logo certificazione
Testo Pubblico
logo comune di Cigliano
COMUNE DI CIGLIANO
Provincia di Vercelli

VERBALE DI DELIBERAZIONE
DEL CONSIGLIO COMUNALE

N. 44 del 20/07/2009


OGGETTO: MODIFICHE AGLI ARTICOLI 20, 25, 29 E 35 DEL REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE.


Il giorno 20/07/2009 alle ore 21.00 nella sala delle adunanze consiliari, previa convocazione individuale effettuata nei modi e termini di legge, si è riunito il Consiglio Comunale in sessione STRAORDINARIA e in seduta pubblica di PRIMA convocazione.

All'appello risultano:

Presenti                                             Assenti                                             
1) Corgnati Giovanni
2) Castelli Gianni
3) Filippi Bruna
4) Cena Giovanni Rocco
5) Andreone Federica
6) Rigazio Anna
7) Grigolo Emiliano
8) Savio Giovanni
9) Bono Giovanni
10) Autino Livio
11) Vercellone Eliana
12) Regis Franco
13) Bessone Enzo
14) Bobba Stefano
15) Scavarda Claudia Maria
16) Campanella Paolo
1) Nicolotti Valentino
Totale presenti 16Totale assenti 1



Assiste all'adunanza il Segretario Comunale Dott. Clara Destro il quale provvede alla redazione del presente verbale.

Essendo legale il numero degli intervenuti, Corgnati Giovanni assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell'oggetto sopra indicato, posto al n. 14 dell'ordine del giorno.
Assiste alla seduta l'Assessore esterno Sig. Bertotto Stefano.

-
Deliberazione CC n. 44 del 20/07/2009 - PROPOSTA
OGGETTO: MODIFICHE AGLI ARTICOLI 20, 25, 29 E 35 DEL REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE.

     Richiamata la deliberazione del Consiglio Comunale n. 52 del 22/12/2005 con la quale veniva approvato il Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale;

 

     Ritenuto proporre alcune modifiche al testo come sopra approvato e specificatamente agli articoli 20, 25, 29 e 35, come segue:

 

 Art. 20 - Deposito degli atti

 

Al comma 1 le parole ?.... nel giorno dell?adunanza e nel giorno precedente....? vengono sostituite con le parole ?....almeno tre giorni lavorativi prima del giorno dell?adunanza...?

 

 

 Art. 25 - Comportamento dei Consiglieri

 

Al comma 3, dopo il secondo capoverso, si aggiungano le parole ?Ad ulteriore contestazione del Consigliere il Presidente pu? disporre l?allontanamento dalla sala.?

 

 

 Art. 29 - Organizzazione della discussione

 

Al comma 3 dopo le parole ?Gli interventi dei Consiglieri, normalmente, devono essere contenuti nel limite massimo di...? le parole ?.... dieci minuti ...? vengono sostituite con le parole ?....cinque minuti...?

 

Al comma 8 dopo le parole ?A ciascun Consigliere ? consentito nella discussione di ogni argomento, di riprendere brevemente la parola, ma non pi? di una volta, per...? le parole ?...cinque minuti,...? vengono sostituite con le parole ?...due minuti...?.

 

 

Art. 35 - Verbale dell?adunanza

 

Al comma 3, dopo il primo capoverso, si aggiungono le parole ?In caso di registrazione della seduta gli interventi sono conservati presso la segreteria comunale a disposizione di tutti e consultabili sul sito internet del Comune?.

 

 

     Visto il D. Lgs. n. 267 del 18/08/2000 e ss.mm.ii.;

 

     Valutata la propria competenza a deliberare;

 

Formula la seguente proposta di deliberazione:

 

1) di apportare al Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale, come approvato con deliberazione C.C. n. 52 del 22/12/2005, le seguenti modifiche agli articoli 20, 25, 29 e 35:

 

 Art. 20 - Deposito degli atti

 

Al comma 1 le parole ?.... nel giorno dell?adunanza e nel giorno precedente....? vengono sostituite con le parole ?....almeno tre giorni lavorativi prima del giorno dell?adunanza...?

