logo certificazione
Testo Pubblico
logo comune di Cigliano
COMUNE DI CIGLIANO
Provincia di Vercelli

VERBALE DI DELIBERAZIONE
DELLA GIUNTA COMUNALE

N. 62 del 29/04/2010


OGGETTO: PROGETTO PER L?IMPIEGO TEMPORANEO E STRAORDINARIO DI LAVORATORI DISOCCUPATI IN CANTIERI DI LAVORO DI ENTI LOCALI DI CUI ALLA L.R. N. 34/08 - RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER APERTURA, GESTIONE E CONTRIBUTO PER N. 2 CANTIERI DI LAVORO ALL?AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI VERCELLI.


Il giorno 29/04/2010 alle ore 23.50 nella sala delle adunanze, previa osservanza di tutte le formalità prescritte dalla vigente legge, vennero oggi convocati a seduta i componenti della Giunta Comunale.




All'appello risultano:

Presenti                                             Assenti                                             
1) Corgnati Giovanni
2) Rigazio Anna
3) Autino Livio
4) Filippi Bruna
5) Nicolotti Valentino
1) Castelli Gianni
2) Bertotto Stefano
Totale presenti 5Totale assenti 2






Partecipa all'adunanza il Segretario Comunale Dott. Clara Destro, il quale provvede alla redazione del presente verbale.

Essendo legale il numero degli intervenuti, Corgnati Giovanni assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'oggetto sopra indicato.

-
Deliberazione GC n. 62 del 29/04/2010 - PROPOSTA
OGGETTO: PROGETTO PER L?IMPIEGO TEMPORANEO E STRAORDINARIO DI LAVORATORI DISOCCUPATI IN CANTIERI DI LAVORO DI ENTI LOCALI DI CUI ALLA L.R. N. 34/08 - RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER APERTURA, GESTIONE E CONTRIBUTO PER N. 2 CANTIERI DI LAVORO ALL?AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI VERCELLI.

Premesso che con nota prot. n.23110 in data 23.03.2010, pervenuta al prot. dell?Ente al n. 3606 del 29.03.2010, l?Amministrazione Provinciale di Vercelli ha comunicato l?avvenuta pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte n. 10 in data 11.03.2010 della Deliberazione G.R. n. 13483 dell?8.03.2010, che disciplina i Cantieri di lavoro per disoccupati per il corrente anno, di cui alla L.R. n. 34/08;

            Dato atto che con la suindicata deliberazione della Regione Piemonte ? stato stabilito, tra l?altro, quanto segue.

1)      il progetto di cantiere lavoro potr? essere presentato anche per un solo soggetto per i comuni con meno di 5.000 abitanti;

2)      l?indennit? giornaliera lorda da corrispondere ai lavoratori ? di ? 31,32 pro-capite per un orario di lavoro stabilito in 7 ore giornaliere per 5 giorni alla settimana e che la quota di finanziamento con il contributo regionale ? pari al 50% giornaliere per ciascun lavoratore. Nel caso in cui l?orario di lavoro giornaliero sia compreso tra un minimo di 3,30 ore ed un massimo di 7 ore, l?indennit? giornaliera dovr? essere proporzionalmente riparametrata;

3)       il progetto deve prevedere che l?indennit? giornaliera di cui all?art. 32, comma 4 lettera b) della L.R. 34/08 risulti cofinanziata da fondi regionali, provinciali ed Ente, rispettivamente del 50%, 20% ed almeno il 30%;

4)      il numero delle giornate lavorative deve essere contenuto nel minimo di 40 e nel massimo di 130 per il tempo pieno, e con un prolungamento sino a 260 giornate con orario di lavoro massimo di 25 ore settimanali;

5)      nella selezione del personale da avviare al Cantiere dovr? essere assicurata la massima pubblicit?;

6)      di definire le seguenti categorie di soggetti deboli sul mercato del lavoro:

-          disoccupati iscritti presso i Centri per l?Impiego, effettivamente in cerca di lavoro da almeno sei mesi, considerando prioritariamente le specifiche condizioni reali del mercato del lavoro locale;

-          disoccupati con nuclei familiari in particolare stato di bisogno e con maggiore anzianit? nello stato di disoccupazione;

-          disoccupati invalidi fisici e sensoriali la cui riduzione della capacit? lavorative sia pari o superiore al 46%, compatibilmente con le esigenze di funzionalit? del cantiere;

-          disoccupati portatori di handicap intellettivo/psichico lieve o medio lieve, compatibilmente con le esigenze di funzionalit? del cantiere;

