Testo Pubblico
logo comune di Cigliano
COMUNE DI CIGLIANO
Provincia di Vercelli

VERBALE DI DELIBERAZIONE
DEL CONSIGLIO COMUNALE

N. 13 del 05/02/2009


OGGETTO: ESAME ED APPROVAZIONE DEL BILANCIO DI PREVISIONE PER L?ESERCIZIO FINANZIARIO 2009 E DEI SUOI ALLEGATI. RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA E BILANCIO PLURIENNALE PER IL TRIENNIO 2009/2011.


Il giorno 05/02/2009 alle ore 21.00 nella sala delle adunanze consiliari, previa convocazione individuale effettuata nei modi e termini di legge, si è riunito il Consiglio Comunale in sessione ORDINARIA e in seduta pubblica di PRIMA convocazione.

All'appello risultano:

Presenti                                             Assenti                                             
1) Corgnati Giovanni
2) Bono Giovanni
3) Nicolotti Valentino
4) Filippi Bruna
5) Rigazio Anna
6) Castelli Gianni
7) Vercellone Eliana
8) Autino Livio
9) Savio Giovanni
10) Scusello Michele
11) Bigando Silvano
12) Pellegrino Marino
13) Gaida Mauro
14) Griva Sandro
1) Canato Antonio
2) Cena Giovanni Rocco
3) Martinetti Giancarlo
Totale presenti 14Totale assenti 3



Assiste all'adunanza il Segretario Comunale Dott. Clara Destro il quale provvede alla redazione del presente verbale.

Essendo legale il numero degli intervenuti, Corgnati Giovanni assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'oggetto sopra indicato, posto al n. 10 dell'ordine del giorno.

-
Deliberazione CC n. 13 del 05/02/2009 - PROPOSTA
OGGETTO: ESAME ED APPROVAZIONE DEL BILANCIO DI PREVISIONE PER L?ESERCIZIO FINANZIARIO 2009 E DEI SUOI ALLEGATI. RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA E BILANCIO PLURIENNALE PER IL TRIENNIO 2009/2011.


Su proposta del Presidente;

 

            Richiamato l?art. 151, del T.U.EE.LL. che ha stabilito al 31 dicembre il termine per l?approvazione del bilancio di previsione per l?anno successivo, salvo differimento disposto con decreto in presenza di motivate esigenze;

            Preso atto del Decreto del Ministero dell?Interno in data 19/12/2008 che ha differito il termine suddetto al 31 marzo 2009;

            Richiamato l?art. 53, comma 6, della Legge 23.12.2000 n. 388, il quale ha disposto che il termine per deliberare le tariffe, le aliquote di imposta per i tributi locali e per i servizi locali, compresa l?aliquota di compartecipazione dell?addizionale all?IRPEF, e per l?approvazione dei regolamenti relativi ai tributi locali, ? stabilito entro la data di approvazione del bilancio di previsione;

            Considerato che:

?       l?art. 162 del D. Lgs. n. 267 del 18.08.2000 stabilisce che gli Enti Locali deliberano annualmente il bilancio di previsione finanziario, redatto in termini di competenza, osservando i principi di unit?, annualit?, universalit? ed integrit?, veridicit?, pareggio finanziario e pubblicit?;

?       gli artt.170 e 171 dello stesso D. Lgs. n. 267 del 18.08.2000 dispongono che siano allegati al bilancio annuale di previsione una relazione previsionale e programmatica, che copra un periodo pari a quello del bilancio pluriennale ed un bilancio pluriennale di competenza, di durata pari a quello della Regione di appartenenza e, comunque, non inferiore a tre anni, con osservanza degli stessi principi del bilancio, escluso il principio dell?annualit?;

?       l?art. 8 del vigente regolamento di contabilit? dispone che ? la Giunta ad approvare lo schema di bilancio annuale, con gli allegati documenti di programmazione, dandone poi comunicazione, a cura del Sindaco, ai Consiglieri Comunali;

?       con deliberazione della Giunta Comunale n. 124 in data 20/12/2008, sono stati approvati gli atti del bilancio annuale di previsione per l?esercizio 2009, del bilancio pluriennale e della relazione previsionale e programmatica per il triennio 2009/2011;