 

 

 Art. 25 - Comportamento dei Consiglieri

 

Al comma 3, dopo il secondo capoverso, si aggiungano le parole ?Ad ulteriore contestazione del Consigliere il Presidente pu? disporre l?allontanamento dalla sala.?

 

 

 Art. 29 - Organizzazione della discussione

 

Al comma 3 dopo le parole ?Gli interventi dei Consiglieri, normalmente, devono essere contenuti nel limite massimo di...? le parole ?.... dieci minuti ...? vengono sostituite con le parole ?....cinque minuti...?

 

Al comma 8 dopo le parole ?A ciascun Consigliere ? consentito nella discussione di ogni argomento, di riprendere brevemente la parola, ma non pi? di una volta, per...? le parole ?...cinque minuti,...? vengono sostituite con le parole ?...due minuti...?.

 

 

Art. 35 - Verbale dell?adunanza

 

Al comma 3, dopo il primo capoverso, si aggiungono le parole ?In caso di registrazione della seduta gli interventi sono conservati presso la segreteria comunale a disposizione di tutti e consultabili sul sito internet del Comune?.

 


 


-
Deliberazione CC n. 44 del 20/07/2009 - PARERI PREVENTIVI
OGGETTO: MODIFICHE AGLI ARTICOLI 20, 25, 29 E 35 DEL REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE.







PARERI PREVENTIVI


Ai sensi dell'art. 49, comma 1, del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO ESPRIME PARERE FAVOREVOLE in ordine alla regolarità TECNICA, del provvedimento che si intende approvare con la presente proposta di deliberazione.

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
F.to Sabrina Barberis





-
Deliberazione CC n. 44 del 20/07/2009 - DISCUSSIONE, VOTAZIONE E DISPOSTO
OGGETTO: MODIFICHE AGLI ARTICOLI 20, 25, 29 E 35 DEL REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE.

Il Presidente introduce la proopsta di modifica al Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale.

Il Consigliere Regis Franco presenta una mozione d?ordine chiedendo la votazione separatamente per i singoli punti di modifica proposti.

Il Presidente accoglie la proposta di votare ogni singolo punto ed indice la votazione per la mozione d?ordine presentata.

IL CONSIGLIO COMUNALE

Votanti n. 16: favorevoli n. 16, contrari zero, astenuti zero, palesemente espressi per alzata di mano;

DELIBERA

di votare separatamente i singoli punti proposti di modifica al Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale.

 

Successivamente, il Presidente illustra la proposta di modifica, all?art. 20, del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale.

Interviene Il Consigliere Regis Franco e di seguito Segretario comunale. Replica il Consigliere Regis Franco.

Terminata la discussione, il Presidente indice la votazione per la modifica all?art. 20 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale

IL CONSIGLIO COMUNALE

Vista la sopraestesa proposta;

Con voti favorevoli n. 16, contrari zero, astenuti zero, su n. 16 consiglieri presenti e votanti, palesemente espressi;

DELIBERA

di apportare al Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale, come approvato con deliberazione C.C. n. 52 del 22/12/2005, le seguenti modifiche all?articolo 20:

 

 Art. 20 - Deposito degli atti

 

Al comma 1 le parole ?.... nel giorno dell?adunanza e nel giorno precedente....? vengono sostituite con le parole ?....almeno tre giorni lavorativi prima del giorno dell?adunanza...?

 

Successivamente, il Presidente illustra la proposta di modifica, all?art. 25, del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale.