-          disoccupati che hanno compiuto il cinquantesimo anno di et? alla data di autorizzazione del cantiere;

-          disoccupati che non sono stati utilizzati nei cantieri di lavoro nei precedenti 12 mesi ( art. 32, comma 5 L.R. 34/08), fatta eccezione per coloro che raggiungono i requisiti pensionistici nell?arco di 24 mesi successivi alla fine del cantiere precedente;

-          i criteri per l?individuazione dei soggetti da impiegare nel Cantiere, conformi alle indicazioni di cui alla Deliberazione della Giunta Regionale n. 29-11221 del 14.04.2009, risulteranno da eventuali accordi stipulati tra l?ente promotore, le OO.SS. ed i Centri per l?Impiego territorialmente competenti;

7)      i Cantieri di lavoro devono essere avviati entro 90 giorni dalla data di ricevimento della comunicazione di avvenuta autorizzazione;

8)      i progetti devono essere rendicontati entro 60 giorni dal termine dell?attivit?;

9)      i lavoratori non instaurano un rapporto di lavoro con l?Amministrazione Comunale;

10)  i lavoratori che verranno impiegati nei cantieri di lavoro di Cigliano saranno tutelati, in termini di sicurezza, secondo le norme previste dalla legge in materia, e recepite dal Documento di valutazione dei rischi aggiornato alle disposizioni del D. lgs. 81/2008;

11)  le ore impiegate durante le fasi di filtro, Consulenza e Formazione, per  cui si ? richiesto il contributo regionale, verranno svolte da dipendenti comunali al di fuori del normale orario di servizio e dal Consulente esterno in materia di sicurezza.

 

Viste le due proposte progettuali presentate da Direttore generale del Comune a seguito di specifica richiesta della Giunta comunale;

 

            Preso atto che il lavoro si svolger? sotto la guida ed il controllo dei Responsabili dei Servizi del Comune interessati e che i mezzi ed i materiali necessari verranno forniti dai Servizi comunali di pertinenza di ciascun Cantiere;

Avuto presente che con il Centro per l?Impiego di Vercelli, con le OO.SS. ed il Direttore Generale di Cigliano si dovranno definire i criteri di scelta dei soggetti da impiegare nei cantieri stessi, sulla base delle direttive contenute nella Deliberazione della Giunta Regionale n. 29-11221 del 14.04.2009 e della Determinazione Dirigenziale della Regione Piemonte n. 173 del 15.03.2010;

 

Evidenziato che alla formazione della graduatoria e alla valutazione della idoneit? dei soggetti da impiegare nei Cantieri provveder? apposita Commissione comprendente anche funzionari del Centro per l?Impiego che dovr? essere compensata nei termini di cui al D.P.C.M. 23.3.1995;

 

            Precisato che:

-          l?iniziativa di cui trattasi sar? pubblicizzata tramite i giornali, le emittenti locali ed il sito internet del Comune;

-          l?elenco nominativo dei lavoratori avviati ai cantieri nonch? delle eventuali sostituzioni dovr? essere comunicato al Centro per l?Impiego e all?Amministrazione Provinciale;

-          i lavoratori usufruiranno di assicurazione INAIL; il Comune integrer? le prestazioni corrisposte dall?INAIL, nel caso di infortunio sul lavoro, fino alla concorrenza dell?ammontare dell?indennit? giornaliera e per tutte le giornate, anche festive, comprese nel periodo di effettiva apertura del cantiere;

-          sar? ammessa  una giornata di assenza giustificata ogni mese, senza possibilit? di cumulo per le giornate non utilizzate, con diritto all?indennit? considerata;

-          saranno ammesse assenze giustificate, indennizzate o meno, sino a 30 giorni per il cantiere di durata di 260 giorni. Assenze superiori a detti limiti daranno luogo alla interruzione dell?impiego del lavoratore nel cantiere ed alla sua sostituzione con il soggetto che segue nella graduatoria stilata nella selezione iniziale;

-          le eventuali giornate di malattia non saranno retribuite, mentre lo saranno quelle, a decorrere dopo il terzo giorno di ricovero ospedaliero;

-          dell?eventuale sospensione dei lavori sino a 10 giorni se ne dar? notizia all?Amministrazione Provinciale, mentre per i periodi di pi? lunga durata ? necessaria l?autorizzazione provinciale;

-          i 2 cantieristi svolgeranno la propria attivit? in 5 giorni la settimana  e che gli stessi potranno essere sostituiti, con apposito atto,  da altri lavoratori scorrendo la graduatoria dopo il 2? giorno di assenza dal lavoro non giustificata;

-          ? previsto il servizio di mensa;