?       nei successivi giorni ne ? stata data comunicazione ai Consiglieri Comunali e gli atti sono stati messi a disposizione degli stessi;

?       nessun emendamento, entro i dieci giorni successivi dal deposito, cos? come dispone l?art. 8, comma 8, del vigente regolamento di contabilit?, ? stato presentato dai Consiglieri Comunali;

 

            Rilevato che il bilancio di previsione per l?esercizio 2009 ? stato redatto in termini di competenza e sono stati osservati i principi di unit?, annualit?, universalit? ed integrit?, veridicit?, pareggio finanziario e pubblicit? e si ? tenuto conto che lo stesso ha carattere autorizzatorio, costituendo limite agli impegni di spesa, fatta eccezione per i servizi  per conto di terzi;

 

            Considerato che  per quanto attiene alle previsioni annuali e pluriennali, oltre a quanto specificatamente rilevato nella deliberazione di G.C. n.  124 in data 20/12/2008;

a)    per quanto concerne le entrate correnti, si sono  prese a riferimento quelle previste nel bilancio del precedente esercizio, con le modifiche conseguenti al gettito tendenziale delle stesse, valutabile a questo momento, con riferimento alle norme legislative finora vigenti ed agli elementi di valutazione di cui all?attuale si dispone;

b)    per quanto concerne le spese correnti, sono stati previsti gli stanziamenti per assicurare l?esercizio delle funzioni e dei servizi attribuiti all?Ente con i criteri ritenuti pi? idonei per conseguire il miglior livello, consentito dalle risorse disponibili, di efficienza e di efficacia;

c)    per quanto concerne il finanziamento degli investimenti si ? tenuto conto delle norme relative alle fonti di finanziamento, stabilite dall?art. 199 del D. Lgs. n. 267/2000 e dalle risorse effettivamente acquisibili attraverso tali  fonti;

d)    si ? tenuto conto delle disposizioni per la programmazione degli investimenti di cui all?art.200 del D. Lgs. n. 267 del 18.08.2000;

e)    si ? tenuto conto del disposto dell?art.173 del D. Lgs. n. 267/2000 e successive modificazioni in merito ai valori   monetari contenuti nel bilancio pluriennale e nella relazione previsionale e programmatica;

 

            Rilevato inoltre che l?art. 54 del D.Lgs. 15.12.1997 n. 446 dispone che i Comuni approvino le tariffe e i prezzi dei servizi pubblici ai fini dell?approvazione del bilancio di previsione e l?art. 172 del D.Lgs. n. 267/2000, annovera fra i vari documenti da allegare al bilancio di previsione, le deliberazioni con le quali sono determinati, per l?esercizio successivo, le tariffe, le aliquote d?imposta e le eventuali maggiori detrazioni, le variazioni dei limiti di reddito per i tributi locali e per i servizi locali, nonch?, per i servizi a domanda individuale, i tassi di copertura in percentuale del costo di gestione dei servizi stessi;

 

         Dato atto che, dal combinato disposto dei suddetti due articoli, si pu? dedurre che l?ente deve allegare al bilancio le separate deliberazioni con le quali ha approvato le tariffe, le aliquote d?imposta e le eventuali maggiori detrazioni, per i tributi locali (di competenza della Giunta Comunale ai sensi degli articoli 42 e 48 del D. Lgs. n. 267 del 18.08.2000) ed i tassi di copertura, in percentuale, del costo di gestione dei servizi stessi, per i servizi a domanda individuale, mentre alla Giunta Comunale spetta di determinare gli specifici corrispettivi dovuti dagli utenti per i servizi a domanda individuale, nel rispetto del tasso di copertura complessivo deliberato dal Consiglio;

 

Richiamate le seguenti deliberazioni:

1.             G.C. n. 10 del 13/01/2003, con la quale sono stati fissati gli importi dei diritti di segreteria ad esclusivo vantaggio del Comune;

2.             G.C. n. 11 del 20.01.2005, con la quale sono state fissate le tariffe orarie a carico degli organizzatori di corsi in locali comunali;

3.             G.C. n. 12 del 20.01.2005, con la quale sono state fissate le tariffe Internet Point del Comune di Cigliano;

