logo certificazione
Testo Pubblico
logo comune di Cigliano
COMUNE DI CIGLIANO
Provincia di Vercelli

VERBALE DI DELIBERAZIONE
DEL CONSIGLIO COMUNALE

N. 52 del 21/09/2009


OGGETTO: MODIFICHE EX LEGGE AL REGOLAMENTO EDILIZIO COMUNALE.


Il giorno 21/09/2009 alle ore 21.00 nella sala delle adunanze consiliari, previa convocazione individuale effettuata nei modi e termini di legge, si è riunito il Consiglio Comunale in sessione ORDINARIA e in seduta pubblica di PRIMA convocazione.

All'appello risultano:

Presenti                                             Assenti                                             
1) Corgnati Giovanni
2) Castelli Gianni
3) Filippi Bruna
4) Cena Giovanni Rocco
5) Andreone Federica
6) Rigazio Anna
7) Grigolo Emiliano
8) Nicolotti Valentino
9) Savio Giovanni
10) Bono Giovanni
11) Regis Franco
12) Bessone Enzo
13) Bobba Stefano
14) Scavarda Claudia Maria
15) Campanella Paolo
1) Autino Livio
2) Vercellone Eliana
Totale presenti 15Totale assenti 2



Assiste all'adunanza il Segretario Comunale Dott. Clara Destro il quale provvede alla redazione del presente verbale.

Essendo legale il numero degli intervenuti, Corgnati Giovanni assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'oggetto sopra indicato, posto al n. 7 dell'ordine del giorno.
Assiste alla seduta l'Assessore esterno Sig. Bertotto Stefano.

-
Deliberazione CC n. 52 del 21/09/2009 - PROPOSTA
OGGETTO: MODIFICHE EX LEGGE AL REGOLAMENTO EDILIZIO COMUNALE.

Premesso che la Legge Regionale 14 Luglio 2009 n. 20 ?Snellimento delle procedure in materia di edilizia e urbanistica? ha introdotto modifiche alla Legge Regionale 08 Luglio 1999 n. 19.

 

Premesso che con Deliberazione del Consiglio Regionale 08 Luglio 2009 n. 267 ? 31038 ? stata introdotta una differente metodologia di misurazione lineare delle distanze delle costruzioni in luogo del sistema radiale recato all?art. 16 del Regolamento Edilizio Tipo.

 

Atteso che il precitato articolo ? contenuto nel titolo III del Regolamento Edilizio tipo, definito cogente ? necessario per garantire la conformit? del proprio regolamento al testo tipo regionale che il Comune apporti una modifica allo stesso sostituendo il testo del III comma dell?art. 16.

 

Viste le modifiche introdotte dall?Ufficio tecnico in conformit? a quanto sopra recato che di seguito si esplicitano:

 

Al comma 1 dell?art. 2 viene aggiunta la frase : ?La sua nomina ? facoltativa?

 

Al comma 2 dell?art. 2 viene aggiunta la frase:  ?nominati dal Consiglio comunale?

 

Al comma 1 dell?art. 3 viene eliminata la frase: ?obbligatorio (tranne nei casi in cui le leggi                dispongono diversamente)?

 

Al comma 1 dell?art. 3 lettera a) viene aggiunta la frase: ?in tutti i casi in cui la complessit? dell?intervento necessiti per le necessarie determinazioni l?apporto di una pluralit? competenza;?

 

Al comma 1 dell?art. 3 lettera  viene eliminata la lettera b)

 

Al comma 3 dell?art. 16 vengono eliminati i seguenti punti :

  a)  filo di fabbricazione di una costruzione e filo di fabbricazione di un?altra costruzione (D),

  b)  filo di fabbricazione di una costruzione e linea di confine della propriet? (Dc),

  c)  filo di fabbricazione di una costruzione e confine di una strada o, in assenza di questo, ciglio di una strada (Ds),

? rappresentata dal raggio della minima circonferenza avente centro in uno dei due elementi e tangente all?altro.

