logo certificazione
Testo Pubblico
logo comune di Cigliano
COMUNE DI CIGLIANO
Provincia di Vercelli

VERBALE DI DELIBERAZIONE
DEL CONSIGLIO COMUNALE

N. 59 del 18/12/2010


OGGETTO: AUTORIZZAZIONE AL MANTENIMENTO DELLE PARTECIPAZIONI SOCIETARIE POSSEDUTE DAL COMUNE DI CIGLIANO.


Il giorno 18/12/2010 alle ore 10.30 nella sala delle adunanze consiliari, previa convocazione individuale effettuata nei modi e termini di legge, si è riunito il Consiglio Comunale in sessione STRAORDINARIA e in seduta pubblica di PRIMA convocazione.

All'appello risultano:

Presenti                                             Assenti                                             
1) Corgnati Giovanni
2) Castelli Gianni
3) Filippi Bruna
4) Cena Giovanni Rocco
5) Andreone Federica
6) Rigazio Anna
7) Grigolo Emiliano
8) Nicolotti Valentino
9) Savio Giovanni
10) Bono Giovanni
11) Vercellone Eliana
12) Bobba Stefano
13) Scavarda Claudia Maria
14) Campanella Paolo
15) Barcotti Davide
1) Autino Livio
2) Bessone Enzo
Totale presenti 15Totale assenti 2



Assiste all'adunanza il Segretario Comunale Dott. Clara Destro il quale provvede alla redazione del presente verbale.

Essendo legale il numero degli intervenuti, Corgnati Giovanni assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'oggetto sopra indicato, posto al n. 7 dell'ordine del giorno.
Assiste alla seduta l'Assessore esterno Sig. Bertotto Stefano.

-
Deliberazione CC n. 59 del 18/12/2010 - PROPOSTA
OGGETTO: AUTORIZZAZIONE AL MANTENIMENTO DELLE PARTECIPAZIONI SOCIETARIE POSSEDUTE DAL COMUNE DI CIGLIANO.

Visto l?art. 3, comma 27, della Legge 244/2007 (Legge Finanziaria 2008), come modificato da norme successive, compresi i recenti comma 4-octies dell?art. 18, D.L. 29 novembre 2008, n. 185, e comma 1, lettera b), dell?art. 71, L. 18 giugno 2009, n. 69, con il quale il legislatore ha stabilito che, al fine di tutelare la concorrenza e il mercato, le amministrazioni di cui all?articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, non possono costituire societ? aventi per oggetto attivit? di produzione di beni e di servizi non strettamente necessarie per il perseguimento delle proprie finalit? istituzionali, n? assumere o mantenere direttamente partecipazioni, anche di minoranza, in tali societ?;

 

Visto che la medesima disciplina precisa che ? sempre ammessa la costituzione di societ? che producono servizi di interesse generale e che forniscono servizi di committenza o di centrali di committenza a livello regionale a supporto di enti senza scopo di lucro e di amministrazioni aggiudicatrici di cui all?articolo 3, comma 25, del codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture, di cui al decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, e l?assunzione di partecipazioni in tali societ? da parte delle amministrazioni di cui all?articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, nell?ambito dei rispettivi livelli di competenza;

 

Visto il comma 28 della medesima norma, nel quale si stabilisce che l?assunzione di nuove partecipazioni e il mantenimento delle attuali devono essere autorizzati dall?organo competente con delibera motivata in ordine alla sussistenza dei presupposti di cui al citato comma 27, prevedendo peraltro la trasmissione della delibera in oggetto alla sezione competente della Corte dei conti;

 

Considerato che il termine di legge per la ricognizione delle partecipazioni in essere ? quello del 31 dicembre 2010;

 

Visto l?art 13, del D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267 (TUEL), secondo cui ?Spettano al comune tutte le funzioni amministrative che riguardano la popolazione ed il territorio comunale, precipuamente nei settori organici dei servizi alla persona e alla comunit?, dell?assetto ed utilizzazione del territorio e dello sviluppo economico, salvo quanto non sia espressamente attribuito ad altri soggetti dalla legge statale o regionale, secondo le rispettive competenze?;

 