4.             C.C. n. 6 del 05/02/2009 ?Verifica quantit? e qualit? aree e fabbricati da de­stinarsi alla residenza, attivit? produttive e terziarie. L.18.04.1962 n.167, L.22.10.1971 n.265 e L.05.08.1978 n.457?;

5.             G.C. n. 126 del 20/12/2008 ?Tariffe dell?imposta comunale sulla pubblicit? e diritti sulle pubbliche affissioni per l?anno 2009?;

6.             C.C. n. 12 del 05/02/2009 ?Imposta comunale sugli immobili (I.C.I.). Determinazione aliquote per l?anno 2009?;

7.             G.C. n. 125 del 20/12/2008 ?Conferma per l?anno 2009 delle tariffe del servizio mensa, trasporto scolastico, tassa smaltimento rifiuti solidi urbani e tassa per l?occupazione di spazi ed aree pubbliche?;

8.             C.C. n. 7 del 05/02/2009 ?Servizi pubblici a domanda individuale. Tassi percentuali di copertura del costo di gestione per l?esercizio 2009?;

9.             C.C. n. 8 del 05/02/2009 ?Gettone di presenza ai Consiglieri Comunali per l?esercizio 2009?;

10.         G.C. n. 127 del 20/12/2008 ?Conferma per l?anno 2009 dell?aliquota di compartecipazione dell?addizionale comunale sul reddito delle persone fisiche?;

11.         G.C. n. 8 del 26/01/2006 ?Tariffe per l?uso dell?impianto sportivo polivalente e della palestra di piazza Martiri della Libert??;

12.         G.C. n. 63 del 29/07/2006 ?Approvazione tariffe campetti da tennis e calcetto?

13.         G.C. n. 18 del 11/02/2008 ?Approvazione tariffe del bocciodromo e del locale polivalente?

14.         G.C. n. 19 del 16/02/2008 ?Aggiornamento dei contributi relativi agli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria ex art. 5 e 10 della Legge n. 10 del 28/01/1977?.

 

Richiamate altres?:

la propria precedente deliberazione di approvazione del programma triennale dei lavori pubblici 2009-2011 e dell?elenco annuale 2009;

la propria precedente deliberazione di approvazione del piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari, ovvero degli immobili non strumentali all?esercizio delle proprie funzioni istituzionali e suscettibili di valorizzazione ovvero di dismissione;

         Visto il parere favorevole con il quale il Revisore del Conto accompagna il Bilancio annuale di previsione ed i documenti allo stesso allegati;

 

            Ritenuto che sussistano tutte le condizioni per procedere all?approvazione del bilancio annuale, per l?esercizio 2009 con gli atti dei quali a norma di legge ? corredato;

 

            Visto il vigente regolamento di contabilit?;

 

            Visto il D. Lgs. 18.08.2000 n. 267;

 

            Vista la Legge 27.12.1997 n. 449;

 

            Visto il D. Lgs. 15.12.1997 n. 446;

 

            Preso atto dell?art.28 della legge 23.12.1998, n.448 ed in specie del comma 7;

 

FORMULA LA SEGUENTE PROPOSTA DI DELIBERAZIONE:

 

1)        di dare atto, a norma dell?art.54 del D.Lgs. 15.12.1997 n. 446, che le tariffe e i prezzi dei servizi pubblici sono stati cos? approvati:

    gli importi dei diritti di segreteria, ad esclusivo vantaggio del Comune, fissati con deliberazione G.C. n. 10 del 13/01/2003;

    le tariffe orarie a carico degli organizzatori di corsi in locali comunali, fissate con deliberazione G.C. n. 11 del 20.01.2005;

    le tariffe Internet Point del Comune di Cigliano presso la Biblioteca comunale, fissate con deliberazione G.C. n. 12 del 20.01.2005;

    C.C. n. 6 del 05/02/2009 ?Verifica quantit? e qualit? aree e fabbricati da de­stinarsi alla residenza, attivit? produttive e terziarie. L.18.04.1962 n.167, L.22.10.1971 n.265 e L.05.08.1978 n.457?;

    G.C. n. 126 del 20/12/2008 ?Tariffe dell?imposta comunale sulla pubblicit? e diritti sulle pubbliche affissioni per l?anno 2009?;

    C.C. n. 12 del 05/02/2009 ?Imposta comunale sugli immobili (I.C.I.). Determinazione aliquote per l?anno 2009?;

