Testo Pubblico
logo comune di Cigliano
COMUNE DI CIGLIANO
Provincia di Vercelli

VERBALE DI DELIBERAZIONE
DELLA GIUNTA COMUNALE

N. 28 del 23/04/2009


OGGETTO: COMANDO POLIZIA MUNICIPALE DEL COMUNE DI CIGLIANO. APPROVAZIONE DEL RUOLO, GRADO E DELLA FUNZIONE DEGLI OPERATORI DI POLIZIA MUNICIPALE. RECEPIMENTO D.G.R. PIEMONTE N. 50-9268 E N. 51-9269 DEL 21.07.2008.


Il giorno 23/04/2009 alle ore 11.30 nella sala delle adunanze, previa osservanza di tutte le formalità prescritte dalla vigente legge, vennero oggi convocati a seduta i componenti della Giunta Comunale.




All'appello risultano:

Presenti                                             Assenti                                             
1) Corgnati Giovanni
2) Castelli Gianni
3) Nicolotti Valentino
1) Autino Livio
2) Filippi Bruna
Totale presenti 3Totale assenti 2






Partecipa all'adunanza il Segretario Comunale Dott. Clara Destro, il quale provvede alla redazione del presente verbale.

Essendo legale il numero degli intervenuti, Corgnati Giovanni assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'oggetto sopra indicato.

-
Deliberazione GC n. 28 del 23/04/2009 - PROPOSTA
OGGETTO: COMANDO POLIZIA MUNICIPALE DEL COMUNE DI CIGLIANO. APPROVAZIONE DEL RUOLO, GRADO E DELLA FUNZIONE DEGLI OPERATORI DI POLIZIA MUNICIPALE. RECEPIMENTO D.G.R. PIEMONTE N. 50-9268 E N. 51-9269 DEL 21.07.2008.

            Su proposta del Presidente;

 

Premesso che:

Con D.G.R. n. 50-9268 e 51-9269 del 21.07.2008 La Giunta Regionale del Piemonte, ha apportato alcune modifiche ed integrazioni agli allegati della L.R. n. 57 del 16.12.1991, determinando i distintivi di grado e le caratteristiche delle uniformi per la Polizia Locale, ai sensi e per gli effetti della legge quadro n. 65/1986, stabilendo, tra l?altro, che il nuovo modello organizzativo della Polizia Locale piemontese prevede quattro livelli funzionali:

1.      Ruolo degli Agenti;

2.      Ruolo degli Ispettori;

3.      Ruolo dei Commissari;

4.      Ruolo dei Dirigenti.

 

La citata D.G.R. 50-9268, in ossequio all?autonomia riconosciuta agli EE.LL., affida ad ogni singola amministrazione l?individuazione del profilo professionale funzionale e la conseguente appartenenza ad un ruolo.

 

L?applicazione della ?tabella di equivalenza? di cui all?allegato A della predetta D.G.R. determina per effetto la modifica, in fase di prima applicazione, delle denominazioni e dei ruoli del personale in forza alla Polizia Municipale di Cigliano.

 

Visti gli artt. 48 e 107 del T.U. delle leggi sull?ordinamento degli EE.LL. n. 267/2000.

 

Richiamate le Deliberazioni n. 50-9269 e 51-9269, con i rispettivi allegati, del 21.07.2008.

 

Vista la circolare del Settore Polizia Locale della Regione Piemonte prot. n. 15228/2218/5.2 del 15.09.2008 ? Disposizioni in materia di Polizia Locale.

 

Formula la seguente proposta di deliberazione:

 

 

1.      Di recepire integralmente, in sede di prima applicazione, la deliberazione della Giunta Regionale n. 50-9268 del 21.07.2008, secondo il relativo allegato A ed espressamente la tabella di equivalenza di cui al medesimo allegato, nonch? il conseguente prospetto sotto descritto.

2.      Di dare atto che in base alla D.G.R. n. 50-9268 del 21.07.2008 il nuovo modello organizzativo della Polizia Locale piemontese prevede quattro livelli funzionali:

1.      Ruolo degli Agenti;

2.      Ruolo degli Ispettori;

3.      Ruolo dei Commissari;

4.      Ruolo dei Dirigenti.

3.      Di attribuire i distintivi di grado come previsto nell?allegato A della deliberazione regionale di cui sopra.

4.      Di stabilire che, fermo restando le norme speciali di cui al punto 3) della D.G.R. n. 50-9268, in base al criterio dell?anzianit? di cui al punto 7) della medesima, gli attuali:

    1. Ispettori/Ispettori Capo con meno di 10 anni di servizio nella funzione di Ufficiale siano collocati nel ruolo del Commissari con funzione di Ufficiali e nuova denominazione di grado di Vice Commissario;
    2. Agenti con oltre 10 anni di servizio effettivo siano collocati nel ruolo degli Agenti con funzione di Agenti e denominazione di grado di Agente scelto;
    3. Agenti con meno 10 anni di servizio effettivo siano collocati nel ruolo degli Agenti con funzione di Agenti e denominazione di grado di Agente;

5.      Ferma restando la rimanente disciplina, l?attuale organico del Comando di Polizia Municipale viene rideterminato secondo il seguente prospetto:

Attuale denominazione

Anzianit?