-          non verranno chiamati i lavoratori che fruiscono del trattamento speciale di disoccupazione e di mobilit? di cui alla L. 10.3.1968, n. 313 e all?art. 24 L. 23.7.1991, n. 223;

-          il rifiuto senza giustificato motivo a prestare lavoro comporter? immediatamente l?esclusione e la sostituzione con i soggetti che seguono nelle graduatorie specifiche;

-          a conclusione delle prestazioni lavorative verr? rilasciato un attestato di partecipazione;

 

Fatte le opportune valutazioni e ritenuto di predisporre, in relazione alle capacit? di bilancio ed in considerazione del finanziamento regionale e dell?eventuale cofinanziamento provinciale, tre progetti da realizzare con l?impiego complessivo di 2 lavoratori cos? suddivisi:

-          1 impiegato a 25 ore settimanali per la durata di 260 giornate lavorative/uomo, per l?attivit? di ?Classificazione atti e dati, relativo riordino e inserimento in archivio o data base?, da assegnare presso alcuni Servizi dell?Ente e precisamente al Servizio Finanziario e Tributi e Servizio Risorse Umane e formazione. La spesa complessiva presunta ? di  ? 8.375,73 cos? desunta:

? 5.816,57 per 1 cantierista x 260 giorni lavorativi x ? 22,37 al giorno + ? 1.709,16 per oneri riflessi + ? 850,00 per materiale, visite mediche, pubblicit? bando e compensi alla Commissione,  sar? finanziata con apposita determinazione del Direttore Generale responsabile del Servizio Personale e Formazione dopo l?approvazione del progetto;

-          1 cantoniere a 25 ore settimanali per la durata di 260 giornate lavorative/uomo, per l?attivit? di addetto alle manutenzioni delle aree verdi e del patrimonio comunale da assegnare presso l?Ufficio Tecnico. La spesa complessiva presunta ? di  ? 8.751,66 cos? desunta:

? 5.816,57 per 1 cantierista x 260 giorni lavorativi x ? 22,37 al giorno + ? 1.709,16 per oneri riflessi + ? 450,00 per visita medica, pubblicit? bando, materiale; le spese per l?acquisto di dispositivi di protezione individuale e specifico corso sulla sicurezza il cui costo, ? 775,93 sono a carico della Regione Piemonte, e saranno finanziate con apposita determinazione del Direttore Generale responsabile del Servizio Personale e Formazione dopo l?approvazione del progetto;

            Evidenziato che della presente deliberazione ? stata data preventiva informazione alla R.S.U., ai sensi dell?art. 7 del CCNL sottoscritto in data 1.4.1999;

 

            Attesa la competenza della Giunta Comunale a deliberare, in relazione al combinato disposto degli artt. 42 e 48 del Decreto Legislativo 267/2000;

 

Formula la seguente proposta di deliberazione:

 

1)     di chiedere, per le motivazioni e con le modalit? esposte in premessa, a norma dell?art. 32, comma 8, della L.R. 22.12.2008, n. 34, all?Amministrazione Provinciale di Vercelli l?autorizzazione per l?apertura, la gestione ed il contributo per l?avvio di n. 2 Cantieri di lavoro, con l?utilizzo temporaneo, straordinario e volontario di 2 disoccupati per l?attuazione del Cantieri di lavoro da realizzarsi come dai progetti redatti dal Direttore Generale di Cigliano, allegati alla presente deliberazione quale parte integrante e sostanziale;

 

2)     di dare atto che, per l?individuazione dei 2 lavoratori da impiegare nei singoli Cantieri, si seguir? la graduatoria che sar? formata dall?apposita Commissione sulla base dei criteri che verranno stabiliti nel verbale di accordo, da sottoscriversi dai Rappresentanti rispettivamente del Centro per l?Impiego, delle Organizzazioni Sindacali, del Direttore Generale di Cigliano responsabile del Servizio Risorse Umane e Formazione;

 

3)     di precisare che:

-          dell?iniziativa in argomento sar? data pubblicit? tramite i giornali e le emittenti locali;

-          il relativo avviso sar? affisso all?Albo Pretorio del Comune, sul sito internet del Comune  e negli appositi spazi per 15 giorni consecutivi e inviato al locale Centro per l?Impiego successivamente all?autorizzazione ad attivare i cantieri da parte dell?Amministrazione Provinciale;

 

4)     di dare atto che, con successivi provvedimenti, il Direttore Generale, responsabile del Servizio Risorse Umane e formazione, proceder?, ad autorizzazione ottenuta e finanziamento concesso, alla nomina della Commissione per la selezione dei soggetti idonei dei due cantieri, agli incontri di cui al punto 2 del dispositivo nonch? ad impegnare la spesa complessiva presunta di ? 17.127,39 meglio specificata in premessa;