    G.C. n. 125 del 20/12/2008 ?Conferma per l?anno 2009 delle tariffe del servizio mensa, trasporto scolastico, tassa smaltimento rifiuti solidi urbani e tassa per l?occupazione di spazi ed aree pubbliche?;

    C.C. n. 7 del 05/02/2008 ?Servizi pubblici a domanda individuale. Tassi percentuali di copertura del costo di gestione per l?esercizio 2009?;

    C.C. n. 8 del 05/02/2009 ?Gettone di presenza ai Consiglieri Comunali per l?esercizio 2009?;

    G.C. n. 127 del 20/12/2008 ?Conferma per l?anno 2009 dell?aliquota di compartecipazione dell?addizionale comunale sul reddito delle persone fisiche?;

    G.C. n. 8 del 26/01/2006 ?Tariffe per l?uso dell?impianto sportivo polivalente e della palestra di piazza Martiri della Libert??;

    G.C. n. 63 del 29/07/2006 ?Approvazione tariffe campetti da tennis e calcetto?

    G.C. n. 18 del 11/02/2008 ?Approvazione tariffe del bocciodromo e del locale polivalente?

    G.C. n. 19 del 16/02/2008 ?Aggiornamento dei contributi relativi agli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria ex art. 5 e 10 della Legge n. 10 del 28/01/1977.

 

2)      di approvare il bilancio di previsione per l?esercizio 2009, allegato al presente atto per farne parte integrante e sostanziale, le cui risultanze finali sono le seguenti:

 

ENTRATE

SPESA

Titolo I - Entrate tributarie

1476.500,00

Titolo I - Spese correnti

2.691.250,00

Titolo II - Entrate derivanti da contributi e trasferimenti correnti dello Stato, della regione e di altri enti pubblici anche in rapporto all?esercizio di funzioni delegate dalla regione

821.500,00

Titolo II - Spese in conto capitale

  580.000,00

Titolo III - Entrate extra tributarie

580.850,00

 

 

Titolo IV - Entrate derivanti da alienazioni, da trasferimenti di capitale e da riscossione di crediti

  184.800,00

 

 

Totale Entrate Finali

3.098.850,00

Totale Spese Finali

3.271.250,00

Titolo V - Entrate derivanti da accensione di prestiti

460.000,00

Titolo III - Spese per rimborso di prestiti

287.600,00

Titolo VI - Entrate da servizi per conto di terzi

486.500,00

Titolo IV - Spese per servizi per conto di terzi

486.500,00

Totale

4.045.350,00

Totale

4.045.350,00

Avanzo di amministrazione

0,00

Disavanzo di amministrazione

0,00

TOTALE COMPLESSIVO ENTRATE

4.045.350,00

TOTALE COMPLESSIVO SPESE

4.045.350,00

 

 

3)      di approvare la relazione previsionale e programmatica per il triennio 2009/2011, allegata al presente atto per farne parte integrante e sostanziale;

 

4)      di approvare il bilancio di previsione pluriennale per il triennio 2009/2011, allegato al presente atto per farne parte integrante e sostanziale;

 

5)      di dare atto che la presente Adunanza ha approvato, con separato atto e di cui alla deliberazione n. 10 in data odierna, il programma pluriennale delle opere pubbliche, che si allega al presente atto in quanto parte integrante e sostanziale;

6)   di dare atto che la presente Adunanza ha approvato, con separato atto di cui alla deliberazione n. 11 in data odierna il piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari, ovvero degli immobili non strumentali all?esercizio delle proprie funzioni istituzionali e suscettibili di valorizzazione ovvero di dismissione;

 

7)      di dichiarare, a seguito di separata votazione, la presente deliberazione immediatamente eseguibile.


-
Deliberazione CC n. 13 del 05/02/2009 - PARERI PREVENTIVI
OGGETTO: ESAME ED APPROVAZIONE DEL BILANCIO DI PREVISIONE PER L?ESERCIZIO FINANZIARIO 2009 E DEI SUOI ALLEGATI. RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA E BILANCIO PLURIENNALE PER IL TRIENNIO 2009/2011.