Intervengono i Consiglieri Savio Giovanni, Regis Franco, Scavarda Claudia (dichiarando il proprio voto contrario), Autino Livio e Campanella Paolo. Il Consigliere Regis Franco replica al Consigliere Autino Livio. Intervengono i Consigleri Filippi Bruna e Cena Giovanni Rocco. Il Consigliere Scavarda Claudia replica al Consiglere Cena Giovanni Rocco. Il Consigliere Regis Franco chiede due volte la parola ed il Sindaco non la concede perch? ? gi? intervenuto pi? volte, oltre a quanto previsto nel regolamento. Interviene il Sindaco e poi il Consigliere Autino Livio. Il Consigliere Regis Franco chiede di fare una precisazione e una dichiarazione di voto contrario, in particolare per l?ulteriore potere che si d? con questa modifica, ad una singola persona, in quanto ?questo potere decisionale si basa su definizioni ampie, fumose e  non circoscritte, ad esempio. coordinando questa modifica proposta con i commi 1 e 2 dell?art. 25, non emerge chiaramente cosa significa turbare l?ordine, educazione, prudenza e civile rispetto. Su queste quattro definizioni l?articolato prevede cos? come modificato, circa l?allontanamento il  potere esclusivo del presidente o Sindaco esautorando il Consiglio comunale come tale che, sempre secondo l?articolato, ha solo il potere, in una fase intermedia, con votazione palese, se lasciare o meno la parola al consigliere oggetto di allontanamento?.

 

Terminata la discussione, il Presidente indice la votazione per la modifica all?art. 25 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale

IL CONSIGLIO COMUNALE

Vista la sopraestesa proposta;

Con voti favorevoli n. 11, contrari n. 5 (i Consiglieri Regis Franco, Bessone Enzo, Scavarda Claudia Maria, Bobba Stefano e Campanella Paolo), astenuti zero, su n. 16 consiglieri presenti e votanti, palesemente espressi;

DELIBERA

di apportare al Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale, come approvato con deliberazione C.C. n. 52 del 22/12/2005, le seguenti modifiche all?articolo 25:

 

Art. 25 - Comportamento dei Consiglieri

 

Al comma 3, dopo il secondo capoverso, si aggiungano le parole ?Ad ulteriore contestazione del Consigliere il Presidente pu? disporre l?allontanamento dalla sala.?

 

Successivamente, il Presidente illustra la proposta di modifica, all?art. 29, del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale.

Interviene il Consigliere Campanella Paolo; il Consigliere Regis Franco accusa la maggioranza di mettere il bavaglio ai singoli consiglieri. ?Si propone di dimezzare i tempi di ogni consigliere per esprimere la propria opinione da 10 a 5 minuti, la replica da 5 a 2 minuti, per cui accuso la maggioranza di mettere il bavaglio di ridurre il diritto di parola dei consiglieri, in particolare della minoranza. Questa non ? democrazia, non ? trasparenza?. Dichiara il voto contrario.

Replica il Consigliere Filippi Bruna; interviene il Consigliere Savio Giovanni che per? si dichiara impossibilitato a proseguire nell?intervento per le continue interruzioni del Consigliere Regis Franco. Segue un dibattito tra il Consigliere Regis Franco e il Sindaco Giovanni Corgnati.

 

Terminata la discussione, il Presidente indice la votazione per la modifica all?art. 29 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale

IL CONSIGLIO COMUNALE

Vista la sopraestesa proposta;

Con voti favorevoli n. 10, contrari n. 5 (i Consiglieri Regis Franco, Bessone Enzo, Scavarda Claudia Maria, Bobba Stefano e Campanella Paolo), astenuti n. 1 (il Consigliere Filippi Bruna), su n. 16 consiglieri presenti, palesemente espressi;

DELIBERA

di apportare al Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale, come approvato con deliberazione C.C. n. 52 del 22/12/2005, le seguenti modifiche all?articolo 29:

 

Art. 29 - Organizzazione della discussione

 

Al comma 3 dopo le parole ?Gli interventi dei Consiglieri, normalmente, devono essere contenuti nel limite massimo di...? le parole ?.... dieci minuti ...? vengono sostituite con le parole ?....cinque minuti...?

 

Al comma 8 dopo le parole ?A ciascun Consigliere ? consentito nella discussione di ogni argomento, di riprendere brevemente la parola, ma non pi? di una volta, per...? le parole ?...cinque minuti,...? vengono sostituite con le parole ?...due minuti...?.

 

 

Successivamente, il Presidente illustra la proposta di modifica, all?art. 35, del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale.

