logo certificazione
Testo Pubblico
logo comune di Cigliano
COMUNE DI CIGLIANO
Provincia di Vercelli

VERBALE DI DELIBERAZIONE
DEL CONSIGLIO COMUNALE

N. 6 del 28/04/2012


OGGETTO: PROGRAMMA PER L?ANNO 2012 DEGLI INTERVENTI IN APPLICAZIONE DELLA LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 07/03/1989.


Il giorno 28/04/2012 alle ore 09.00 nella sala delle adunanze consiliari, previa convocazione individuale effettuata nei modi e termini di legge, si è riunito il Consiglio Comunale in sessione ORDINARIA e in seduta pubblica di PRIMA convocazione.

All'appello risultano:

Presenti                                             Assenti                                             
1) Corgnati Giovanni
2) Castelli Gianni
3) Filippi Bruna
4) Cena Giovanni Rocco
5) Andreone Federica
6) Rigazio Anna
7) Grigolo Emiliano
8) Nicolotti Valentino
9) Savio Giovanni
10) Bono Giovanni
11) Vercellone Eliana
12) Bobba Stefano
13) Campanella Paolo
14) Barcotti Davide
15) Regis Cristiana
1) Autino Livio
2) Scavarda Claudia Maria
Totale presenti 15Totale assenti 2



Assiste all'adunanza il Segretario Comunale Dott. Michelangelo La Rocca il quale provvede alla redazione del presente verbale.

Essendo legale il numero degli intervenuti, Corgnati Giovanni assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'oggetto sopra indicato, posto al n. 6 dell'ordine del giorno.
Assiste alla seduta l'Assessore esterno Sig. Bertotto Stefano.

-
Deliberazione CC n. 6 del 28/04/2012 - PROPOSTA
OGGETTO: PROGRAMMA PER L?ANNO 2012 DEGLI INTERVENTI IN APPLICAZIONE DELLA LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 07/03/1989.


            L?Amministratore competente

 

            Vista la Legge Regionale 07.03.1989 n. 15 ?Individuazione negli strumenti urbanistici generali di aree destinate ad attrezzature religiose - utilizzo da parte dei Comuni del fondo derivante dagli oneri di urbanizzazione e contributi regionali per interventi relativi agli edifici di culto e pertinenze funzionali all?esercizio del culto stesso?;

 

            Vista la circolare della Regione Piemonte n. 22/CFL del 25.10.1989;

  

            Dato atto che n? alla data del 31 ottobre 2011, stabilita dall?art.5, comma 1, della l.r.n.15/1989, n? alla data odierna ? pervenuta alcuna domanda da parte dei legali rappresentanti delle confessioni religiose per concorrere alla ripartizione della quota dei proventi derivanti dagli oneri per opere di urbanizzazione secondaria di cui all?art. 5 della Legge 10/77;

 

            Dato, altres?, atto che questo Ente non ha ad oggi rilevato la necessit? di interventi relativi alla categoria di opere concernenti le attrezzature religiose, cos? come individuate dall?art.2 della L.R. n.15/1989;

 

            Vista il T.U. EE.LL. (D.Lgs. 18 agosto 2000,  n.267) ed in particolare l?art.42;

 

propone al Consiglio Comunale

 

1) di dare atto che alla data del 31 ottobre 2011, cos? come stabilito dall?art.5, comma 1, della l.r.n.15/1989, non ? pervenuta a questo Ente alcuna domanda da parte dei legali rappresentanti delle confessioni religiose per concorrere alla ripartizione della quota dei proventi derivanti dagli oneri per opere di urbanizzazione secondaria di cui all?art. 5 della Legge 10/77 per l?esercizio 2012.

 

2) di dare atto, ai sensi e per gli effetti dell?art.5, comma 2, della l.r. n.15/1989,  che questo Ente non ha ad oggi rilevato la necessit? di interventi relativi alla categoria di opere concernenti le attrezzature religiose, cos? come individuate dall?art.2 della L.R. n.15/1989;

 

3) di prendere atto che al momento non sussistono i presupposti per l?oggetto, con riserva di demandare ad un separato provvedimento deliberativo, la definizione delle necessarie determinazioni, qualora si rendesse possibile e necessario.

 


-
Deliberazione CC n. 6 del 28/04/2012 - PARERI PREVENTIVI
OGGETTO: PROGRAMMA PER L?ANNO 2012 DEGLI INTERVENTI IN APPLICAZIONE DELLA LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 07/03/1989.




Il/La sottoscritto/a, Giovanni Corgnati, Amministratore, propone che il Consiglio Comunale approvi la proposta di deliberazione sopra esposta.

L'AMMINISTRATORE COMPETENTE
F.to Giovanni Corgnati







PARERI PREVENTIVI


Ai sensi dell'art. 49, comma 1, del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità TECNICA, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
F.to Annunziata Gattaf?





-
Deliberazione CC n. 6 del 28/04/2012 - DISCUSSIONE, VOTAZIONE E DISPOSTO
OGGETTO: PROGRAMMA PER L?ANNO 2012 DEGLI INTERVENTI IN APPLICAZIONE DELLA LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 07/03/1989.

Udita l?introduzione del Sindaco Giovanni Corgnati per la quale si fa espresso rinvio alla registrazione audio della seduta.

 

In particolare il Sindaco Corgnati Giovanni comunica che per il 2012 non ? pervenuta alcuna domanda e fa presente che il Comune di Cigliano ha sempre concesso questo contributo quando c?? stata la richiesta.

 

Successivamente il Presidente indice la votazione.


IL CONSIGLIO COMUNALE

Vista la sopraestesa proposta di deliberazione;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;


Con voti favorevoli 15, contrari 0 e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

1) di dare atto che alla data del 31 ottobre 2011, cos? come stabilito dall?art.5, comma 1, della l.r.n.15/1989, non ? pervenuta a questo Ente alcuna domanda da parte dei legali rappresentanti delle confessioni religiose per concorrere alla ripartizione della quota dei proventi derivanti dagli oneri per opere di urbanizzazione secondaria di cui all?art. 5 della Legge 10/77 per l?esercizio 2012.

 

2) di dare atto, ai sensi e per gli effetti dell?art.5, comma 2, della l.r. n.15/1989,  che questo Ente non ha ad oggi rilevato la necessit? di interventi relativi alla categoria di opere concernenti le attrezzature religiose, cos? come individuate dall?art.2 della L.R. n.15/1989;

 

3) di prendere atto che al momento non sussistono i presupposti per l?oggetto, con riserva di demandare ad un separato provvedimento deliberativo, la definizione delle necessarie determinazioni, qualora si rendesse possibile e necessario.



Successivamente, stante l'urgenza di provvedere;
Con voti favorevoli 15, contrari 0 e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

Di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134 - comma 4 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267






-
Deliberazione CC n. 6 del 28/04/2012


Letto, approvato e sottoscritto:

IL PRESIDENTE
F.to Corgnati Giovanni

IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Michelangelo La Rocca





RELAZIONE DI PUBBLICAZIONE

La suestesa deliberazione;

¤ E' stata pubblicata all'Albo Pretorio dal giorno al giorno ai sensi di Legge. Reg. Pubbl. n. /.

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






Il sottoscritto Segretario Comunale certifica che la suestesa deliberazione è divenuta ESECUTIVA il ____________________ ai sensi dell'art. 134 - comma 3 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, decorsi dieci giorni dalla pubblicazione

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






LA PRESENTE COPIA E' CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO

Cigliano lì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
Clara Destro

_________________________