PARERI PREVENTIVI


Ai sensi dell'art. 49, comma 1, del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità TECNICA, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
F.to Andreone Alessandro




Ai sensi dell'art. 49, comma 1, del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità CONTABILE, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO
F.to Andreone Alessandro





-
Deliberazione CC n. 13 del 05/02/2009 - DISCUSSIONE, VOTAZIONE E DISPOSTO
OGGETTO: ESAME ED APPROVAZIONE DEL BILANCIO DI PREVISIONE PER L?ESERCIZIO FINANZIARIO 2009 E DEI SUOI ALLEGATI. RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA E BILANCIO PLURIENNALE PER IL TRIENNIO 2009/2011.

Sospensione del consiglio per l?illustrazione del rag. Andreone (ore 23,00 - 23,10) e poi degli assessori che illustrano il programma del proprio assessorato.

 

Il SINDACO conclude la presentazione con un suo commento:

?Siamo giunti all?ultimo importante atto amministrativo del nostro mandato. Questo ? il quinto bilancio che portiamo all?attenzione di questa assemblea consiliare per la sua approvazione.

Il bilancio di previsione pluriennale unitamente alla relazione previsionale e programmatica ? formata da documenti fondamentali per la programmazione e pianificazione dell?attivit? del Comune.

I documenti contabili che si accompagnano alle indicazioni politiche programmatiche, contengono le linee guida indicate  nel programma di questa Amministrazione. Come in passato i contenuti di questo programma sono espressione di seriet?, concretezza che si accompagnano a voglia di fare, tenacia, determinazione che ci fanno affermare senza tema di smentita, che anche quest?ultimo bilancio previsionale programmatico di fine legislatura, sar? realizzato in modo compiuto come i precedenti.

La finanziaria 2009 a differenza delle precedenti oltre ai tagli e le incertezze dei trasferimenti, limita gli Enti  dalla possibilit? di modificazione alle tasse gi? esistenti.

La discussione presente in parlamento sul federalismo ci fa ben sperare che la ragione e le necessit? oggettive per la gestione dei bilanci Comunali, tutte le forze politiche possano trovare un?intesa su FEDERALISMO FISCALE E RELATIVA SBUROCRATIZZAZIONE.

La crisi americana sta coinvolgendo tutto il mondo industrializzato, l?Italia risente in modo particolare di questa situazione. La diffusa situazione di precariet?, e di povert? che avanza nel nostro paese, la crescente disoccupazione l?aumento dei prezzi di primari beni di consumo, (gli alti affitti delle case, i trasporti, i carburanti, le alte tasse e altro) hanno fatto lievitare di molto il livello di povert?. E? evidente che il peso di questa negativa situazione penalizza tutto il sistema economico e rende particolarmente difficile la vita alle famiglie meno agiate.

Per queste ragioni lo stanziamento complessivo in questo bilancio per il settore sociale ammonta a euro 148.000 e siamo coscienti che tale importo risulta ancora essere insufficiente ma ci impegniamo ad aumentarlo in caso di emergenze.

In presenza quindi di un quadro economico cos? complesso, la predisposizione del bilancio 2009 ? avvenuta aumentando parecchi servizi nel campo del sociale. Come sempre siamo intervenuti lavorando sul contenimento della spesa corrente nel suo complesso, allo stesso tempo abbiamo intensificato l?azione di recupero di somme evase per denunce e versamenti parzialmente o totalmente carenti, che ammontano  mediamente a euro 81.000 per ogni anno. Il rigore di questa amministrazione ha permesso di fare un bilancio senza fare nessun aumento su  I.C.I. e IRPEF e TARSU.

Se consideriamo inoltre che il gettito complessivo delle entrate risente dei minor trasferimenti dovuti da altri  Enti (Stato Regione Provincia) che mediamente negli ultimi cinque anni ammontano complessivamente ad  euro 250.000 (i quali rappresentano un minor incasso medio di circa euro 50.000 annue).

Per recuperare questi importi abbiamo esercitato un principio di equit?, onde evitare di fare aumenti indiscriminati su (I.R.P.E.F. - I.C.I. ) a tutti i Ciglianesi, (pensionati, occupati, proprietari di case, terreni o nullatenenti), questa Amministrazione ha ritenuto opportuno di indicare un valore di riferimento mediamente pi? alto su terreni interessati dal P.R.G. nella loro trasformazione in aree (da agricole ad edificabili) recuperando dai proprietari delle stesse un maggior introito di I.C.I. in rapporto al maggior valore dei terreni interessati. 

