parole ?.... per importi inferiori a 200.000 ...? si cancellano le parole ?... ECU paria ora a 211.000 ...?

Art. 59 - comma 2 - dopo le parole ?... per servizi o forniture ...? si cancellano le parole ?... inferiori a ventimila euro, con esclusione dell?IVA, ...?.

2) di prendere atto pertanto che i commi degli articoli sopra modificati risultano cos? formulati:

Art. 58 (Limiti di importo)

1. Per ciascuna spesa il limite di somma non potr? eccedere i seguenti importi:

     - i lavori in economia sono ammessi per importi non superiori a 200.000,00 euro. I lavori assunti in amministrazione diretta non possono comportare una spesa complessiva superiore a 50.000,00 euro;

     - le forniture e i servizi in economia sono ammessi per importi inferiori a 200.000,00 euro.

2. ... omissis ...

Art. 59 (Procedura)

1. .... omissis ...

2. E? consentito l?affidamento diretto da parte del responsabile del procedimento per servizi o forniture e per lavori di importo inferiore a quarantamila euro, con esclusione dell?IVA, o se esistano motivi di provvedere con urgenza o in altri casi congruamente motivati.

3. ... omissis ....

 

 

 


-
Deliberazione CC n. 32 del 26/09/2012 - PARERI PREVENTIVI
OGGETTO: ADEGUAMENTO DEL REGOLAMENTO COMUNALE DEI CONTRATTI.




Il/La sottoscritto/a, Valentino Nicolotti, Amministratore, propone che il Consiglio Comunale approvi la proposta di deliberazione sopra esposta.

L'AMMINISTRATORE COMPETENTE
F.to Valentino Nicolotti







PARERI PREVENTIVI


Ai sensi dell'art. 49, comma 1, del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità TECNICA, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
F.to Michelangelo La Rocca





-
Deliberazione CC n. 32 del 26/09/2012 - DISCUSSIONE, VOTAZIONE E DISPOSTO
OGGETTO: ADEGUAMENTO DEL REGOLAMENTO COMUNALE DEI CONTRATTI.

Udito l?intervento introduttivo del Sindaco - Giovanni Corgnati - per i cui contenuti si rinvia alla registrazione audio della seduta.

 

Udita la relazione dell?Assessore Comunale - Valentino Nicolotti - per il cui testo si rinvia alla registrazione audio della seduta.

 

 

Successivamente il Presidente indice la votazione.


IL CONSIGLIO COMUNALE

Vista la sopraestesa proposta di deliberazione;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;


Con voti favorevoli 11, contrari 1 (Campanella) e astenuti 2 (Barcotti e Regis) espressi in forma palese;

D E L I B E R A

1) di modificare, per le motivazioni in premessa indicate, gli articoli 58 e 59 del regolamento comunale dei contratti come segue:

Art. 58 - comma 1 - al secondo punto dell?elenco dopo le parole ?.... per importi inferiori a 200.000 ...? si cancellano le parole ?... ECU paria ora a 211.000 ...?

Art. 59 - comma 2 - dopo le parole ?... per servizi o forniture ...? si cancellano le parole ?... inferiori a ventimila euro, con esclusione dell?IVA, ...?.

2) di prendere atto pertanto che i commi degli articoli sopra modificati risultano cos? formulati:

Art. 58 (Limiti di importo)

1. Per ciascuna spesa il limite di somma non potr? eccedere i seguenti importi:

     - i lavori in economia sono ammessi per importi non superiori a 200.000,00 euro. I lavori assunti in amministrazione diretta non possono comportare una spesa complessiva superiore a 50.000,00 euro;

     - le forniture e i servizi in economia sono ammessi per importi inferiori a 200.000,00 euro.

2. ... omissis ...

Art. 59 (Procedura)

1. .... omissis ...

2. E? consentito l?affidamento diretto da parte del responsabile del procedimento per servizi o forniture e per lavori di importo inferiore a quarantamila euro, con esclusione dell?IVA, o se esistano motivi di provvedere con urgenza o in altri casi congruamente motivati.

3. ... omissis ....








-
Deliberazione CC n. 32 del 26/09/2012


Letto, approvato e sottoscritto:

IL PRESIDENTE
F.to Corgnati Giovanni

IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Michelangelo La Rocca





RELAZIONE DI PUBBLICAZIONE

La suestesa deliberazione;

¤ E' stata pubblicata all'Albo Pretorio dal giorno al giorno ai sensi di Legge. Reg. Pubbl. n. /.

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






Il sottoscritto Segretario Comunale certifica che la suestesa deliberazione è divenuta ESECUTIVA il ____________________ ai sensi dell'art. 134 - comma 3 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, decorsi dieci giorni dalla pubblicazione

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






LA PRESENTE COPIA E' CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO

Cigliano lì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
Clara Destro

_________________________