Interviene il Consigliere Regis Franco proponendo di modificare ?Tutte le sedute del Consiglio comunale sono registrate. Le registrazioni sono conservate presso la segreteria comunale a disposizione di tutti i consiglieri. La conservazione della registrazione ? assicurata a tempo indeterminato. In caso di mancata registrazione per impossibilit? tecnica viene assicurata la verbalizzazione sintetica degli interventi. 

Interviene il Consigliere Scavarda Claudia; risponde il Sindaco. Seguono gli interventi dei Consiglieri Regis Franco e Filippi Bruna. 

In seguito al dibattito viene proposta la modifica del comma 3 dell?articolo 35 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale come segue:

?3. Tutte  le sedute sono registrate e le registrazioni sono conservate presso la Segreteria comunale a disposizione di tutti i consiglieri e consultabili sul sito internet del Comune. In caso di mancata registrazione per motivi di forza maggiore gli interventi e le dichiarazioni dei consiglieri saranno riportati  sinteticamente chiarendo i concetti espressi da ciascun oratore. 

Resta inteso che  le registrazioni devono essere conservate con gli stessi termini temporali dei verbali cartacei.?

 

Il Consigliere Regis Franco formula la dichiarazione di voto, dicendo che in linea di principio ha accettato la modifica dell?art. 35 e aveva chiesto delle guarantige sulla registrazione ed in caso di mancata registrazione, in casi di forza maggiore, chiedeva venissero riportati gli interventi dei singoli consiglieri in maniera analitica. ?L?articolato proposto non mi trova concorde perche annulla i primi due commi dell?art. 35 senza una loro sostituzione nel sistema futuro proposto dall?articolato. Per  questi motivi voto contrario pur dando la disponibilit? alla modifica dell?articolo.?

 

Al termine della discussione il Presidente indice la votazione per la modifica, come sopra proposta, del comma 3 dell?art. 35 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale;

IL CONSIGLIO COMUNALE

Vista la sopraestesa proposta;

Con voti favorevoli n. 14, contrari n. 2 (i Consiglieri Regis Franco e Bobba Stefano), astenuti zero, su n. 16 consiglieri presenti e votanti, palesemente espressi;

DELIBERA

di apportare al Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale, come approvato con deliberazione C.C. n. 52 del 22/12/2005, le seguenti modifiche all?articolo 35:

 

Art. 35 - Verbale dell?adunanza

 

il comma 3 viene sostituito come segue  ?Tutte  le sedute sono registrate e le registrazioni sono conservate presso la Segreteria comunale a disposizione di tutti i consiglieri e consultabili sul sito internet del Comune. In caso di mancata registrazione per motivi di forza maggiore gli interventi e le dichiarazioni dei consiglieri saranno riportati  sinteticamente chiarendo i concetti espressi da ciascun oratore. 

Resta inteso che  le registrazioni devono essere conservate con gli stessi termini temporali dei verbali cartacei.?

  






-
Deliberazione CC n. 44 del 20/07/2009


Letto, approvato e sottoscritto:

IL PRESIDENTE
F.to Corgnati Giovanni

IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro





RELAZIONE DI PUBBLICAZIONE

La suestesa deliberazione;

¤ Viene pubblicata all'Albo Pretorio di questo Comune il giorno ______________ e per quindici giorni consecutivi ai sensi dell'art. 124 del Decreto Legislativo 18/08/2000 n. 267. Reg. Pubbl. n. ________.

¤ E' stata pubblicata all'Albo Pretorio il giorno ____________ e per giorni ________ ai sensi di Legge.

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






Il sottoscritto Segretario Comunale certifica che la suestesa deliberazione è divenuta ESECUTIVA ai sensi dell'art. 134 - comma 3 - del D.Lgs 18/08/2000 n. 267, decorsi dieci giorni dalla pubblicazione

Addì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
F.to Clara Destro






LA PRESENTE COPIA E' CONFORME ALL'ORIGINALE PER USO AMMINISTRATIVO

Cigliano lì _______________
IL SEGRETARIO COMUNALE
Clara Destro

_________________________