E? sotto gli occhi di tutti, che le politiche dei passati governi e del presente  non hanno contribuito a far stare meglio gli Italiani. In questo quadro cos? complesso la predisposizione di questi documenti ? costato grande impegno per  mantener fede alle linee di indirizzo politico e programmatico

Anche il bilancio 2009 come i precedenti bilanci ? espressione  di buona amministrazione ed ? in linea  con gli indirizzi concordati con i Ciglianesi che si sono fatti portatori idee e valori e suggerimenti contribuendo alla stesura del programma politico amministrativo

Il 2009 ? un anno nel quale verr? effettuata la consultazione elettorale, pertanto sar? un momento di verifica che potr? determinare  continuit? ,oppure una discontinuit? nella presenza dell?attuale maggioranza.

Naturalmente il programma delineato ipotizza una continuit? e pertanto il programma traguarda l?intero anno.

Le linee d?azione sono poste in continuit? rispetto alle attivit? impostate ,ed in linea con gli impegni elettorali 2004/ 2009 e di questi ne rappresentano la fase conclusiva del programma politico amministrativo  della lista ?INSIEME PER IL FUTURO DI CIGLIANO? che questa amministrazione sta realizzando a beneficio di tutta la comunit? Ciglianese.

Il 2009 ? un anno nel quale verr? effettuata la consultazione elettorale, pertanto sar? un momento di verifica che potr? determinare una continuit? oppure una discontinuit? nella presenza della maggioranza attuale. Naturalmente il programma delineato ipotizza una continuit? e pertanto riguarda l?intero anno. Le linee d?azione sono poste in continuit? rispetto alle attivit? impostate ed in linea con gli impegni elettorali 2004/2009 e di questi ne rappresentano la fase conclusiva.?

  

Successivamente, alle ore 23,40 apre la discussione.

 

Consigliere Silvano BIGANDO: chiede alcuni chiarimenti tecnici e sulla RSA 2.

 

Consigliere Valentino NICOLOTTI: sulla sanit?: a febbraio dovrebbero iniziare i lavori alla RSA 1 e sistemare il poliambulatorio. A Livorno sono in ritardo con i lavori e pertanto ad oggi non sappiamo quali sviluppi ci saranno. Ipotizziamo che a fine 2009 dovrebbero spostarsi a Livorno ed alla RSA 1 gli ospiti dei rispettivi comuni. A quel punto la RSA 2 sar? libera per ulteriore utilizzo, anche di privati. Potremmo chiedere di riservare 6/7 posti per i Ciglianesi. La necessit? media annuale ? di 19 posti. Ci sono degli intrventi per favorire la domiciliarizzazione delle persone anziane con un sostegno alle famiglie, con una probabile riduzione dei posti necessari.

 

SINDACO: l?orientamento dell?assistenza ? quella di esternalizzare certi servizi a privati, come dimostra l?interesse di privati per la RSA 2. Questa amministrazione ? riuscita, in 5 ani, ha ?recuparare? circa 2 milioni di euro: questo significa lo sforzo di ricerca di contributi e finanziamenti. Poi, se riusciamo ad avere la certificazione di qualit? sar? un vantaggio per Cigliano.

 

Consigliere Silvano BIGANDO: interessante la parte politica espressa dal Sindaco nella relazione previsionale e programmatica. Da una parte si lamenta il blocco delle tariffe e tributi e dall?altra c?? il ?vanto? di non aver aumentato tariffe e tributi.

 

Consigliere Mauro GAIDA: sugli spogliatoi, il locale ex caldaia che utilizzo ha? (risposta tutto spogliatoi).

 

Consigliere Bruna FILIPPI: questo incremento di utilizzo della struttura ? dipesa anche da quando c?? il gestore.

 

Consigliere Mauro GAIDA: non condivide perch? anche prima c?era, spesso, carenza di spazio per l?utilizzo della palestra e degli spogliatoi.