Considerato che per servizi di interesse generale pu? farsi anche riferimento al diritto comunitario, secondo il quale i servizi di interesse generale designano attivit? di servizio, commerciali e non, considerate di interesse generale dalle autorit? pubbliche e soggette quindi ad obblighi specifici di servizio pubblico; essi raggruppano le attivit? di servizio non economico (sistemi scolastici obbligatori, protezione sociale, ecc.) nonch? le funzioni inerenti la potest? pubblica (sicurezza giustizia, ecc.) ed i servizi di interesse economico generale (trasporti, energia, comunicazioni, rifiuti, idrico, ecc.); in particolare, i servizi d?interesse economico generale designano le attivit? commerciali che assolvono missioni di interesse generale e come tali sono assoggettati dagli Stati membri ad obblighi specifici di servizio pubblico;

 

Visto l?art. 112 del TUEL, che definisce servizio pubblico locale la ?produzione di beni ed attivit? rivolte a realizzare fini sociali e a promuovere lo sviluppo economico e civile delle comunit? locali?;

 

Preso atto che la presente delibera non riguarda le partecipazioni indirette dell?ente, a seguito della modifica introdotta dall?art. 18, comma 4-octies, del D.L. n. 185/2008 (convertito in Legge n. 2/2009), che ha eliminato il riferimento a tale tipologia di partecipazioni;

 

Rilevato che il Comune di Cigliano risulta possedere le seguenti partecipazioni in societ?:

           

 

 

 

 

ATAP SPA

(Adesione con deliberazione del Consiglio Comunale n. 44 del 29/11/1996)

C.F./P.IVA

01537000028

 

Quota di partecipazione

 

0,43% (70.265 azioni su 16.281.643)

Investimento iniziale 36.288,84 euro

Valore nominale della partecipazione 56.008,85 euro

 

Attivit? esercitata

 

1.  L?esercizio di pubblici trasporti di persone, con qualsiasi mezzo attuati;

2.  Lo svolgimento dei servizi ausiliari e complementari allo scopo principale quali: servizi di scuolabus, di taxibus, di trasporto handicappati, ecc..;

3.  L?esercizio dell?attivit? di noleggio da rimessa con conducente;

 

 

 

ATENA SPA

(Adesione deliberazione del Consiglio Comunale n. 15 del 18/05/2001)

C.F./P.IVA

01938630025

 

Quota di partecipazione

 

0,0027% (45 azioni su 1.640.651 azioni)

Investimento iniziale 255,00

Valore nominale della partecipazione 225,00 euro

 

Attivit?

 

Esercizio in via diretta e attraverso societ? ed enti di partecipazione delle attivit? nel campo della ricerca, produzione, approvvigionamento, trasporto, trasformazione, distribuzione, vendita utilizzo e recupero delle energie del ciclo integrale delle acque e la gestione dei servizi ambientali compreso il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti in genere.

 

 

ATENA PATRIMONIO SPA

(Adesione deliberazione del Consiglio Comunale n. 15 del 18/05/2001)

C.F./P.IVA

02079920027

 

Quota di partecipazione

 

0,0027% (45 azioni su 1.640.651 azioni)

Investimento iniziale 2.025,00

Valore nominale della partecipazione 2.025,00 euro

 

Attivit?

 

Propriet? delle reti, impianti e dotazioni patrimoniali di cui ai servizi pubblici locali: distribuzione gas, gestione igiene ambientale, gestione ciclo idrico integrato, distribuzione energia elettrica.

 

 

 

CSEA SOC.CONSORTILE PER AZIONI

(Adesione deliberazione del Consiglio Comunale n. 36 del 29/10/2004)

C.F./P.IVA

02414690012

 

Quota di partecipazione

 

 

1%

Valore nominale della partecipazione 1.040,00 euro

 

Attivit?

Formazione imprenditoriale, promozione e diffusione dell?innovazione nel settore dell?elettronica, dell?informatica, della meccanica, dell?ambiente, dell?agroindustria e delle tecnologie biomediche.