 

e vengono sostituiti con i seguenti:

a) filo di fabbricazione di una costruzione e il filo do fabbricazione di un?altra costruzione frontistante (D), ? rappresentata dalla lunghezza del segmento minimo ortogonale congiungente i due fili di fabbricazione;

 

b) filo di fabbricazione di una costruzione e il confine della propriet? (Dc), ? rappresentata dalla lunghezza del segmento minimo congiungente il filo di fabbricazione della costruzione e il confine di propriet? antistante;

 

c) filo di fabbricazione di una costruzione e una strada (Ds), ? rappresentata dalla lunghezza del segmento minimo congiungente il filo di fabbricazione della costruzione e il confine di una strada o, in assenza di questo, il ciglio della strada.

 

 

Attesa la propria competenza a norma dell?art. 42 del D.L.g.s. 18 agosto 2000 n. 267;

 

Formula la seguente proposta di deliberazione:

  

1) Di approvare le modifiche introdotte al regolamento edilizio comunale cos? come in premessa illustrate.

2) Di demandare al Servizio tecnico comunale il compito di pubblicare sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte le modifiche introdotte al regolamento.

3) Di trasmettere alla Regione Piemonte ? Settore Studi e Regolamenti successivamente alla pubblicazione sul B.U.R., il regolamento come innanzi modificato.



-
Deliberazione CC n. 52 del 21/09/2009 - PARERI PREVENTIVI
OGGETTO: MODIFICHE EX LEGGE AL REGOLAMENTO EDILIZIO COMUNALE.







PARERI PREVENTIVI


Ai sensi dell'art. 49, comma 1, del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità TECNICA, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
F.to Danilo Rebesco





-
Deliberazione CC n. 52 del 21/09/2009 - DISCUSSIONE, VOTAZIONE E DISPOSTO
OGGETTO: MODIFICHE EX LEGGE AL REGOLAMENTO EDILIZIO COMUNALE.

 

Illustra il Presidente.

 

Interviene il Consigliere REGIS Franco e l?Assessore NICOLOTTI Valentino. Replica Regis.

 

Risponde il Presidente. Replica Regis.

 

Per i testi degli interventi, che qui si danno come integralmente riportati, si rinvia al processo verbale registrato.

 

Successivamente il Presidente indice la votazione.


IL CONSIGLIO COMUNALE

Vista la sopraestesa proposta di deliberazione;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;


Con voti favorevoli 15, contrari 0 e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

1) Di approvare le modifiche introdotte al regolamento edilizio comunale cos? come in premessa illustrate.

2) Di demandare al Servizio tecnico comunale il compito di pubblicare sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte le modifiche introdotte al regolamento.

3) Di trasmettere alla Regione Piemonte ? Settore Studi e Regolamenti successivamente alla pubblicazione sul B.U.R., il regolamento come innanzi modificato.









-
Deliberazione CC n. 52 del 21/09/2009


Letto, approvato e sottoscritto:

IL PRESIDENTE
F.to Corgnati Giovanni

IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro





RELAZIONE DI PUBBLICAZIONE

La suestesa deliberazione;

¤ Viene pubblicata all'Albo Pretorio di questo Comune il giorno ______________ e per quindici giorni consecutivi ai sensi dell'art. 124 del Decreto Legislativo 18/08/2000 n. 267. Reg. Pubbl. n. ________.

¤ E' stata pubblicata all'Albo Pretorio il giorno ____________ e per giorni ________ ai sensi di Legge.

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






Il sottoscritto Segretario Comunale certifica che la suestesa deliberazione è divenuta ESECUTIVA ai sensi dell'art. 134 - comma 3 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, decorsi dieci giorni dalla pubblicazione

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






LA PRESENTE COPIA E' CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO

Cigliano lì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
Clara Destro

_________________________

Allegato Allegato Allegato