 

Consigliere Marino PELLEGRINO: dichiarazione di voto contrario al bilancio e spiega: 1. il discorso dell?ICI prima casa ai ciglianesi che abitano a casa di parenti: questo ? un mancato beneficio. Poi, ad oggi, si sono spesi dei soldi. Discorso della caserma va bene, ma farlo a pochi mesi dal termine ? una mossa propagandistica. Via fratelli Rosselli lasciato indietro per privilegiare le tribune (stesso costo). Cava Viazza: c?? un evolversi di ipotesi di utilizzo che lasciano indietro degli utilizzi che portavano un supporto al mondo agricolo.

 

SINDACO: parte dall?ultima affermazione sui buoni intenti sul mondo agricolo e poi abbandonato: se i buoni intenti hanno sempre registrato il voto contrario. Anche l?opposizione pu? contribuire con proposte di variazioni di bilancio. Capisce la diversa valutazione sulla priorit? degli interventi. La scelta delle tribune ? dipesa dal fatto che quelle avrebbero dovuto essere realizzate anni fa, ma solo per ottenere la documentazione per il nulla osta dei vigili del fuoco ci abbiamo impiegato 4 anni.

 

Consigliere Mauro GAIDA: Pellegrino ha solo valutato la priorit? assegnata alle tribune rispetto alla viabilit? di via Fratelli Rosselli. E? la riflessione su una scelta.

 

SINDACO: quando i finanziamenti ed i contributi arrivano, quando arrivano, con discontinuit?, diventa difficile fare programmazione, se non si vuole appesantire il bilancio con troppi mutui. Per via Fratelli Rosselli, visto che ci sono le fogne da rifare, sappiamo che Atena intender? intrervenire nel 2012.

 

Consigliere Valentino NICOLOTTI: sugli impianti sportivi c?erano dei cantieri aperti e con progetti da realizzare e si ? preferito completare.

 

Consigliere Livio AUTINO: sulla cava si ? partiti con la valorizzazione agricola, ma nel frattempo si presentano delle altre prospettive. Per il recupero del terreno si ? privilegiato l?intervento dei giovani agricoltori ciglianesi, con un a sorta di riordino fondiario.

Successivamente il Presidente indice la votazione.


IL CONSIGLIO COMUNALE

Vista la sopraestesa proposta di deliberazione;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità tecnica espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;

Visto il parere FAVOREVOLE in merito alla regolarità contabile espresso dal Responsabile del Servizio, ai sensi dell'art. 49 del Decreto Legislativo n. 267 del 18/08/2000;


Con voti favorevoli 10, contrari 4 (Bigando, Griva, Gaida, Pellegrino) e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

1)        di dare atto, a norma dell?art. 54 del D.Lgs. 15.12.1997 n. 446, che le tariffe e i prezzi dei servizi pubblici sono stati cos? approvati:

    gli importi dei diritti di segreteria, ad esclusivo vantaggio del Comune, fissati con deliberazione G.C. n. 10 del 13/01/2003;

    le tariffe orarie a carico degli organizzatori di corsi in locali comunali, fissate con deliberazione G.C. n. 11 del 20.01.2005;

    le tariffe Internet Point del Comune di Cigliano presso la Biblioteca comunale, fissate con deliberazione G.C. n. 12 del 20.01.2005;

    C.C. n. 6 del 05/02/2009 ?Verifica quantit? e qualit? aree e fabbricati da de­stinarsi alla residenza, attivit? produttive e terziarie. L.18.04.1962 n.167, L.22.10.1971 n.265 e L.05.08.1978 n.457?;

    G.C. n. 126 del 20/12/2008 ?Tariffe dell?imposta comunale sulla pubblicit? e diritti sulle pubbliche affissioni per l?anno 2009?;

    C.C. n. 12 del 05/02/2009 ?Imposta comunale sugli immobili (I.C.I.). Determinazione aliquote per l?anno 2009?;

    G.C. n. 125 del 20/12/2008 ?Conferma per l?anno 2009 delle tariffe del servizio mensa, trasporto scolastico, tassa smaltimento rifiuti solidi urbani e tassa per l?occupazione di spazi ed aree pubbliche?;

    C.C. n. 7 del 05/02/2008 ?Servizi pubblici a domanda individuale. Tassi percentuali di copertura del costo di gestione per l?esercizio 2009?;

    C.C. n. 8 del 05/02/2009 ?Gettone di presenza ai Consiglieri Comunali per l?esercizio 2009?;

    G.C. n. 127 del 20/12/2008 ?Conferma per l?anno 2009 dell?aliquota di compartecipazione dell?addizionale comunale sul reddito delle persone fisiche?;

    G.C. n. 8 del 26/01/2006 ?Tariffe per l?uso dell?impianto sportivo polivalente e della palestra di piazza Martiri della Libert??;

    G.C. n. 63 del 29/07/2006 ?Approvazione tariffe campetti da tennis e calcetto?