 

Appurato che per tutte le partecipazioni nelle societ? sopraelencate sussistono i presupposti di cui al comma 27 dell?art. 3 della Legge 244/2007, dal momento che le stesse svolgono attivit? di produzione di servizi di interesse generale e/o necessari per il perseguimento delle finalit? istituzionali del nostro ente, come di seguito motivato:

ATAP SPA: le attivit? svolte da questa societ? sono di indubbio interesse generale in quanto attiengono la sfera del trasporto pubblico su direttrici provinciali e interprovinciali delle quali la collettivit? ciglianese ? fruitrice soprattutto per accedere ai luoghi di studio o lavoro;

ATENA SPA ed ATENA PATRIMONIO SPA: le attivit? svolte da queste societ? perseguono, indubbiamente i fini istituzionali del Comune di Cigliano in quanto le societ? sono gestori, per conto di ATO2, degli impianti e del servizio idrico integrato sul territorio del Comune di Cigliano;

CSEA SCPA: l?attivit? svolta da questa societ? ? da ritenersi di interesse generale della comunit? Ciglianese in quanto l?Amministrazione Comunale ha, tra i suoi programmi amministrativi, la promozione di iniziative formative che sono coerenti con il suo l?oggetto sociale;

Visto il D.Lgs. 267/2000;

 

Formula la seguente proposta di deliberazione:

 

1.    di autorizzare, ai sensi dell?art. 3, commi 27 e 28, della Legge n. 244/2007 (Legge Finanziaria 2008), il mantenimento delle partecipazioni societarie possedute dal Comune di CIGLIANO, per le motivazioni espresse in premessa, nelle seguenti societ?:

ATAP SPA

ATENA SPA

ATENA PATRIMONIO SPA

CSEA SCPA

 

2. di rendere pubblica la presente delibera mediante pubblicazione sul sito web del Comune;

 

3. di trasmettere copia della presente deliberazione alla Corte dei Conti, Sezione Regionale di controllo della Regione Piemonte.


-
Deliberazione CC n. 59 del 18/12/2010 - PARERI PREVENTIVI
OGGETTO: AUTORIZZAZIONE AL MANTENIMENTO DELLE PARTECIPAZIONI SOCIETARIE POSSEDUTE DAL COMUNE DI CIGLIANO.







PARERI PREVENTIVI


Ai sensi dell'art. 49, comma 1, del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità TECNICA, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
F.to Alessandro Andreone





-
Deliberazione CC n. 59 del 18/12/2010 - DISCUSSIONE, VOTAZIONE E DISPOSTO
OGGETTO: AUTORIZZAZIONE AL MANTENIMENTO DELLE PARTECIPAZIONI SOCIETARIE POSSEDUTE DAL COMUNE DI CIGLIANO.

Illustra il Sindaco.

 

Intervengonoi Consiglieri SCAVARDA Claudia e CENA Giovanni Rocco. Risponde il Sindaco.

 

Per i testi degli interventi, che qui si danno come integralmente riportati, si rinvia al processo verbale registrato. 

 

Successivamente il Presidente indice la votazione.


IL CONSIGLIO COMUNALE

Vista la sopraestesa proposta di deliberazione;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;


Con voti favorevoli 15, contrari 0 e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

1.    di autorizzare, ai sensi dell?art. 3, commi 27 e 28, della Legge n. 244/2007 (Legge Finanziaria 2008), il mantenimento delle partecipazioni societarie possedute dal Comune di CIGLIANO, per le motivazioni espresse in premessa, nelle seguenti societ?:

ATAP SPA

ATENA SPA

ATENA PATRIMONIO SPA

CSEA SCPA

 

2. di rendere pubblica la presente delibera mediante pubblicazione sul sito web del Comune;

 

3. di trasmettere copia della presente deliberazione alla Corte dei Conti, Sezione Regionale di controllo della Regione Piemonte.

 








-
Deliberazione CC n. 59 del 18/12/2010


Letto, approvato e sottoscritto:

IL PRESIDENTE
F.to Corgnati Giovanni

IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro





RELAZIONE DI PUBBLICAZIONE

La suestesa deliberazione;

¤ E' stata pubblicata all'Albo Pretorio dal giorno al giorno ai sensi di Legge. Reg. Pubbl. n. /.

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






Il sottoscritto Segretario Comunale certifica che la suestesa deliberazione è divenuta ESECUTIVA ai sensi dell'art. 134 - comma 3 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, decorsi dieci giorni dalla pubblicazione

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






LA PRESENTE COPIA E' CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO

Cigliano lì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
Clara Destro

_________________________