logo certificazione
Testo Pubblico
logo comune di Cigliano
COMUNE DI CIGLIANO
Provincia di Vercelli

VERBALE DI DELIBERAZIONE
DEL CONSIGLIO COMUNALE

N. 22 del 21/07/2012


OGGETTO: ISTITUZIONE DELLA STAZIONE UNICA APPALTANTE QUALE CENTRALE DI COMMITTENZA PER L?ACQUISIZIONE DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE CON ACCORDO CONSORTILE: APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI ACCORDO CONSORTILE UNITAMENTE AL REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA STAZIONE UNICA APPALTANTE.


Il giorno 21/07/2012 alle ore 09.00 nella sala delle adunanze consiliari, previa convocazione individuale effettuata nei modi e termini di legge, si è riunito il Consiglio Comunale in sessione STRAORDINARIA e in seduta pubblica di PRIMA convocazione.

All'appello risultano:

Presenti                                             Assenti                                             
1) Corgnati Giovanni
2) Castelli Gianni
3) Filippi Bruna
4) Cena Giovanni Rocco
5) Andreone Federica
6) Rigazio Anna
7) Grigolo Emiliano
8) Nicolotti Valentino
9) Savio Giovanni
10) Bono Giovanni
11) Vercellone Eliana
12) Scavarda Claudia Maria
13) Campanella Paolo
14) Barcotti Davide
1) Autino Livio
2) Bobba Stefano
3) Regis Cristiana
Totale presenti 14Totale assenti 3



Assiste all'adunanza il Segretario Comunale Dott. Giuseppe Dabraio il quale provvede alla redazione del presente verbale.

Essendo legale il numero degli intervenuti, Corgnati Giovanni assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'oggetto sopra indicato, posto al n. 4 dell'ordine del giorno.
Assiste alla seduta l'Assessore esterno Sig. Bertotto Stefano.

-
Deliberazione CC n. 22 del 21/07/2012 - PROPOSTA
OGGETTO: ISTITUZIONE DELLA STAZIONE UNICA APPALTANTE QUALE CENTRALE DI COMMITTENZA PER L?ACQUISIZIONE DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE CON ACCORDO CONSORTILE: APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI ACCORDO CONSORTILE UNITAMENTE AL REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA STAZIONE UNICA APPALTANTE.

L?Amministratore competente

 

Premesso che l?art. 33 del D. Lgs. n. 163/2006 e ss.mm.ii., al comma 3-bis, prevede che i Comuni con popolazione non superiore a 5.000 abitanti ricadenti nel territorio di ciascuna Provincia affidano obbligatoriamente ad un?unica centrale di committenza l?acquisizione di lavori, servizi e forniture nell?ambito delle unioni di Comuni, ove esistenti, ovvero costituendo un apposito accordo consortile tra i comuni medesimi e avvalendosi dei competente uffici;

 

Considerato che la stazione unica appaltante (SUA) con le funzioni previste dall?articolo 33 suddetto, pu? svolgere un ruolo essenziale per promuovere ed attuare interventi idonei a creare condizioni di sicurezza, trasparenza e legalit? favorevoli al rilancio dell?economia e dell?immagine delle realt? territoriali ed al ripristino delle condizioni di libera concorrenza, anche assicurando, con un costante monitoraggio, la trasparenza e la celerit? delle procedure di gara e l?ottimizzazione delle risorse e dei prezzi;

 

Visto il D.P.C.M. 30/06/2011 che disciplina le finalit? e le modalit? di promozione della Stazione unica appaltante;

 

Atteso che l?obbligo per i comuni al di sotto dei 5000 abitanti di affidare appalti con una unica centrale di committenza ? stato prorogato di un anno;

 

Viste:

- la deliberazione del C.d.A. n. 12 del 20/03/2012 del Consorzio dei Comuni per lo Sviluppo del Vercellese con la quale proponeva ai Comuni consorziati con popolazione inferiore a 5000 abitanti, come il Comune di Cigliano,  un accordo consortile e un regolamento istitutivo della centrale unica di committenza (S.U.A.);

- la deliberazione del Comune di Cigliano n. 35 del 14/04/2012 con la quale veniva manifestato l?interesse all?accordo consortile per l?istutizione della centrale di committenza denominata stazione unica appaltante (S.U.A.);

- la deliberazione del C.d.A. n. 22 del 19/06/2012 del Consorzio dei Comuni per lo Sviluppo del Vercellese con la quale veniva istituita la S.U.A., presso il Consorzio dei Comuni per lo Sviluppo del Vercellese a seguito della costituzione di apposito accordo consortile al momento circoscritto ai Comuni di Buronzo, Cigliano, San Giacomo Vercellese e Villarboit;

 

