logo certificazione
Testo Pubblico
logo comune di Cigliano
COMUNE DI CIGLIANO
Provincia di Vercelli

VERBALE DI DELIBERAZIONE
DELLA GIUNTA COMUNALE

N. 110 del 02/10/2010


OGGETTO: DETERMINAZIONE FASCE ISEE IN ATTUAZIONE DEL REGOLAMENTO FONDO DI SOLIDARIETA? PER LE FAMIGLIE.


Il giorno 02/10/2010 alle ore 11,15 nella sala delle adunanze, previa osservanza di tutte le formalità prescritte dalla vigente legge, vennero oggi convocati a seduta i componenti della Giunta Comunale.




All'appello risultano:

Presenti                                             Assenti                                             
1) Corgnati Giovanni
2) Rigazio Anna
3) Autino Livio
4) Castelli Gianni
5) Filippi Bruna
6) Nicolotti Valentino
7) Bertotto Stefano
Totale presenti 7Totale assenti 0






Partecipa all'adunanza il Segretario Comunale Dott. Clara Destro, il quale provvede alla redazione del presente verbale.

Essendo legale il numero degli intervenuti, Corgnati Giovanni assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'oggetto sopra indicato.

-
Deliberazione GC n. 110 del 02/10/2010 - PROPOSTA
OGGETTO: DETERMINAZIONE FASCE ISEE IN ATTUAZIONE DEL REGOLAMENTO FONDO DI SOLIDARIETA? PER LE FAMIGLIE.

  1. Su proposta del Presidente;

Richiamate:

- la deliberazione del Consiglio Comunale n. 55 del 22/12/2005 con la quale veniva approvato il Regolamento per i servizi sociali e per l?applicazione dell?indice della situazione economica equivalente (ISEE);

- la deliberazione del Consiglio Comunale n. 43 del 27/09/2010 con il quale veniva approvato il Regolamento fondo di solidariet? per le famiglie;

Premesso che i suddetti regolamenti si applicano, tra l?altro, per le prestazioni relative a servizi comunali, quali mensa - scuolabus e dopo scuola, e a servizi non comunali, quali micro nido - centro estivo - residenze per anziani, per i quali la Giunta Comunale stabilisce il reddito ISEE, suddiviso in scaglioni, a seconda dei quali attribuire agevolazioni tariffarie od erogare contributi;

Ritenuto individuare, per le tipologie servizi comunali e servizi non comunali (art. 3 del regolamento fondo di solidariet? per le famiglie), le seguenti fasce I.S.E.E. e le corrispondenti riduzioni tariffarie o concessioni di contributi alle famiglie:

 SERVIZI COMUNALI (mensa - scuolabus - dopo scuola)

FASCIA
 DA

ISEE
A

% RIDUZIONE

0,00

2.000,00

80%

2.000,00

4.000,00

50%

4.000,00

8.000,00

20%

oltre

8.000,00

0%

SERVIZI NON COMUNALI (micro nido - centro estivo - residenze per anziani)

FASCIA
 DA

ISEE
A

% CONTRIBUTO

0,00

2.000,00

80%

2.000,00

4.000,00

50%

4.000,00

8.000,00

20%

oltre

8.000,00

0%

Formula la seguente proposta di deliberazione:

  1.  di stabilire, per le tipologie servizi comunali e servizi non comunali (art. 3 del regolamento fondo di solidariet? per le famiglie), le seguenti fasce I.S.E.E. e le corrispondenti riduzioni tariffarie o concessioni di contributi alle famiglie:

     SERVIZI COMUNALI (mensa - scuolabus - dopo scuola)

    FASCIA
     DA

    ISEE
    A

    % RIDUZIONE

    0,00

    2.000,00

    80%

    2.000,00

    4.000,00

    50%

    4.000,00

    8.000,00

    20%

    oltre

    8.000,00

    0%

    SERVIZI NON COMUNALI (micro nido - centro estivo - residenze per anziani)

    FASCIA
     DA

    ISEE
    A

    % CONTRIBUTO

    0,00

    2.000,00

    80%

    2.000,00

    4.000,00

    50%

    4.000,00

    8.000,00

    20%

    oltre

    8.000,00

    0%


-
Deliberazione GC n. 110 del 02/10/2010 - PARERI PREVENTIVI
OGGETTO: DETERMINAZIONE FASCE ISEE IN ATTUAZIONE DEL REGOLAMENTO FONDO DI SOLIDARIETA? PER LE FAMIGLIE.







PARERI PREVENTIVI


Ai sensi dell'art. 49, comma 1, del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità TECNICA, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
F.to Sabrina Barberis





-
Deliberazione GC n. 110 del 02/10/2010 - DISCUSSIONE, VOTAZIONE E DISPOSTO
OGGETTO: DETERMINAZIONE FASCE ISEE IN ATTUAZIONE DEL REGOLAMENTO FONDO DI SOLIDARIETA? PER LE FAMIGLIE.

Successivamente il Presidente indice la votazione.


LA GIUNTA COMUNALE

Vista la sopraestesa proposta di deliberazione;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;


Con voti favorevoli 7, contrari 0 e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

di approvare la su estesa proposta di deliberazione che qui si intende integralmente riportata.







-
Deliberazione GC n. 110 del 02/10/2010


Letto, approvato e sottoscritto:

IL PRESIDENTE
F.to Corgnati Giovanni

IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro





RELAZIONE DI PUBBLICAZIONE

La suestesa deliberazione;

¤ E' stata pubblicata all'Albo Pretorio dal giorno al giorno ai sensi di Legge. Reg. Pubbl. n. /.

¤ Ai sensi dell'art. 125 del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, del presente verbale viene data comunicazione oggi _______________, giorno di pubblicazione, ai capigruppo consiliari (elenco n. _______ prot. n. _______).

¤ Trasmessa in copia alla Prefettura (prot. n. ____________).

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






Il sottoscritto Segretario Comunale certifica che la suestesa deliberazione è divenuta ESECUTIVA ai sensi dell'art. 134 - comma 3 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, decorsi dieci giorni dalla pubblicazione

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






LA PRESENTE COPIA E' CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO

Cigliano lì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
Clara Destro

_________________________