    G.C. n. 18 del 11/02/2008 ?Approvazione tariffe del bocciodromo e del locale polivalente?

    G.C. n. 19 del 16/02/2008 ?Aggiornamento dei contributi relativi agli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria ex art. 5 e 10 della Legge n. 10 del 28/01/1977.

2)      di approvare il bilancio di previsione per l?esercizio 2009, allegato al presente atto per farne parte integrante e sostanziale, le cui risultanze finali sono le seguenti:

 

ENTRATE

SPESA

Titolo I - Entrate tributarie

1476.500,00

Titolo I - Spese correnti

2.691.250,00

Titolo II - Entrate derivanti da contributi e trasferimenti correnti dello Stato, della regione e di altri enti pubblici anche in rapporto all?esercizio di funzioni delegate dalla regione

821.500,00

Titolo II - Spese in conto capitale

  580.000,00

Titolo III - Entrate extra tributarie

580.850,00

 

 

Titolo IV - Entrate derivanti da alienazioni, da trasferimenti di capitale e da riscossione di crediti

  184.800,00

 

 

Totale Entrate Finali

3.098.850,00

Totale Spese Finali

3.271.250,00

Titolo V - Entrate derivanti da accensione di prestiti

460.000,00

Titolo III - Spese per rimborso di prestiti

287.600,00

Titolo VI - Entrate da servizi per conto di terzi

486.500,00

Titolo IV - Spese per servizi per conto di terzi

486.500,00

Totale

4.045.350,00

Totale

4.045.350,00

Avanzo di amministrazione

0,00

Disavanzo di amministrazione

0,00

TOTALE COMPLESSIVO ENTRATE

4.045.350,00

TOTALE COMPLESSIVO SPESE

4.045.350,00

  

3)      di approvare la relazione previsionale e programmatica per il triennio 2009/2011, allegata al presente atto per farne parte integrante e sostanziale;

 

4)      di approvare il bilancio di previsione pluriennale per il triennio 2009/2011, allegato al presente atto per farne parte integrante e sostanziale;

 

5)      di dare atto che la presente Adunanza ha approvato, con separato atto e di cui alla deliberazione n. 10 in data odierna, il programma pluriennale delle opere pubbliche, che si allega al presente atto in quanto parte integrante e sostanziale;

 

6)   di dare atto che la presente Adunanza ha approvato, con separato atto di cui alla deliberazione n. 11 in data odierna il piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari, ovvero degli immobili non strumentali all?esercizio delle proprie funzioni istituzionali e suscettibili di valorizzazione ovvero di dismissione.



Successivamente, stante l'urgenza di provvedere;
Con voti favorevoli 14, contrari 0 e astenuti 0 espressi in forma palese;

D E L I B E R A

Di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134 - comma 4 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267






-
Deliberazione CC n. 13 del 05/02/2009


Letto, approvato e sottoscritto:

IL PRESIDENTE
F.to Corgnati Giovanni

IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro





RELAZIONE DI PUBBLICAZIONE

La suestesa deliberazione;

¤ Viene pubblicata all'Albo Pretorio di questo Comune il giorno ______________ e per quindici giorni consecutivi ai sensi dell'art. 124 del Decreto Legislativo 18/08/2000 n. 267. Reg. Pubbl. n. ________.

¤ E' stata pubblicata all'Albo Pretorio il giorno ____________ e per giorni ________ ai sensi di Legge.

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






Il sottoscritto Segretario Comunale certifica che la suestesa deliberazione è divenuta ESECUTIVA ai sensi dell'art. 134 - comma 3 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, decorsi dieci giorni dalla pubblicazione

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






LA PRESENTE COPIA E' CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO

Cigliano lì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
Clara Destro

_________________________