logo certificazione
Testo Pubblico
logo comune di Cigliano
COMUNE DI CIGLIANO
Provincia di Vercelli

VERBALE DI DELIBERAZIONE
DELLA GIUNTA COMUNALE

N. 44 del 03/05/2012


OGGETTO: APPROVAZIONE DEL PIANO ECONOMICO DI GESTIONE PER L?ESERCIZIO FINANZIARIO 2012.


Il giorno 03/05/2012 alle ore 8,45 nella sala delle adunanze, previa osservanza di tutte le formalità prescritte dalla vigente legge, vennero oggi convocati a seduta i componenti della Giunta Comunale.




All'appello risultano:

Presenti                                             Assenti                                             
1) Corgnati Giovanni
2) Rigazio Anna
3) Castelli Gianni
4) Nicolotti Valentino
1) Autino Livio
2) Filippi Bruna
3) Bertotto Stefano
Totale presenti 4Totale assenti 3






Partecipa all'adunanza il Segretario Comunale Dott. Michelangelo La Rocca, il quale provvede alla redazione del presente verbale.

Essendo legale il numero degli intervenuti, Corgnati Giovanni assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'oggetto sopra indicato.

-
Deliberazione GC n. 44 del 03/05/2012 - PROPOSTA
OGGETTO: APPROVAZIONE DEL PIANO ECONOMICO DI GESTIONE PER L?ESERCIZIO FINANZIARIO 2012.

            L?Amministratore competente

 

            Vista la deliberazione del Consiglio Comunale n. 12 del 28/04/2012, con la quale si approvava il bilancio di previsione per l?esercizio finanziario 2012 e documenti allegati;

 

            Visti:

-            gli artt. 169 e 109 del D. Lgs. N. 267/2000;

-            l?art. 107 del suddetto decreto;

-            l?art. 4 del D. Lgs. 30.03.2001 n. 165

-            l?art. 97, commi 3 e 4, del D. Lgs. N. 267/2000;

 

Visti l?art. 9 del Regolamento comunale di contabilit? e gli artt. 11 e 14 del Regolamento comunale per l?ordinamento generale degli uffici e dei servizi;

 

Visto il programma politico della Giunta comunale e la relazione previsionale e programmatica allegata al Bilancio di previsione;

 

Ritenuto che i centri di responsabilit? in cui si articola il sistema del piano di gestione comunale, corrispondono al modello e alla struttura organizzativa di cui si ? dotato l?Ente nell?ambito della autonomia organizzativa ad esso riconosciuta dalla legge, e che a tali centri di responsabilit? sono associati e riconducibili i ?servizi? di cui alla struttura di bilancio;

 

Ritenuto che ? demandata all?autonoma potest? organizzativa degli enti individuare le posizioni organizzative e le funzioni professionali, specialistiche e di responsabilit? cui sono correlati i poteri di gestione;

 

Visti i provvedimenti sindacali di nomina dei Responsabili degli uffici e dei servizi;

 

Ravvisata l?opportunit? e l?utilit? di provvedere in merito alla definizione del Piano di gestione comunale;

 

Stabilito, in particolare, per l?affidamento degli appalti di opere pubbliche di procedere all?individuazione del contraente mediante gara ad evidenza pubblica nel rispetto del d. Lgs. n. 163/2006 e della normativa europea per gli affidamenti di valore sopra la soglia comunitaria, dando atto che i contratti relativi avranno la forma dell?atto pubblico amministrativo e per clausole essenziali quelle previste dagli specifici capitolati speciali approvati con i progetti esecutivi;

 

Stabilito, inoltre, di procedere agli affidamenti delle forniture e dei servizi, previsti dal PGC e non affidabili con procedure in economia, mediante gara nel rispetto del sopra citato D. Lgs. n. 163/2006, assumendone le prenotazioni di spesa, dando atto che i contratti relativi avranno la forma dell?atto pubblico amministrativo e per clausole essenziali quelle previste dagli specifici capitolati speciali approvati con i progetti esecutivi;

 

propone alla Giunta Comunale

 

1.      di approvare il Piano di gestione comunale del Comune di Cigliano per l?esercizio finanziario 2012 nel testo che si allega per farne  parte integrante e sostanziale;