 

5)     di precisare che i previsti contributi regionale di ? 6.592,51 e provinciale di ? 1.163,32 saranno introitati alle apposite risorse del Bilancio 2010;

 

6)     di stabilire che qualora non fosse concesso il contributo regionale il Comune si riserva di valutare la possibilit? di recedere o di avviare uno o pi? Cantieri con fondi propri ed in tal caso eventualmente riducendone la durata;

 

7)     di precisare che i 2 disoccupati addetti ai cantieri svolgeranno la propria attivit? in 5 giorni la settimana  e che gli stessi potranno essere sostituiti, con apposito atto, da altri lavoratori scorrendo la graduatoria dopo il 2? giorno di assenza dal lavoro non giustificata;

 

8)     di stabilire che la liquidazione dei compensi agli aventi diritto avvenga con determinazione del Direttore Generale sulla base del rendiconto nominativo mensile predisposto dai singoli responsabili di servizio di impiego dei cantieristi;

 

9)     di nominare quale Responsabile del procedimento il Direttore Generale dott.ssa Clara Destro responsabile del Servizio Risorse Umane e Formazione;

 

10) di far carico al Servizio Servizi generali della trasmissione del presente atto all?Amministrazione Provinciale di Vercelli nel pi? breve tempo possibile, comunque non oltre il 10.05.2010, nonch? degli adempimenti conclusivi al termine del cantiere in collaborazione con il Servizio personale;

 

   11) Di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile, stante l?urgenza di provvedere in merito, tenuto in considerazione la data di scadenza per la presentazione dei progetti all?Amministrazione Provinciale.

 


-
Deliberazione GC n. 62 del 29/04/2010 - PARERI PREVENTIVI
OGGETTO: PROGETTO PER L?IMPIEGO TEMPORANEO E STRAORDINARIO DI LAVORATORI DISOCCUPATI IN CANTIERI DI LAVORO DI ENTI LOCALI DI CUI ALLA L.R. N. 34/08 - RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER APERTURA, GESTIONE E CONTRIBUTO PER N. 2 CANTIERI DI LAVORO ALL?AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI VERCELLI.







PARERI PREVENTIVI


Ai sensi dell'art. 49, comma 1, del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità TECNICA, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
F.to Clara Destro




Ai sensi dell'art. 49, comma 1, del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità CONTABILE, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO
F.to Alessandro Andreone





-
Deliberazione GC n. 62 del 29/04/2010 - DISCUSSIONE, VOTAZIONE E DISPOSTO
OGGETTO: PROGETTO PER L?IMPIEGO TEMPORANEO E STRAORDINARIO DI LAVORATORI DISOCCUPATI IN CANTIERI DI LAVORO DI ENTI LOCALI DI CUI ALLA L.R. N. 34/08 - RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER APERTURA, GESTIONE E CONTRIBUTO PER N. 2 CANTIERI DI LAVORO ALL?AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI VERCELLI.

Successivamente il Presidente indice la votazione.


LA GIUNTA COMUNALE

Vista la sopraestesa proposta di deliberazione;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità contabile espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;


Con voti favorevoli 5, contrari 0 e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

di approvare la su estesa proposta di deliberazione che qui si intende integralmente riportata.


Successivamente, stante l'urgenza di provvedere;
Con voti favorevoli 5, contrari 0 e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

Di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134 - comma 4 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267






-
Deliberazione GC n. 62 del 29/04/2010


Letto, approvato e sottoscritto:

IL PRESIDENTE
F.to Corgnati Giovanni

IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro





RELAZIONE DI PUBBLICAZIONE

La suestesa deliberazione;

¤ E' stata pubblicata all'Albo Pretorio dal giorno al giorno ai sensi di Legge. Reg. Pubbl. n. /.

¤ Ai sensi dell'art. 125 del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, del presente verbale viene data comunicazione oggi _______________, giorno di pubblicazione, ai capigruppo consiliari (elenco n. _______ prot. n. _______).

¤ Trasmessa in copia alla Prefettura (prot. n. ____________).

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






Il sottoscritto Segretario Comunale certifica che la suestesa deliberazione è divenuta ESECUTIVA ai sensi dell'art. 134 - comma 3 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, decorsi dieci giorni dalla pubblicazione

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






LA PRESENTE COPIA E' CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO

Cigliano lì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
Clara Destro

_________________________

Allegato Allegato Allegato