Nuova denominazione

Ruolo

Funzione

Ispettore Ispettore Capo in P.O.

 

Commissario titolare di P.O.

COMMISSARI

UFFICIALE

Ispettore Ispettore Capo

Isp. Capo gi? VIII q.f. al 31.03.1999 o Cat D3 a seguito di concorso o selezione

Commissario

Isp. Capo con 10 anni di anzianit? nella funzione

Isp. Capo con meno di 10 anni di anzianit? nella funzione

Vice Commissario

Ispettore

Specialista di Vigilanza

Spec. di Vigilanza con 10 anni di anzianit? nella funzione

Ispettore Capo

ISPETTORI

SOTTOUFFICIALE

Spec. di Vigilanza con meno di 10 anni di anzianit? nella funzione

Ispettore

Agente di Polizia Municipale

Agente di P.M. con 20 anni di anzianit?

Assistente

AGENTI

AGENTE

Agente di P.M. con 10 anni di anzianit?

Agente scelto

Agente di P.M. con meno di 10 anni di anzianit?

Agente

6.    Di demandare al Responsabile del Servizio di Polizia Municipale l?adozione dei provvedimenti organizzativi necessari all?attuazione della presente deliberazione.

7.    Di dare atto che il presente provvedimento con comporta oneri di spesa e non ha effetti diretti sul Bilancio comunale.

8.    Di dichiarare, altres?, a seguito di separata votazione, la presente deliberazione immediatamente eseguibile.



-
Deliberazione GC n. 28 del 23/04/2009 - PARERI PREVENTIVI
OGGETTO: COMANDO POLIZIA MUNICIPALE DEL COMUNE DI CIGLIANO. APPROVAZIONE DEL RUOLO, GRADO E DELLA FUNZIONE DEGLI OPERATORI DI POLIZIA MUNICIPALE. RECEPIMENTO D.G.R. PIEMONTE N. 50-9268 E N. 51-9269 DEL 21.07.2008.







PARERI PREVENTIVI


Ai sensi dell'art. 49, comma 1, del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità TECNICA, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
F.to Giovanni Corgnati





-
Deliberazione GC n. 28 del 23/04/2009 - DISCUSSIONE, VOTAZIONE E DISPOSTO
OGGETTO: COMANDO POLIZIA MUNICIPALE DEL COMUNE DI CIGLIANO. APPROVAZIONE DEL RUOLO, GRADO E DELLA FUNZIONE DEGLI OPERATORI DI POLIZIA MUNICIPALE. RECEPIMENTO D.G.R. PIEMONTE N. 50-9268 E N. 51-9269 DEL 21.07.2008.


Successivamente il Presidente indice la votazione.


LA GIUNTA COMUNALE

Vista la sopraestesa proposta di deliberazione;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;


Con voti favorevoli 3, contrari 0 e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

di approvare la su estesa proposta di deliberazione che qui si intende integralmente riportata.



Successivamente, stante l'urgenza di provvedere;
Con voti favorevoli 3, contrari 0 e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

Di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134 - comma 4 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267






-
Deliberazione GC n. 28 del 23/04/2009


Letto, approvato e sottoscritto:

IL PRESIDENTE
F.to Corgnati Giovanni

IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro





RELAZIONE DI PUBBLICAZIONE

La suestesa deliberazione;

¤ Viene pubblicata all'Albo Pretorio di questo Comune il giorno ______________ e per quindici giorni consecutivi ai sensi dell'art. 124 del Decreto Legislativo 18/08/2000 n. 267. Reg. Pubbl. n. ________.

¤ E' stata pubblicata all'Albo Pretorio il giorno ____________ e per giorni ________ ai sensi di Legge.

¤ Ai sensi dell'art. 125 del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, del presente verbale viene data comunicazione oggi _______________, giorno di pubblicazione, ai capigruppo consiliari (elenco n. _______ prot. n. _______).

¤ Trasmessa in copia alla Prefettura (prot. n. ____________).

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






Il sottoscritto Segretario Comunale certifica che la suestesa deliberazione è divenuta ESECUTIVA ai sensi dell'art. 134 - comma 3 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, decorsi dieci giorni dalla pubblicazione

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






LA PRESENTE COPIA E' CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO

Cigliano lì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
Clara Destro

_________________________