2.      di stabilire:

a)         che l?assunzione di atti di gestione, ivi compresa l?assunzione di impegni di spesa, sar? competenza e responsabilit? esclusiva di ciascun funzionario mediante l?adozione di apposite determinazioni, all?interno degli stanziamenti previsti per ciascun capitolo ed in attuazione delle linee generali di indirizzo contenute nella programmazione generale o stabilite, volta per volta, da apposito provvedimento di indirizzi gestionali da parte di questo Organo;

b)         che sono da considerarsi a tutti gli effetti come obiettivi del piano esecutivo di gestione: il completamento e/o l?avanzamento dei progetti di investimento in corso e impegnati negli anni precedenti il 2012; la realizzazione delle fasi previste negli atti di programmazione 2012; la predisposizione dei progetti preliminari relativi agli investimenti indicati in bilancio di previsione 2012 e nei suoi allegati, nonch? tutte le azioni connesse con l?acquisizione delle entrate previste per il 2012;

c)         che l?assegnazione delle risorse finanziarie rappresenta la traduzione in valori (nell?ambito del sistema autorizzativo del Bilancio) di tutte le risorse umane e strumentali necessarie per le attivit? di gestione, anche quelle acquisite mediante procedimenti curati da specifici uffici di staff o con funzioni trasversali;

d)         che ai suddetti responsabili dei servizi, unitamente alle dotazioni finanziarie indicate nella competenza dei singoli capitoli di spesa, fanno capo le dotazioni relative ai residui attivi e passivi dell?esercizio 2011 e precedenti, elencate nell?apposito elenco conservato presso il servizio finanziario;

e)         che ai sensi e per gli effetti dell?art. 192 del D. Lgs. N. 267/2000, le gare per l?affidamento degli appalti, forniture e servizi indicati nel PGC verranno gestite secondo le modalit? stabilite nella parte narrativa della presente deliberazione;

3.         di dettare i seguenti indirizzi in merito all?assunzione delle determinazioni d?impegno:

a)         se i capitoli sono finanziati con trasferimenti comunitari, statali o regionali vincolati, trasferimenti della Provincia, dai Comuni o altri enti pubblici o trasferimenti di capitali da parte di altri soggetti solo dopo che il responsabile del Servizio Finanziario avr? provveduto all?accertamento della relativa entrata ai sensi dell?art. 179 del D. Lgs. N. 267/2000;

b)         se i capitoli sono finanziati con accensione di prestiti solo dopo che il responsabile del Servizio Finanziario, in conseguenza dell?avvenuta concessione del mutuo o del relativo prefinanziamento, avr? provveduto all?accertamento della relativa entrata;

4.         di dare atto che, ai sensi dell?art. 151, comma 4, del D. Lgs. N. 267/2000, i provvedimenti dei responsabili dei servizi che comportano impegni di spesa dovranno essere trasmessi al responsabile del servizio finanziario e saranno esecutivi con l?apposizione del visto di regolarit? contabile attestante la copertura finanziaria.

 


-
Deliberazione GC n. 44 del 03/05/2012 - PARERI PREVENTIVI
OGGETTO: APPROVAZIONE DEL PIANO ECONOMICO DI GESTIONE PER L?ESERCIZIO FINANZIARIO 2012.




Il/La sottoscritto/a, Giovanni Corgnati, Amministratore, propone che la Giunta Comunale approvi la proposta di deliberazione sopra esposta.

L'AMMINISTRATORE COMPETENTE
F.to Giovanni Corgnati







PARERI PREVENTIVI


Ai sensi dell'art. 49, comma 1, del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità TECNICA, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
F.to Alessandro Andreone




Ai sensi dell'art. 49, comma 1, del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità CONTABILE, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO
F.to Alessandro Andreone





-
Deliberazione GC n. 44 del 03/05/2012 - DISCUSSIONE, VOTAZIONE E DISPOSTO
OGGETTO: APPROVAZIONE DEL PIANO ECONOMICO DI GESTIONE PER L?ESERCIZIO FINANZIARIO 2012.

Successivamente il Presidente indice la votazione.


LA GIUNTA COMUNALE

Vista la sopraestesa proposta di deliberazione;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità contabile espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;


Con voti favorevoli 4, contrari 0 e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

di approvare la su estesa proposta di deliberazione che qui si intende integralmente riportata.


Successivamente, stante l'urgenza di provvedere;
Con voti favorevoli 4, contrari 0 e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

Di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134 - comma 4 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267






-
Deliberazione GC n. 44 del 03/05/2012


Letto, approvato e sottoscritto:

IL PRESIDENTE
F.to Corgnati Giovanni

IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Michelangelo La Rocca





RELAZIONE DI PUBBLICAZIONE

La suestesa deliberazione;

¤ E' stata pubblicata all'Albo Pretorio dal giorno al giorno ai sensi di Legge. Reg. Pubbl. n. /.

¤ Ai sensi dell'art. 125 del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, del presente verbale viene data comunicazione oggi _______________, giorno di pubblicazione, ai capigruppo consiliari (elenco n. _______ prot. n. _______).

¤ Trasmessa in copia alla Prefettura (prot. n. ____________).

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






Il sottoscritto Segretario Comunale certifica che la suestesa deliberazione è divenuta ESECUTIVA il ____________________ ai sensi dell'art. 134 - comma 3 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, decorsi dieci giorni dalla pubblicazione

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






LA PRESENTE COPIA E' CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO

Cigliano lì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
Clara Destro

_________________________

Allegato Allegato Allegato