Atteso che con la stessa deliberazione del C.d.A. del Consorzio dei Comuni per lo Sviluppo del Vercellese n. 22/2012, i Comuni sopra richiamati venivano invitati ad adottare il provvedimento di costituzione dell?accordo consortile unitametne al regolamento di funzionamento del nuovo servizio;

 

Precisato che l?iniziativa deve intendersi espletata, nel primo anno di attivit?, a titolo sperimentale e riferita ad un solo appalto per ciascun Comune scelto tra servizi, forniture e opere pubbliche;

 

Visto lo schema di accordo consortile e di regolamento per il funzionamento della stazione unica appaltante, composto da n. 19 articoli, nel testo allegato alla presente per farne parte integrante e sostanziale e ritenuto procedere alla loro approvazione; 

 

propone al Consiglio Comunale 

 

1) di aderire alla costituzione della Stazione Unica Appaltante, S.U.A., presso il Consorzio dei Comuni per lo Sviluppo del Vercellese;

 

2) di approvare l?accordo consortile per l?istituzione di un?unica centrale di committenza denominata Stazione Unica Appaltante (S.U.A.) per l?acquisizione di lavori, servizi e forniture unitamente al regolamento per il suo funzionamento, composto da n. 19 articoli, nel testo allegato alla presente deliberazione per farne parte integrante e sostanziale;

 

3) di dare atto che l?iniziativa deve intendersi espletata, nel primo anno di attivit?, a titolo sperimentale e riferita ad un solo appalto per ciascun Comune scelto tra servizi, forniture e opere pubbliche.

 


-
Deliberazione CC n. 22 del 21/07/2012 - PARERI PREVENTIVI
OGGETTO: ISTITUZIONE DELLA STAZIONE UNICA APPALTANTE QUALE CENTRALE DI COMMITTENZA PER L?ACQUISIZIONE DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE CON ACCORDO CONSORTILE: APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI ACCORDO CONSORTILE UNITAMENTE AL REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA STAZIONE UNICA APPALTANTE.




Il/La sottoscritto/a, Gianni Castelli, Amministratore, propone che il Consiglio Comunale approvi la proposta di deliberazione sopra esposta.

L'AMMINISTRATORE COMPETENTE
F.to Gianni Castelli







PARERI PREVENTIVI


Ai sensi dell'art. 49, comma 1, del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità TECNICA, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
F.to Giuseppe Dabraio





-
Deliberazione CC n. 22 del 21/07/2012 - DISCUSSIONE, VOTAZIONE E DISPOSTO
OGGETTO: ISTITUZIONE DELLA STAZIONE UNICA APPALTANTE QUALE CENTRALE DI COMMITTENZA PER L?ACQUISIZIONE DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE CON ACCORDO CONSORTILE: APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI ACCORDO CONSORTILE UNITAMENTE AL REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA STAZIONE UNICA APPALTANTE.

Udita l?introduzione dell?Assessore Nicolotti per la quale si fa espresso rinvio alla registrazione audio della seduta.

 

Uditi gli Interventi dei Consiglieri Barcotti, Cena e del Sindaco per i cui testi si fa espresso rinvio alla registrazione audio della seduta.

 

Successivamente il Presidente indice la votazione.


IL CONSIGLIO COMUNALE

Vista la sopraestesa proposta di deliberazione;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;


Con voti favorevoli 14, contrari 0 e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

1) di aderire alla costituzione della Stazione Unica Appaltante, S.U.A., presso il Consorzio dei Comuni per lo Sviluppo del Vercellese;

 

2) di approvare l?accordo consortile per l?istituzione di un?unica centrale di committenza denominata Stazione Unica Appaltante (S.U.A.) per l?acquisizione di lavori, servizi e forniture unitamente al regolamento per il suo funzionamento, composto da n. 19 articoli, nel testo allegato alla presente deliberazione per farne parte integrante e sostanziale;

 

3) di dare atto che l?iniziativa deve intendersi espletata, nel primo anno di attivit?, a titolo sperimentale e riferita ad un solo appalto per ciascun Comune scelto tra servizi, forniture e opere pubbliche.








-
Deliberazione CC n. 22 del 21/07/2012


Letto, approvato e sottoscritto:

IL PRESIDENTE
F.to Corgnati Giovanni

IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Giuseppe Dabraio





RELAZIONE DI PUBBLICAZIONE

La suestesa deliberazione;

¤ E' stata pubblicata all'Albo Pretorio dal giorno al giorno ai sensi di Legge. Reg. Pubbl. n. /.

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






Il sottoscritto Segretario Comunale certifica che la suestesa deliberazione è divenuta ESECUTIVA il ____________________ ai sensi dell'art. 134 - comma 3 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, decorsi dieci giorni dalla pubblicazione

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






LA PRESENTE COPIA E' CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO

Cigliano lì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
Clara Destro

_________________________

Allegato Allegato Allegato